Lettera a Rossi: Wwf e Comitato dicono no alla terza corsia A11

Lettera a Rossi: Wwf e Comitato dicono no alla terza corsia A11

Il Wwf Pistoia-Prato e il Comitato pistoiese contro la terza corsia sull’Autostrada A/11 (Firenze-mare), scrivono al presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, affinché non firmi il via libera ai lavori.

In vista della Conferenza dei servizi convocata per il 20 settembre dal ministero delle Infrastrutture e Trasporti, il Wwf Pistoia-Prato e il Comitato pistoiese contro la terza corsi dell’A11, ha scritto al presidente Enrico Rossi affinché il governatore non firmi il via libera ai lavori.

Scrivono Wwf e Comitato: “si tratta di una grande opera assurda e non prioritaria pensando ai problemi drammatici che abbiamo nel nostro Paese. Noi siamo decisamente contrari e chiediamo alla Regione Toscana di non firmare il via libera definitivo alla terza corsia sull’A11 proponendo, in alternativa, di aumentare gli investimenti sulla mobilità ferroviaria pubblica”.

Proseguono: “ma se Lei non ha il coraggio politico per mettersi di traverso alle opere pubbliche non prioritarie (ed al conseguente spreco di diversi miliardi di risorse finanziarie che, in gran parte, ricadranno inevitabilmente sulla spesa pubblica), trovi almeno il coraggio di condizionare la firma – nella riunione del 20 settembre 2017 – della Regione Toscana a una risposta positiva (certa e verificabile) del governo Gentiloni alle sue richieste per affrontare il disastro avvenuto a Livorno (cioè, uno stanziamento immediato di 180 milioni e altre centinaia di milioni successivamente per rimediare ad un danno che viene valutato in oltre 1 miliardo)”.

L'articolo Lettera a Rossi: Wwf e Comitato dicono no alla terza corsia A11 proviene da www.controradio.it.