FIRENZE, SCHIMDT: “DIFENDIAMO CITTADINI DA ‘BARACCHINI’ CON MOSTRA”

Schmidt

Il direttore degli Uffizi all’inaugurazione istallazione Xhixha in piazza San Firenze: “siamo qui per combattere il degrado del ‘baldracchi’ moderni anche se il Tar la pensa diversamente.” Avvocato bancarellai Peruzzi: “

“Quando per la prima volta fu esposto il David di Michelangelo furono lanciati sassi contro la statua: noi siamo qui insieme al sindaco per difendere gli interessi dei cittadini, della collettività, dello Stato”. Così il direttore degli Uffizi Eike Schmidt, nel corso dell’inaugurazione dell’esposizione di una installazione di Helidon Xhixha in piazza San Firenze, è intervenuto sulla vicenda del mancato spostamento dei banchi dalla piazza, per la sospensiva del provvedimento emanata d’urgenza dal Tar.

Parlando della mostra, ha spiegato che “quello che abbiamo fatto qui, come anche con il cinema nel piazzale degli Uffizi, e l’infopoint antibagarini in piazza Signoria, è di dare una concreta offerta di informazioni e culturale a cittadini e forestieri; la ragione stessa per cui gli Uffizi esistono è il combattimento contro il degrado. Furono costruiti da Cosimo I dei Medici per far fronte a una situazione imbarazzante per Firenze, il fatto che accanto a Palazzo Vecchio ci fosse il distretto a luci rosse, il cosiddetto distretto ‘La baldracca’. Ecco, così come Cosimo I costruì gli Uffizi per dare un’offerta culturale artistica e di teatro all’area, anche noi adesso combattiamo ‘i baldracchi’ di oggi giorno, con un’offerta culturale”.

Poi Eike Schmidt, rispondendo ai cronisti che osservavano come il Tar non la pensasse come lui, avendo emanato la sospensiva in favore degli ambulanti, si è concesso una battuta ironica: “E’ un segnale molto positivo che il Tar inizi a riunirsi anche nel fine settimana – ha sorriso – addirittura di domenica sera: vuol dire che ora la gente non lavora più da lunedì al venerdì, ma anche nel weekend, bene”.

 

The post FIRENZE, SCHIMDT: “DIFENDIAMO CITTADINI DA ‘BARACCHINI’ CON MOSTRA” appeared first on Controradio.

‘EATALY’, SI’ TOSCANA A SINISTRA: “FESTA A FIRENZE E’ REGALO A FARINETTI?”

 Eataly

E’ questa la domanda che si pone in una nota il consigliere fiorentino di Sinistra Italiana Grassi: “‘alla ‘festa del cibo di strada’ di Eataly si paga con ‘gettoni’ per eludere norme comunali, e Nardella è d’accordo.”

“Da ieri pomeriggio Via Martelli è stata invasa dai banchini della ‘festa del cibo in strada’ di Eataly. Si dice che non possano aprire nuove attività commerciali nell’area Unesco ed invece qualcuno può permettersi di ampliare la propria superficie di vendita occupando suolo pubblico. Sorprendente poi scoprire che negli stand gastronomici non si paga con soldi, ma con gettoni che i clienti possono acquistare precedentemente all’interno del negozio Eataly. Si tratta dell’ennesimo regalo del Comune a Farinetti o una iniziativa commerciale autorizzata eludendo le norme comunali?” Lo dice, in una nota, il consigliere comunale di Sinistra italiana Tommaso Grassi.

“Difficile capire la architettura e la strategia dei ‘gettoni’ se non con la volontà di eludere le norme sui mercati e sulle fiere e utilizzare procedure semplificate – aggiunge – Una festa in strada lunga quattro giorni da mattina a sera con cibi tutt’altro che economici: solo due piatti toscani su un totale di circa dieci piatti, ben lontano anche dal 70% richiesto per le attività commerciali in centro storico prima dell’ultimo regolamento”.

“Se l’azione del Comune è quella che stiamo vedendo con Eataly quello che poteva sembrare una moratoria e uno stop al cibo in strada diventa un aiuto alla rendita di chi l’attività ce l’ha già aperta e adesso ha ancora meno concorrenza. Almeno se la festa fosse stata organizzata da tutti i negozi di Via Martelli avrebbe sicuramente dato meno nell’occhio e attirato meno la nostra attenzione. Firenze riparte a sinistra presenterà a breve una interrogazione su quanto accaduto e per capire con quali modalità ed eventualmente sfruttando quali norme è stato possibile fare tutto ciò”.

The post ‘EATALY’, SI’ TOSCANA A SINISTRA: “FESTA A FIRENZE E’ REGALO A FARINETTI?” appeared first on Controradio.