Novembre al Teatro del Popolo di Castelfiorentino

Novembre al Teatro del Popolo di Castelfiorentino

Un mese ricco di eventi dalla danza alla musica, si comincia celebrando i 150 anni di attività del Teatro del Popolo

Al Teatro del Popolo di Castelfiorentino il mese di novembre si preannuncia ricco di eventi da non perdere.

Si comincia sabato 4 alle 10.00 e alle 21.00 e domenica 5 novembre alle 17.00 con 150! una produzione di Giallo Mare Minimal Teatro e Fondazione Teatro del Popolo con la regia di Vania Pucci, che racconta i 150 anni di vita del teatro del Popolo. I fatti veri o presunti, gli aneddoti, i personaggi, le opere rappresentate sono tante. La scelta è andata sul racconto di alcune manifestazioni e spettacoli che si sono succeduti in questi anni. Di alcune  si conoscono il testo perché sono opere immortali, di altre solo il titolo. Allora l’immaginazione è andata a colmare i vuoti. Si raccontano la vita delle varie epoche attraverso la famiglia del custode, la storia del teatro attraverso gli spettacoli, la storia italiana attraverso gli eventi principali. In scena attori professionisti e non, con la partecipazione straordinaria della cantante lirica Simonetta Antoni ed il maestro Simone Faraoni.

Giovedì 9 novembre alle 21.00  arriva Ascanio Celestini con il suo spettacolo Pueblo  la nuova produzione dell’istrionico attore. L’artista, fra i più rappresentativi del teatro di narrazione, ritorna negli stessi luoghi in cui palpitava la vita della sua precedente creazione: la periferia, il bar, il supermercato, il marciapiede. Qui vive Valentina, giovane cassiera che sogna di essere regina di un reame popolato dalle storie feroci e poetiche di altrettanti personaggi disillusi e traditi dalla vita. Voci differenti s’incontrano all’interno di un bar per ritrarre un universo fatto di povertà, ma capace di brillare come un diamante di rara bellezza o un mondo senza dei -come quello di Laika– in cui, nonostante tutto, molti miracoli dovranno accadere.

Accompagnato dalle musiche originali composte da Gianluca Casadei, Celestini crea un nuovo ritratto dei margini della società e invita lo spettatore a identificarsi con i suoi protagonisti: personaggi che, al di là della loro particolare condizione sociale, come tutti noi, affrontano la propria condizione di esseri umani.

Venerdì 17 novembre alle  21.00 l’attesissimo eVolution Dance Theatre in Night garden. Lo spettacolo è pura evasione che, unendo l’arte, la danza e le doti acrobatiche dei ballerini alla magia delle ambientazioni tratte dal fantastico mondo della natura notturna, inebria il suo pubblico. Il verde delle foglie si mescola all’oscurità delle ombre e Madre Natura dirige col movimento la sua orchestra fatata dando vita ai colori e generando corpi celesti. Nebbia, riti propiziatori e pratiche oniriche animeranno poi nuovamente la scena riempiendo gli occhi presenti in sala di visioni che stimoleranno l’assopita fantasia.

Sabato 25 novembre alle 21.00 è la volta di Ginevra di Marco con Stazioni lunari che prevede una lista di ospiti incredibile, ci saranno infatti anche  Nada, Peppe Servillo, Appino (Zen Circus) Gianni Maroccolo, Massimo Zamboni e Giorgio Canali (ex CSI).
Ogni concerto è un viaggio attraverso la tradizione della musica popolare che parte dal nostro passato e arriva ai giorni nostri come patrimonio artistico e culturale. Dallo spettacolo emerge forte l’idea di partecipazione collettiva, la voglia di andare a scavare là dove si sono depositate le nostre memorie, di recuperarle, studiarle, valorizzarle e farle conoscere. E fra intersezioni artistiche, omaggi e gentilezze è evidente il piacere di trovarsi lì, la gioia di cantare e suonare insieme.

Il mese si chiude con Un sacchetto d’amore di e con Antonella Questa che qui affronta con la consueta ironia le dinamiche relazionali di oggi, costrette a fare i conti con un mondo sempre più rivolto al consumo, all’opulenza, al bisogno di avere per affermarsi. Un mondo in cui ogni cosa che desideriamo sembra essere a portata di mano, ma poi a mancare davvero sono i rapporti autentici.

Ma c’è spazio anche per i bambini e le famiglie con i due spettacoli di Su il sipario di domenica 12 novembre con Cappucceto Red e domenica 19  novembre Raperonzola.

La prevendita dei biglietti è in corso presso la biglietteria del teatro tutti i martedì e giovedì (ore 17.00-19.00) e il sabato (ore 9.30-12.30 e 16.00-19.00) e il giorno stesso dello spettacolo.

Il programma della stagione e tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.teatrocastelfiorentino.it.

L'articolo Novembre al Teatro del Popolo di Castelfiorentino proviene da www.controradio.it.

Castelfiorentino , sindaco a investitore: costituisciti!

Castelfiorentino , sindaco a investitore: costituisciti!

Sarebbe una 19enne italiana, residente a Castelfiorentino (Firenze), secondo quanto appreso, la ragazza trovata morta la notte scorsa lungo la strada regionale 429 a Petrazzi, nel territorio del comune di Castelfiorentino

la giovane deceduta – questa la ricostruzione al momento dai carabinieri di Castelfiorentino  – dopo essere stata investita da un veicolo il cui conducente si è poi allontanato senza prestare soccorso. Secondo quanto appreso, all’identificazione della giovane, che non aveva documenti, si sarebbe arrivati anche dopo la segnalazione dei familiari sul mancato rientro a casa della ragazza.
Intanto il sindaco di Castelfiorentino, Alessio Falorni, ha lanciato un appello pubblico al conducente del mezzo su fb: “Rifletta profondamente su ciò che ha fatto e trovi il coraggio di costituirsi. Quel coraggio che non ha avuto in quel momento
terribile di vigliaccheria”. “La tragedia di Petrazzi di stanotte è qualcosa di straziante – scrive ancora il sindaco -. Sento la mia bambina giocare nell’altra stanza, e non so proprio pensare a quali parole possano essere adeguate a un dolore così grande” aggiunge il sindaco che fa appello anche “a noi, come comunità, affinché stiamo vicini alla famiglia: solo un amore infinito può aiutare a riempire un vuoto incolmabile”.

L'articolo Castelfiorentino , sindaco a investitore: costituisciti! proviene da www.controradio.it.