Viale Corsica, comitati: da Palazzo Vecchio mistificazioni e informazioni approssimative

Viale Corsica, comitati: da Palazzo Vecchio mistificazioni e informazioni approssimative

Dopo la caduta dell’albero di ippocastano in v.le Corsica, i Comitati Cittadini, con un comunicato,  ribadiscono il proprio no al piano del comune

C’è anche una citazione di Mao Tze Tung e di Tiziano Terzani nel comunicato dei Comitati dopo il ‘crollo’ dell’albero di V.le Corsica che ieri, solo per un puro caso, non ha provocato vittime nè danni. palazzo vEcchio mirava a sotituire quello e gli altri alberi del viale ma una settimana fa una mobilitazione di cittadini aveva portato ad uno stop del progetto, che sarebbe stato rimandato a settembre

“Nel solo mese di agosto è previsto l’abbattimento di 300 alberirispetto ai quali l’Amministrazione dichiara di volerne ripiantare 800, ma non indica chiaramente il saldo di quel 10% di tutto il patrimonio arboreo che sarà minacciato nei prossimi anni” dicono i comitati cittadini in un comunicato.

Che aggiungono “anche la presunta ragione del pessimo stato di salute delle piante che dovrebbe discendere da accurate perizie tecniche (note con la sigla VTA) èutilizzata e soprattutto comunicata ai cittadini, in modo approssimativo,generico,se non mistificatorio, come dimostrato dagli abbattimenti degli alberi in viale Corsica dove gli esemplari contrassegnati in classe D (quella per la quale si prescrive l’abbattimento) erano una piccola parte rispetto agli altri messi in classe C o addirittura in classe B, che non comportano l’abbattimento ma semmai interventi di contenimento, di cura, di controllo e di monitoraggio”.

“Viale Corsica non è un’eccezione, è piuttosto la regolache caratterizza gli interventi sugli alberi della Direzione Ambiente. Altrettanto poco chiaro è il rapporto tra questo piano di “riqualificazione e sostituzione” e gli abbattimenti provocati dai cantieri della tramvia. Insomma si stenta a vedere in tutto ciò un piano organico come dovrebbe essere anche in base al “Regolamento arboreo della città di Firenze”, approvato lo scorso dicembre in Consiglio comunale. Così dalla sera alla mattina chiunque può vedersi cambiare il paesaggio attorno a sé” conclude il comuniato;  che  sottolinea il verde urbano rappresenta “un’enorme seccatura per degli amministratori che vogliono solo onori e non oneri per le loro responsabilità”.

 

L'articolo Viale Corsica, comitati: da Palazzo Vecchio mistificazioni e informazioni approssimative proviene da www.controradio.it.

Viale Corsica, comitati: da Palazzo Vecchio mistificazioni e informazioni approssimative

Viale Corsica, comitati: da Palazzo Vecchio mistificazioni e informazioni approssimative

Dopo la caduta dell’albero di ippocastano in v.le Corsica, i Comitati Cittadini, con un comunicato,  ribadiscono il proprio no al piano del comune

C’è anche una citazione di Mao Tze Tung e di Tiziano Terzani nel comunicato dei Comitati dopo il ‘crollo’ dell’albero di V.le Corsica che ieri, solo per un puro caso, non ha provocato vittime nè danni. palazzo vEcchio mirava a sotituire quello e gli altri alberi del viale ma una settimana fa una mobilitazione di cittadini aveva portato ad uno stop del progetto, che sarebbe stato rimandato a settembre

“Nel solo mese di agosto è previsto l’abbattimento di 300 alberirispetto ai quali l’Amministrazione dichiara di volerne ripiantare 800, ma non indica chiaramente il saldo di quel 10% di tutto il patrimonio arboreo che sarà minacciato nei prossimi anni” dicono i comitati cittadini in un comunicato.

Che aggiungono “anche la presunta ragione del pessimo stato di salute delle piante che dovrebbe discendere da accurate perizie tecniche (note con la sigla VTA) èutilizzata e soprattutto comunicata ai cittadini, in modo approssimativo,generico,se non mistificatorio, come dimostrato dagli abbattimenti degli alberi in viale Corsica dove gli esemplari contrassegnati in classe D (quella per la quale si prescrive l’abbattimento) erano una piccola parte rispetto agli altri messi in classe C o addirittura in classe B, che non comportano l’abbattimento ma semmai interventi di contenimento, di cura, di controllo e di monitoraggio”.

“Viale Corsica non è un’eccezione, è piuttosto la regolache caratterizza gli interventi sugli alberi della Direzione Ambiente. Altrettanto poco chiaro è il rapporto tra questo piano di “riqualificazione e sostituzione” e gli abbattimenti provocati dai cantieri della tramvia. Insomma si stenta a vedere in tutto ciò un piano organico come dovrebbe essere anche in base al “Regolamento arboreo della città di Firenze”, approvato lo scorso dicembre in Consiglio comunale. Così dalla sera alla mattina chiunque può vedersi cambiare il paesaggio attorno a sé” conclude il comuniato;  che  sottolinea il verde urbano rappresenta “un’enorme seccatura per degli amministratori che vogliono solo onori e non oneri per le loro responsabilità”.

 

L'articolo Viale Corsica, comitati: da Palazzo Vecchio mistificazioni e informazioni approssimative proviene da www.controradio.it.