‘Specchi’, riflessioni sulla traduzione a S. Gimignano

‘Specchi’, riflessioni sulla traduzione a S. Gimignano

L’iniziativa è in programma sabato 21 e domenica 22 ottobre ed è inserita nel cartellone di eventi della Regione Toscana “Ma Dove? In Biblioteca”. Due giorni per confrontarsi su sfide e implicazioni della traduzione con docenti, scrittori e traduttori

Specchi che riflettono un’immagine o un testo, una storia o un’atmosfera. La traduzione mette inevitabilmente in gioco questa capacità: non è solo “condurre oltre” – dal latino “trans” e “ducere” – ma anche restituire in un clima di autenticità che rifletta – è il caso di dire in una duplice accezione – la lingua di provenienza e quella di approdo. Per questo, si parla della traduzione, delle sue sfide e delle sue implicazioni proprio a San Gimignano nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 ottobre.

Nella città delle Torri tante lingue provenienti da ogni parte del mondo si intrecciano, sotto il comune denominatore dell’Arte, della Cultura e della Storia. Coorganizzato dal Comune di San Gimignano e con il Patrocinio dell’Università per Stranieri di Siena – Ateneo Internazionale, “Specchi – Riflessioni Contemporanee sulla Traduzione” è alla sua prima edizione e punta a chiamare e a coinvolgere attivamente docenti, scrittori, traduttori e operatori del settore per valorizzare quest’attività preziosa nell’ambito letterario e in tanti altri contesti, complice la globalizzazione dei saperi e delle conoscenze. Una nuova partenza per un appuntamento che intende crescere nel tempo.

“Siamo contenti e orgogliosi di tenere a battesimo la prima edizione di quest’iniziativa che a San Gimignano trova una giusta dimensione – commenta l’assessore alla Cultura e al Turismo Carolina Taddei – e che propone una serie di incontri e appuntamenti di spessore, adatti sia ad un pubblico di addetti ai lavori che di neofiti o di semplici appassionati”.

Il programma I lavori si apriranno sabato 21 ottobre alle 10:00 presso la Biblioteca Comunale “Ugo Nomi Venerosi Pesciolini” con una tavola rotonda con i docenti dell’Unistrasi Anna Di Toro, Akeel Almarai, Giulia Marcucci. Si riprende nel pomeriggio con la seconda sessione alle 14.30: interverranno Andrea Di Gregorio, traduttore, tra gli altri, di Petros Markaris, il “Camilleri” greco, e Daniela Di Sora, traduttrice ed editrice della Voland, che ha fatto conoscere al pubblico italiano Amelie Nothombe. Infine, sarà presentata anche la rivista letteraria bilingue italiano-inglese TheFLR – The Florentine Literary Review. La prima giornata si concluderà con un concerto della band Perfect Cluster al Teatro dei Leggieri alle ore 22.

Si proseguirà domenica mattina 22 ottobre alle 10.30 con alcuni approfondimenti e discussioni. “Specchi – Riflessioni Contemporanee sulla Traduzione” intende valorizzare anche giovani tesisti che interverranno nel corso della manifestazione, lasciando loro spazio di espressione e di confronto con gli studenti ospiti della manifestazione. L’iniziativa in programma, interamente ad ingresso gratuito, è inserita nel cartellone di eventi della Regione Toscana “Ma Dove? In Biblioteca”, campagna di promozione delle biblioteche.

L'articolo ‘Specchi’, riflessioni sulla traduzione a S. Gimignano proviene da www.controradio.it.