LUCCA, NESSUN APPARENTAMENTO IN VISTA EL BALLOTTAGGIO

provocazione Casapound e Alleanza per Lucca, terzi con oltre il 7%, hanno deciso di lasciare liberi i loro elettori in occasione del ballottaggio del 25 giugno. Barsanti ha detto durante una conferenza stampa che la città non può permettersi altri cinque anni di governo del sindaco uscente

A Lucca non ci sono stati apparentamenti ufficiali con i candidati di centrodestra e Centrosinistra Remo Santini e Alessandro Tambellini. Anche Fabio Barsanti, Casapound e Alleanza per Lucca, terzi con oltre il 7%, hanno deciso di lasciare liberi i loro elettori in occasione del
ballottaggio del 25 giugno. Barsanti ha detto durante una conferenza stampa che la città non può permettersi altri cinque
anni di governo del sindaco uscente, in sostanza un’indicazione a non votare Tambellini. Il leader lucchese di Casapound ha
comunque chiarito che in consiglio comunale rimarrà all’opposizione, qualunque sia il vincitore del ballottaggio.
Nessun apparentamento anche per la lista “Lei Lucca” di Donatella Buonriposi che alla prima tornata ha superato il 5%.
Ma l’ex candidata a sindaco ha rivelato in una intervista la sua  scelta personale, il 25 giugno voterà per Alessandro Tambellini:
“Nello schieramento di Santini – ha detto la Buonriposi – ci sono i soliti volti di dieci anni fa e l’unica novità è una  pericolosa deriva verso l’estrema destra”. “Obtorto collo – ha Concluso – voterò per Tambellini, che è una persona che stimo”.
Infine il candidato M5S Massimiliano Bindocci che ha spiegato che comunque vada il Movimento lavorerà in autonomia all’interno
del consiglio comunale.

The post LUCCA, NESSUN APPARENTAMENTO IN VISTA EL BALLOTTAGGIO appeared first on Controradio.

LUCCA, NESSUN APPARENTAMENTO IN VISTA EL BALLOTTAGGIO

provocazione Casapound e Alleanza per Lucca, terzi con oltre il 7%, hanno deciso di lasciare liberi i loro elettori in occasione del ballottaggio del 25 giugno. Barsanti ha detto durante una conferenza stampa che la città non può permettersi altri cinque anni di governo del sindaco uscente

A Lucca non ci sono stati apparentamenti ufficiali con i candidati di centrodestra e Centrosinistra Remo Santini e Alessandro Tambellini. Anche Fabio Barsanti, Casapound e Alleanza per Lucca, terzi con oltre il 7%, hanno deciso di lasciare liberi i loro elettori in occasione del
ballottaggio del 25 giugno. Barsanti ha detto durante una conferenza stampa che la città non può permettersi altri cinque
anni di governo del sindaco uscente, in sostanza un’indicazione a non votare Tambellini. Il leader lucchese di Casapound ha
comunque chiarito che in consiglio comunale rimarrà all’opposizione, qualunque sia il vincitore del ballottaggio.
Nessun apparentamento anche per la lista “Lei Lucca” di Donatella Buonriposi che alla prima tornata ha superato il 5%.
Ma l’ex candidata a sindaco ha rivelato in una intervista la sua  scelta personale, il 25 giugno voterà per Alessandro Tambellini:
“Nello schieramento di Santini – ha detto la Buonriposi – ci sono i soliti volti di dieci anni fa e l’unica novità è una  pericolosa deriva verso l’estrema destra”. “Obtorto collo – ha Concluso – voterò per Tambellini, che è una persona che stimo”.
Infine il candidato M5S Massimiliano Bindocci che ha spiegato che comunque vada il Movimento lavorerà in autonomia all’interno
del consiglio comunale.

The post LUCCA, NESSUN APPARENTAMENTO IN VISTA EL BALLOTTAGGIO appeared first on Controradio.