LUCCA, ASSESSORE PD A CANDIDATO CENTRODESTRA: “TI AIUTO”

Lucca Remaschi anticipato incendi

In una telefonata l’assessore Remaschi (Pd) avrebbe promesso aiuto al candidato di centrodestra Santini per le comunali di Lucca. Remaschi: “era solo uno scherzo, ho sempre sostenuto Tambellini.”

Le elezioni di Lucca sono state vinte per 350 voti dal sindaco uscente Tambellini. In seguito Santini ha ha reso noto l’audio attraverso il sito della ‘Gazzetta di Lucca’: “Ti volevo dire in maniera del tutto riservata, io non solo non gli do una mano, se posso, quello che posso, poco, te la do a te. Punto. Ciao” queste le parole di Remaschi al telefono. Ovvio l’imbarazzo per il Pd e anche il governatore toscano Enrico Rossi e la  permanenza nella squadra del governo toscano di Remaschi si mostra ora, inevitabilmente più difficile. Remaschi che, nel giorno della pubblicazione dell’audio, si trova in Olanda, si difende dicendo che la telefonata era uno scherzo.

“Dispiace che Santini abbia potuto equivocare una telefonata dal contenuto scherzoso, come molte altre tra di noi” ha commentato Remaschi “sfido chiunque a trovare anche una sola persona a cui io abbia detto di votare il candidato di destra”, è la linea difensiva scelta da Remaschi. Che aggiunge anche: “Utilizzare una conversazione personale per screditarmi è davvero il punto più basso che Santini poteva raggiungere. L’insuccesso gli ha dato alla testa. Per quanto mi riguarda, io ho sostenuto Alessandro Tambellini senza se e senza ma”. Ma non tutti credono alla versione offerta da Remaschi e l’imbarazzo nel Partito Democratico toscano permane.

The post LUCCA, ASSESSORE PD A CANDIDATO CENTRODESTRA: “TI AIUTO” appeared first on Controradio.

LUCCA, ASSESSORE PD A CANDIDATO CENTRODESTRA: “TI AIUTO”

Lucca Remaschi anticipato incendi

In una telefonata l’assessore Remaschi (Pd) avrebbe promesso aiuto al candidato di centrodestra Santini per le comunali di Lucca. Remaschi: “era solo uno scherzo, ho sempre sostenuto Tambellini.”

Le elezioni di Lucca sono state vinte per 350 voti dal sindaco uscente Tambellini. In seguito Santini ha ha reso noto l’audio attraverso il sito della ‘Gazzetta di Lucca’: “Ti volevo dire in maniera del tutto riservata, io non solo non gli do una mano, se posso, quello che posso, poco, te la do a te. Punto. Ciao” queste le parole di Remaschi al telefono. Ovvio l’imbarazzo per il Pd e anche il governatore toscano Enrico Rossi e la  permanenza nella squadra del governo toscano di Remaschi si mostra ora, inevitabilmente più difficile. Remaschi che, nel giorno della pubblicazione dell’audio, si trova in Olanda, si difende dicendo che la telefonata era uno scherzo.

“Dispiace che Santini abbia potuto equivocare una telefonata dal contenuto scherzoso, come molte altre tra di noi” ha commentato Remaschi “sfido chiunque a trovare anche una sola persona a cui io abbia detto di votare il candidato di destra”, è la linea difensiva scelta da Remaschi. Che aggiunge anche: “Utilizzare una conversazione personale per screditarmi è davvero il punto più basso che Santini poteva raggiungere. L’insuccesso gli ha dato alla testa. Per quanto mi riguarda, io ho sostenuto Alessandro Tambellini senza se e senza ma”. Ma non tutti credono alla versione offerta da Remaschi e l’imbarazzo nel Partito Democratico toscano permane.

The post LUCCA, ASSESSORE PD A CANDIDATO CENTRODESTRA: “TI AIUTO” appeared first on Controradio.

COMUNALI TOSCANA, LEGA ‘AMMONISCE’ FI-FDI: “OK COALIZIONI MA NO AMBIGUITA’”

Lega Nord Comunali Toscana

“Con Lega forte in Toscana è finita l’epoca degli accordi al ribasso con il Pd: patti chiari amicizia lunga” così la Lega mette in guardia gli alleati di centrodestra: “a Rignano,Forte dei Marmi e Quarrata hanno tradito nostro patto.”

L’unità della coalizione ha permesso successi insperati ma ci è spiaciuto vedere alcuni esponenti di punta di Fi festeggiare per la vittoria della sinistra a Forte dei Marmi o a Rignano sull’Arno. Dispiace che a Quarrata Fdi non sia riuscita a presentare la propria lista e che i suoi esponenti di punta abbiano corso contro Giancarlo Noci, nostro candidato. In questi comuni il patto regionale tra le forze di centrodestra è stato tradito”. Lo affermano il segretario toscano della Lega nord Manuel Vescovi e il responsabile enti locali del Carroccio regionale Andrea Barabotti.

“Alle ultime elezioni regionali – ricordano in una nota – la Lega nord ha doppiato Fi e quintuplicato Fdi. Occorre rimarcarlo oggi perché vediamo tanti esponenti di primo piano del centrodestra dividersi tra conferenze stampa, social network e quant’altro per accaparrarsi il merito dei risultati ottenuti in Toscana”. “Per il futuro ‘patti chiari amicizia lunga’ – conclude la Lega nord -. Vogliamo poter lavorare serenamente per la nostra gente ma continueremo a farlo insieme a Forza Italia e a Fratelli d’Italia soltanto se si chiariranno le problematiche emerse in questo ultimo turno amministrativo. Basta ambiguità, si mettano da parte gli interessi di bottega e si allontani dal centrodestra chi guarda con nostalgia agli accordi al ribasso di Verdini e Co”.

The post COMUNALI TOSCANA, LEGA ‘AMMONISCE’ FI-FDI: “OK COALIZIONI MA NO AMBIGUITA'” appeared first on Controradio.

COMUNALI TOSCANA, LEGA ‘AMMONISCE’ FI-FDI: “OK COALIZIONI MA NO AMBIGUITA’”

Lega Nord Comunali Toscana

“Con Lega forte in Toscana è finita l’epoca degli accordi al ribasso con il Pd: patti chiari amicizia lunga” così la Lega mette in guardia gli alleati di centrodestra: “a Rignano,Forte dei Marmi e Quarrata hanno tradito nostro patto.”

L’unità della coalizione ha permesso successi insperati ma ci è spiaciuto vedere alcuni esponenti di punta di Fi festeggiare per la vittoria della sinistra a Forte dei Marmi o a Rignano sull’Arno. Dispiace che a Quarrata Fdi non sia riuscita a presentare la propria lista e che i suoi esponenti di punta abbiano corso contro Giancarlo Noci, nostro candidato. In questi comuni il patto regionale tra le forze di centrodestra è stato tradito”. Lo affermano il segretario toscano della Lega nord Manuel Vescovi e il responsabile enti locali del Carroccio regionale Andrea Barabotti.

“Alle ultime elezioni regionali – ricordano in una nota – la Lega nord ha doppiato Fi e quintuplicato Fdi. Occorre rimarcarlo oggi perché vediamo tanti esponenti di primo piano del centrodestra dividersi tra conferenze stampa, social network e quant’altro per accaparrarsi il merito dei risultati ottenuti in Toscana”. “Per il futuro ‘patti chiari amicizia lunga’ – conclude la Lega nord -. Vogliamo poter lavorare serenamente per la nostra gente ma continueremo a farlo insieme a Forza Italia e a Fratelli d’Italia soltanto se si chiariranno le problematiche emerse in questo ultimo turno amministrativo. Basta ambiguità, si mettano da parte gli interessi di bottega e si allontani dal centrodestra chi guarda con nostalgia agli accordi al ribasso di Verdini e Co”.

The post COMUNALI TOSCANA, LEGA ‘AMMONISCE’ FI-FDI: “OK COALIZIONI MA NO AMBIGUITA'” appeared first on Controradio.

TOSCANA, CENTRODESTRA PRESENTA MOZIONE SFIDUCIA CONTRO ROSSI

Comunali Enrico Rossi proporzionale larghe intese

Regioni:Toscana,centrodestra deposita mozione sfiducia Rossi. Dovrà essere discussa in aula entro 20 giorni

I gruppi del centrodestra in Consiglio regionale hanno formalmente depositato oggi la mozione
di sfiducia nei confronti del governatore della Toscana Enrico Rossi. Ad annunciarlo oggi nel corso della seduta consiliare è stato il capogruppo Fdi Giovanni Donzelli. “Regolamento estatuto dell’Assemblea – ha spiegato Donzelli in Aula – prevedono che dovrà essere discussa a non meno di tre giorni dalla deposizione e non oltre 20″ per cui la mozione sarà all’ ordine del giorno della prossima seduta. La mozione di sfiducia a Rossi (Mdp) era stata annunciata ieri dai capigruppo del centrodestra, in risposta ad alcune polemiche in seno alla maggioranza toscana (Pd e Mdp), dopo i risultati dei ballottaggi”

Ieri il Pd aveva bollato l’ipotesi come una sciocchezza. “La mozione di sfiducia a Rossi?
Sciocco evocarla, ridicolo presentarla. Il centrodestra può evitare di perdere tempo in iniziative di propaganda” aveva affermato a il consigliere regionale e vicesegretario del Pd toscano Antonio Mazzeo in merito. Che aveva aggiunto:  “una verifica dell’attività di governo a metàlegislatura è doverosa. E la faremo. Per migliorarci. Ma il nostro obiettivo, come ripetiamo da mesi, è arrivare alla scadenza naturale del mandato rispettando il programma premiato dagli elettori nel 2015 perché davvero riformista e capace di dare prospettive e sviluppo alla Toscana”. “L’hanno capito tutti, lo capiranno anche Donzelli,
Mugnai e Vescovi con buona pace del loro ennesimo tentativo di buttarla in caciara”, conclude.

The post TOSCANA, CENTRODESTRA PRESENTA MOZIONE SFIDUCIA CONTRO ROSSI appeared first on Controradio.