Terremoto a Ischia: salvato neonato, si scava per altri due bimbi

Terremoto a Ischia: salvato neonato, si scava per altri due bimbi

E’ stato salvato e recuperato dai soccorritori nella notte un neonato rimasto intrappolato nelle macerie della palazzina, in località La Rita del comune di Casamicciola a Ischia, colpita ieri dal terremoto di magnitudo 4. I vigili del fuoco sono senza sosta al lavoro per trarre in salvo altri due bimbi individuati sotto le macerie. I vigili sono sempre in contatto con uno dei due bambini mentre scavano per portarli in salvo.

“Il piu’ grande è un ragazzo coraggioso, aiuterà anche il fratellino”. A parlare è il nonno, dei due bimbi ancora sotto le macerie della casa di Casamicciola, crollata ieri sera dopo il terremoto che ha scosso l’isola . Nonno Pasquale ha seguito per tutta la notte le operazioni di soccorso. Sul posto è arrivato anche il papà Alessandro.

“Il bilancio dei morti recuperati comunicato dalla prefettura di Napoli, si sottolinea nell’ultimo aggiornamento del Comitato Operativo della Protezione Civile, rimane di una persona: si tratta della donna rimasta coinvolta nel crollo della chiesa di Santa Maria del Suffragio”.

Durante la notte, grazie a tre corse appositamente organizzate sotto il coordinamento del Comando generale delle Capitanerie di Porto, hanno lasciato l’isola 1.051 persone che sono state accolte a Pozzuoli dai volontari della Croce Rossa Italiana (Cri), prima di allontanarsi autonomamente. Lo fa sapere la Protezione Civile nell’ultimo aggiornamento del Comitato Operativo. Per coloro che, invece, hanno bisogno di assistenza sull’isola sono stati allestiti, nei due comuni maggiormente colpiti e nei porti di Casamicciola e Ischia, punti di prima assistenza da parte dei volontari di protezione civile della regione Campania e della Cri.

L'articolo Terremoto a Ischia: salvato neonato, si scava per altri due bimbi proviene da www.controradio.it.