RINVIATO SPETTACOLO GRILLO A FIESOLE PER MALTEMPO

Grillo Spettacolo Fiesole

Lo spettacolo di Grillo era programmato al Teatro Romano per Estate fiesolana 2017. La decisione a seguito dell’allerta meteo arancione. Rimborso per possessori biglietto.

E’ rinviato a data da destinarsi lo spettacolo di Beppe Grillo in programma domani, mercoledì 28 giugno, al Teatro Romano di Fiesole nell’ambito dell’Estate Fiesolana 2017. La decisione è stata presa dagli organizzatori a seguito delle avverse previsioni meteo per la giornata e al conseguente stato di allerta segnalato da Regione Toscana – livello arancione – in particolare nell’orario dello spettacolo.

Chi è già in possesso del biglietto può chiederne il rimborso presso lo stesso punto prevendita dove il tagliando è stato acquistato, entro il 7 luglio. Chi ha comprato il biglietto online verrà rimborsato direttamente dal circuito che ha gestito la vendita, senza bisogno di fare richiesta. Gli organizzatori si scusano per il contrattempo ma ritengono di aver agito nell’interesse condiviso dell’artista e del pubblico e contano di recuperare questo appuntamento il prossimo autunno.

I forti temporali in arrivo sulla Toscana sono causati da una perturbazione in transito che porterà precipitazioni a carattere di rovescio con massimi elevati o localmente molto elevati soprattutto sulla provincia di Massa-Carrara e Garfagnana. La sala operativa della Protezione civile regionale ha emesso un codice arancione sulla Toscana centrosettentrionale a partire dalle 7 fino alla mezzanotte di domani, mercoledì 28 giugno. Sul resto della regione codice giallo sempre per temporali, vento e mareggiate.

The post RINVIATO SPETTACOLO GRILLO A FIESOLE PER MALTEMPO appeared first on Controradio.

LA VIA FRANCIGENA IN TRENO: “SCONTO 10% BIGLIETTI”

Francigena treni sconto

L’accordo Trenitalia-Associazione Europea delle Vie Francigene prevede una riduzione del 10% biglietti treni Regionali e coinvolge 22 stazioni. Tedeschi: “50 mila pellegrini in Italia nel 2016″

La Via Francigena a piedi, come i pellegrini mille anni fa, in bici, a cavallo. Ora anche in treno con sconto dedicato. E’ il nuovo accordo fra Trenitalia e Associazione Europea delle Vie Francigene per una riduzione del 10% sul biglietto a pellegrini e turisti che utilizzino i treni Regionali per spostarsi lungo il tratto italiano del cammino, tra Valle d’Aosta e Roma, con ben 22 stazioni coinvolte.

”L’Enit punta molto su questo tipo di prodotti turistici che esaltano caratteristiche che ha solo l’Italia – racconta il direttore esecutivo Giovanni Bastianelli – La presenza diffusa sul territorio di tanta attrattività, dai beni culturali al paesaggio e il cibo”, ”passare per le strade dei borghi, brand apprezzato in tutto il mondo, sono tutte esperienze uniche e straordinarie” di un modo più ”lento, ecologico e sostenibile” di godere il nostro paese.

”La via Francigena – spiega il presidente dell’Aevf, Massimo Tedeschi – è un asse europeo di 1800 km, da Canterbury a Roma. Ora è in atto l’estensione in Puglia, fino a Santa Maria di Leuca. Nel 2016 si stima in Italia l’abbiamo percorsa in 50 mila. La maggior parte va a piedi, un quinto dei viaggiatori in bici, ma è sempre più apprezzato anche il treno”. Dai sondaggi, poi, risulta un identikit molto interessante con viaggiatori ”generalmente di elevati livello di istruzione – prosegue Tedeschi – quindi curiosi di conoscere non solo l’Italia di Roma, Venezia e Firenze. Mediamente hanno una certa disponibilità di spesa.

Circa la metà impegna una settimana, un quarto un weekend, Ma un altro quarto resta anche due-tre
settimane: dato molto interessante per destagionalizzazione e sviluppo dei piccoli paesi. Promuovendo ora l’utilizzo del mezzo ferroviario offriamo un importante aiuto alle persone anziane o non allenate”, che possono così alternare tappe a piedi e altre in treno. La risposta è già positiva se in tre mesi dalla nascita dell’accordo, ”senza ancora una particolare pubblicità, sono state distribuite 4 mila credenziali numerate al costo di 5 euro, con 100 mila visitatori mensili sulle pagine web dedicate.

”L’accordo – aggiunge Orazio Iacono, direttore Divisione passeggeri Regionale di Trenitalia – è una delle iniziative per incentivare l’uso dei treni regionali nel tempo libero, per turismo e piacere. Con il progressivo rinnovo della flotta, 4 miliardi e mezzo per 500 nuovi esemplari, i nostri clienti hanno a disposizione treni sempre più moderni, confortevoli e ospitali”. Per il momento l’accordo riguarda solo il tratto italiano della Francigena fino a Roma, ma sarà esteso alla parte sud del percorso, quando sarà ultimato, e si pensa a collaborazioni internazionali per le tratte in Inghilterra, Francia e Svizzera. Info: www.viefrancigene.org

The post LA VIA FRANCIGENA IN TRENO: “SCONTO 10% BIGLIETTI” appeared first on Controradio.