ISOLA D’ELBA, COLTELLATE FRA COMMERCIANTI: 2 GRAVI

ColtellateA Lacona, Isola d’Elba, una lite scoppiata la scorsa sera tra due gestori di rivendite alimentari, è finita a coltellate: feriti gravi. Sull’episodio indagano i carabinieri.

Secondo quanto si è appreso il litigio scoppiato ieri sera tra due gestori di rivendite alimentari a Lacona, è iniziato tra due donne e ha poi coinvolto il marito di una delle due e il datore di lavoro dell’altra.

Erano circa le 20 di giovedì 6 luglio quando sono cominciate a volare parole grosse tra le due donne che gestiscono i chioschi che si trovano uno di fronte all’altro al Bivio di Lacona, parole che poi sono sfociate nei fatti. Le due si sono azzuffate e questo ha provocato l’intervento del marito di una delle due , un 33enne di Porto Azzurro, che ha cercato di dividerle. L’altra a qual punto ha chiamato il datore di lavoro, 41 enne, residente a Portoferraio, che è arrivato subito dopo, ed ha cominciato a litigare con il marito dell’altra donna.

La dinamica è ancora al vaglio degli inquirenti, ma quel che è certo è che all’improvviso sono spuntanti i coltelli e i due uomini si sono reciprocamente feriti all’addome. I due uomini avrebbero riportato entrambi delle ferite all’addome piuttosto gravi, anche se non correrebbero pericolo di vita.  Sono stati trasportati all’ospedale di Portoferraio dove uno rimasto in osservazione, mentre l’altro è stato trasportato all’ospedale di Cisanello, entrambi sottoposti ad esami per verificare eventuali complicazioni. E intorno a mezzogiorno  di oggi anche il secondo accoltellato è stato trasportato all’ospedale di Pisa dopo che dagli accertamenti diagnostici  è emerso che sono stati interessati alcuni organi interni.  Sull’episodio indagano i carabinieri di Portoferraio.

 

The post ISOLA D’ELBA, COLTELLATE FRA COMMERCIANTI: 2 GRAVI appeared first on Controradio.

PRATO, SPARA ALLA MOGLIE E SI TOGLIE LA VITA

Prato carabinieri prato banda

E’ successo questa mattina: i due corpi, un uomo di 81 anni e una donna di 79, sono stati trovati in camera da letto. Il marito avrebbe usato un fucile da caccia al culmine di una crisi depressiva.

Un ottantunenne ha ucciso la moglie di 79 e poi si è suicidato. E’ accaduto a Prato, dove i due corpi sono stati trovati stamani nel loro appartamento. I due coniugi sono stati trovati in camera da letto. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri l’uomo avrebbe esploso contro la moglie un colpo dal suo fucile da caccia. Poi avrebbe rivolto l’arma verso di sé e avrebbe fatto fuoco ancora una volta. Per i militari il gesto sarebbe riconducibile ad una crisi depressiva.

(Notizia in aggiornamento.)

The post PRATO, SPARA ALLA MOGLIE E SI TOGLIE LA VITA appeared first on Controradio.