CAMP DARBY, M5S: “SALVIAMO ALBERI PARCO SAN ROSSORE”

ampliamento Camp darby consiglieri Sì“La Regione non permetta l’abbattimento di circa mille alberi per nuova linea ferroviaria che porta armi da Camp Darby” ha annunciato il consigliere 5 stelle Giannarelli: “Rossi e il Pd si inchinano a amministrazione Usa.”

“Grazie all’intesa tra amministrazione Usa e Governo Italiano, col bene placet della Regione Toscana, quasi mille alberi del nostro Parco di San Rossore dovrebbero essere abbattuti per lasciare spazio ad una nuova linea ferroviaria in grado di portare armamenti dal Porto di Livorno alla base di Camp Darby. La difesa di questo patrimonio toscano può essere la strada per fermare questo progetto inaccettabile”. Lo afferma il consigliere regionale M5s Giacomo Giannarelli annunciando una mozione in merito.

“Capiamo l’imbarazzo del duo Pd- Rossi – sottolinea in una nota -, abituato a fare l’antimilitarista sulla stampa per poi genuflettersi a richieste come queste avanzate dall’amministrazione Usa, ma questo dev’essere convertito nel buon senso di abbracciare una battaglia corretta. Con quale faccia negli atti di indirizzo si continua a definire l’abbattimento della CO2 come una priorità del mandato e poi si tirano via così, con un colpo di spugna, mille alberi capaci di catturarne 50 tonnellate l’anno?. Per Giannarelli “la Regione Toscana può e deve verificare questo aspetto della questione, finora non affrontato per un approccio ideologico al tema, rivelatosi poco efficace”.

Occorre perciò, conclude, “evitare che gli Stati Uniti d’America abbattano mille dei nostri alberi presenti nel Parco di San Rossore. La difesa del patrimonio regionale, in questo caso boschivo, è forse l’unica chiave possibile per fermare questo progetto”.

The post CAMP DARBY, M5S: “SALVIAMO ALBERI PARCO SAN ROSSORE” appeared first on Controradio.

CAMP DARBY, GRIECO: “SI’ AMPLIAMENTO MA RISPETTI AUTORIZZAZIONI”

regione toscana Grieco Camp Darby

Parere positivo da parte della Regione all’ampliamento Camp Darby nell’interrogazione di Sì Toscana a sinistra. Fattori (Sì): “basito, Giunta sapeva del progetto ma non ha detto nulla.”

Da parte della Regione Toscana c’è un parere sostanzialmente positivo sul progetto di ampliamento e
del consolidamento delle infrastrutture della base di Camp Darby a condizione che vengano acquisiti i necessari contributi, pareri, nulla osta e autorizzazioni previsti dalla normativa vigente. E’ quanto spiegato dall’assessore regionale al lavoro Cristina Grieco, leggendo in Consiglio regionale la risposta
dell’assessore alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli ad una interrogazione di Sì Toscana a sinistra sul potenziamento della base americana, finalizzato ad uso militare.

Nella risposta, spiega una nota, si elencano i soggetti a cui riferirsi: l’Autorità di Bacino del fiume Arno per gli aspetti idrogeologici e idraulici; l’Ente parco di Migliarino San Rossore per la valutazione di incidenza; la Soprintendenza Belle Arti e paesaggio di Pisa e Livorno per il vincolo paesaggistico e terna, la Rete elettrica nazionale e la Società del canale Navicelli per eventuali interferenze con la rete ferroviaria. “L’intervento – ha osservato Grieco – non costituisce installazione di nuovi insediamenti o apparati militari di particolare importanza, in questo caso il progetto ha sostanzialmente valenza sulla logistica di una base già esistente”.

Il capogruppo di Sì Toscana a sinistra Tommaso Fattori si è detto “basito, perché la Giunta era a conoscenza di questo progetto da un anno, ma non è stata detta una parola in merito, giustificando il silenzio con il fatto che si tratta di un’opera militare”. “Credo – ha aggiunto – che questo silenzio segni una grave corresponsabilità su un progetto che è un potenziamento della base militare. L’obiettivo è quello di accrescere il numero e la frequenza dei carichi di armi in arrivo e in uscita da Camp Darby verso teatri di guerra. È un’opera in contrasto con la Costituzione, con il piano territoriale del parco di San Rossore. Non si deve permettere di investire per potenziare questa base militare straniera”.

The post CAMP DARBY, GRIECO: “SI’ AMPLIAMENTO MA RISPETTI AUTORIZZAZIONI” appeared first on Controradio.