FIRENZE, PRESIDIO MOVIMENTO LOTTA CASA CONTRO ‘MAXI CONGUAGLI’ AI MOROSI

movimento lotta per la casa

Presidio sotto la sede Consiglio regionale Toscana dal Comitato inquilini e Movimento lotta per la casa: “non possono pagare perché senza soldi.” Corteo previsto per 17 giugno da Stazione a Regione.

“Stop ai maxi conguagli” per le bollette dell’acqua per gli inquilini morosi che abitano nelle case popolari. E’ quanto chiesto oggi dal Comitato inquilini delle case popolari e dal Movimento di lotta per la casa nel corso di una protesta sotto la sede del Consiglio regionale della Toscana.

“Se aumentano gli inquilini morosi – è stato spiegato – non è perchè nelle case popolari è pieno di ‘furbetti’ ma è perché senza soldi non si possono pagare le bollette. Sempre più famiglie sono indebitate, e molti rischiano lo sfratto a causa delle morosità sul pagamento dell’acqua. Le istituzioni devono intervenire, a partire dalla Regione Toscana. Per questo richiediamo un incontro urgente con l’assessore regionale Ceccarelli”.

I manifestanti chiedono “la sospensione del pagamento dei maxi-conguagli dell’acqua inseriti sui canoni di affitto e l’esonero per tutte le famiglie con redditi bassi, riconoscendo le morosità incolpevoli”. I comitati hanno poi annunciato una manifestazione di protesta il 17 giugno a Firenze con un corteo che dalla stazione Santa Maria Novella arriverà fino alla sede della Regione Toscana in piazza del Duomo per dire che “a Firenze c’è solo una grande opera da fare ed è dare la casa e un reddito di dignità a tutti.

Le grandi opere, dalla Tav alla Foster, per le quali sono stanziati tre miliardi di euro sono inutili. Dobbiamo decidere quali sono le priorità a cui destinare le risorse. Chiediamo una discontinuità sull’utilizzo delle risorse pubbliche”.

The post FIRENZE, PRESIDIO MOVIMENTO LOTTA CASA CONTRO ‘MAXI CONGUAGLI’ AI MOROSI appeared first on Controradio.