Festival dell’Accademia Chigiana: orchestra dei Conservatori della Toscana

Festival dell’Accademia Chigiana: orchestra dei Conservatori della Toscana

Siena, mercoledì 2 agosto alle ore 21.15, nella Chiesa di Sant’Agostino, si esibiranno i Conservatori della Toscana sulle note di Sciarrino, Bryars e Bernstein.

L’Orchestra dei Conservatori della Toscana sarà protagonista del Festival estivo dell’Accademia Chigiana in programma mercoledì 2 agosto con inizio alle ore 21.15 nella Chiesa di Sant’Agostino.

Realizzato in collaborazione con l’Istituto Superiore di studi musicali Rinaldo Franci e il coinvolgimento della rete regionale creata con i Conservatori della Toscana (di cui l’istituto senese è fondatore), il concerto si inserisce nel programma del “Chigiana International Festival & Summer Academy 2017, In nomine lucis”.

Tonino Battista dirige l’Orchestra dei Conservatori della Toscana e il Chigiana Percussion Ensemble, formato dagli allievi del corso di percussioni tenuto da Antonio Caggiano.
Le parti soliste sono affidate allo stesso Antonio Caggiano, alle percussioni, e al giovane violinista Ferdinando Trematore, allievo del corso di violino della Chigiana tenuto da Boris Belkin.

Il programma è tutto dedicato a capolavori della musica d’oggi e del Novecento storico e comprende composizioni per archi, percussioni e arpa di Salvatore Sciarrino, Gavin Bryars e Leonard Bernstein.

Il concerto si aprirà sulle note de ‘Il legno e la parola’ per marimbone e campana di Salvatore Sciarrino; a cui segue l’esecuzione di ‘One last bar then Joe can sing’, una delle composizioni più celebri del compositore inglese Gavin Bryars. Gran finale con la Serenata sul “Simposio” di Platone, che Bernstein ha composto nel 1954, scrivendo una partitura tecnicamente molto impegnativa, che si riallaccia idealmente ad una cena conviviale con annessa conversazione, sorta di rappresentazione ideale ispirata al celebre dialogo di Platone.

Per info: www.rinaldofranci.com  www.chigiana.it

L'articolo Festival dell’Accademia Chigiana: orchestra dei Conservatori della Toscana proviene da www.controradio.it.