Ballottaggi: Lucca; no del Tar a ricorso candidato sconfitto

Ballottaggi: Lucca; no del Tar a ricorso candidato sconfitto

E’ stato respinto il ricorso presentato al Tar dal candidato del centrodestra Remo Santini dopo l’elezione a sindaco di Alessandro Tambellini (Pd) per 361 voti al ballottaggio del 25 giugno scorso.

Lo rende noto lo stesso Tambellini parlando di “vittoria piena per il Comune e per tutti i cittadini di Lucca”. Il candidato del centrodestra aveva presentato il ricorso indicando che si sarebbero verificate anomalie riscontrabili dai verbali di alcune sezioni elettorali. “Personalmente non ho mai dubitato del risultato delle elezioni e in questi mesi, insieme con la giunta, i consiglieri comunali e con tutti i miei collaboratori, ho lavorato con assoluta serenità, preoccupato unicamente di svolgere bene il mio lavoro di Sindaco”, afferma Tambellini dicendo di sentirsi “ancora più legittimato di prima a portare avanti i programmi per i quali sono stato eletto nuovamente alla guida della città”.

“Soddisfazione per la sentenza del Tar della Toscana che ribadisce la correttezza del risultato elettorale di Lucca alle scorse amministrative”, viene espressa anche dalla parlamentare toscana del Pd Raffaella Mariani.

L'articolo Ballottaggi: Lucca; no del Tar a ricorso candidato sconfitto proviene da www.controradio.it.

Rolling Stones: Codacons, azione risarcitoria per spettatori

Rolling Stones: Codacons, azione risarcitoria per spettatori

Rienzi, “sommersi da proteste” dopo concerto a Lucca.

Il Codacons lancia oggi una azione risarcitoria collettiva riservata agli spettatori del concerto dei Rolling Stones tenutosi a Lucca lo scorso 23 settembre. Lo scrive l’associazione in un comunicato stampa.
“L’apertura dell’inchiesta da parte della magistratura, avvenuta a seguito di esposto Codacons, rende ora possibile avviare l’iter per chi ha subito disagi durante l’evento – spiega il presidente Carlo Rienzi -. In questi giorni siamo stati letteralmente sommersi dalle proteste degli spettatori che non hanno potuto godere pienamente del concerto, a causa di gravi problemi di visuale, numero di bagni insufficiente, problemi durante il deflusso e altri aspetti organizzativi. Segnalazioni che per numero e contenuto smentiscono categoricamente quanto affermato dall’organizzatore, Mimmo D’Alessandro, secondo il quale le proteste sarebbero riconducibili ad un numero limitato di utenti, e la responsabilità dei disagi sarebbe da attribuire agli stessi spettatori, “colpevoli” di aver risparmiato sui biglietti acquistando quelli a prezzo più basso”.
Tra le proteste più diffuse la mancanza di una procedura adeguata che permettesse di lasciare in un posto sicuro gli zaini che non potevano essere introdotti oltre le aree di pre-filtraggio e che sono stati abbandonati alla rinfusa in aree di raccolta, nella speranza di ritrovarli a fine concerto.

L'articolo Rolling Stones: Codacons, azione risarcitoria per spettatori proviene da www.controradio.it.

Rolling Stones a Lucca: carenze e disagi, sale la protesta sul web

Rolling Stones a Lucca: carenze e disagi, sale la protesta sul web

Il Codacons annuncia un esposto. Dopo l’attesa notte che ha infiammato Lucca con l’unica data italiana del No Filter Tour, sul web si moltiplicano le polemiche. Nel mirino, le carenze nell’organizzazione e i disagi di vario tipo che hanno impedito a una parte dei 56 mila fan accorsi sotto le mura storiche della città di godere appieno del concerto evento.

C’è chi, nonostante un biglietto da 150 euro o più, è riuscito e vedere e ascoltare poco o niente dalle aree laterali o da quelle lontane diverse decine di metri dal palco. Chi si è arrampicato pericolosamente sugli alberi, sui lampioni, sulle strutture metalliche provvisorie realizzata per l’evento per guadagnarsi una “finestra”. Chi ha dovuto fare i conti con l’insufficienza dei bagni chimici, troppo pochi o troppo lontani, e ha trasformato in vespasiani improvvisati i giardini e le aiuole intorno all’area del concerto.

Colpa ad esempio delle fronde degli alberi che hanno impedito a quelli che si sono posizionati lateralmente, dal lato opposto alle mura, di vedere gran parte di ciò che accadeva sul palco. Si muove così anche il Codacons, annunciando per domani la presentazione di un esposto alla procura di Lucca “in cui si chiede di aprire un’indagine sull’organizzazione del concerto, per verificare il pieno rispetto dei diritti degli utenti che hanno pagato un regolare biglietto a fronte di un servizio per molti deludente”.

Tra le segnalazioni arrivate all’associazione, in particolare, “la totale inadeguatezza della location, che ha reso non visibile per molti il palco, ma anche l”insufficienza di bagni chimici, lo spazio ristretto per gli spettatori, la presenza di persone arrampicate su alberi e lampioni con ripercussioni sul fronte della sicurezza, code chilometriche e acustica non all’altezza dell’evento”.

Ma gli organizzatori D’Alessandro e Galli non ci stanno a incassare passivamente e, in una nota, fanno arrivare la loro replica nella quale definiscono “un successo i risultati ottenuti dalla macchina organizzativa sotto il profilo della sicurezza e dell’ordine pubblico”.

“Considerata l’affluenza importante di pubblico e il fatto che l”evento si tenesse in una location mai testata prima – è l”analisi dei promoter -, si tratta di un risultato eccezionale”. Rimandate al mittente anche le critiche sulla viabilità: “Il pubblico è defluito dall’area concerto in meno di due ore e il traffico non ha mai raggiunto livelli di criticità in uscita dalla città. Partenze regolari anche dalla Stazione di Lucca”.

L'articolo Rolling Stones a Lucca: carenze e disagi, sale la protesta sul web proviene da www.controradio.it.

Rolling Stones a Lucca: sale l’attesa in una città blindata, attese 60 mila persone

Rolling Stones a Lucca: sale l’attesa in una città blindata, attese 60 mila persone

Sale la febbre per l’atteso concerto dei Rolling Stones a Lucca, la città si dota di potenti misure di sicurezza e si prepara ad accogliere migliaia di fan della band  atterrata nel pomeriggio di ieri all’aeroporto di Pisa.

Con 13 treni speciali, 40 pullman e oltre 10mila auto il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica di Lucca prevede che sabato, in occasione dello storico concerto, arriveranno oltre 60 mila persone. Tutte concentrate in poche ore. La maggior parte in arrivo dalle principali direttrici.

A fronte di una disponibilità di 56mila posti (55mila sul prato e gli altri 1000 sulle tribune e nei box sulle mura) sono state esattamente 234mila822 le richieste di tagliandi certificate dall’organizzazione. Imponente – di conseguenza – anche il servizio d’ordine garantito da polizia, carabinieri, guardia di finanza e il supporto della polizia municipale: “C’è un piano sicurezza passiva che prevede sia dispositivi fissi come le barriere new jersey in cemento a tutela delle code degli spettatori – ha spiegato il questore di Lucca Vito Montaruli -. Saranno inoltre operative squadre specialistiche sia della polizia che dei carabinieri. Tutto il dispositivo comunque, oltre ad avere le giuste valenze di sicurezza, servirà a garantire il filtraggio e l’afflusso e il deflusso di decine di migliaia di persone in una zona urbana e densamente abitata. A questo si aggiunga poi il lavoro di bonifica di tutti gli spazi che coinvolgera’ squadre specializzate in arrivo anche da La Spezia”.

Nel giorno del concerto le scuole resteranno chiuse e il capoluogo sarà off limits per tutti i mezzi commerciali con circolazione vietata su viale Europa e viale Carducci (le direttici che collegano la zona autostrada Firenze-Mare alla citta”) . Dal canto suo l’amministrazione comunale in collaborazione con la Asdl ha messo in piedi un imponente servizio di parcheggi non dimenticando le necessita’ legate alle possibili emergenze. Oltre a sei punti medici avanzati e’ stata infatti approntata anche una piazzola di atterraggio notturno dell’elisoccorso. Decuplicata anche la copertura della rete Tim.

Foto Ansa

Atterrati a Pisa poco prima delle 17 di ieri, con il loro aereo privato, un charter bianco con la scritta Rolling Stones e il logo ufficiale della band (la linguaccia) impressi sulla fusoliera bianca, i componenti la band, scortati da un corteo di auto con i vetri oscurati, hanno lasciato lo scalo pisano dall’ingresso riservato al traffico cargo dirigendosi verso l’autostrada per una destinazione top secret dove trascorreranno la vigila del concerto.

Notte fiorentina per i Rolling Stones.  Mick Jagger e c. hanno alloggiato in un albergo del centro storico di Firenze, dove i loro bagagli, compresi alcuni strumenti musicali, sono stati portati a bordo di due furgoni e prelevati dagli addetti dell’hotel.

L'articolo Rolling Stones a Lucca: sale l’attesa in una città blindata, attese 60 mila persone proviene da www.controradio.it.

Concerto Rolling Stones: tra attesa, lavori in corso e misure di sicurezza

Concerto Rolling Stones: tra attesa, lavori in corso e misure di sicurezza

In vista del concerto lucchese dei Rolling Stones che si terrà sabato 23 settembre nell’area a ridosso delle mura urbane e della stazione ferroviaria, i rappresentanti degli enti e degli uffici coinvolti e gli organizzatori dell’evento si sono riuniti per mettere a punto e perfezionare gli ultimi aspetti relativi alla complessa logistica e sicurezza che nei prossimi giorni coinvolgeranno non solo l’area del concerto, ma anche parcheggi e viabilità di altre zone della città.

A questo scopo la Questura di Lucca ha ordinato per motivi di sicurezza pubblica la chiusura di viale Europa a Lucca (la viabilita’ di collegamento tra l’uscita Lucca Est della A11 Firenze-Mare e la citta’) in entrambi i sensi di marcia a partire dalla mattina del 23 settembre.

Sarà inoltre istituito un divieto di transito ai veicoli commerciali con massa complessiva anche inferiore a 7,5 tonnellate sui viali di circonvallazione compresi fra Porta Elisa e Porta San Donato dalle ore 19.00 del 22 settembre alle ore 8.00 del 24 settembre.

Nelle stesse date e orari il divieto di transito riguarderà tutto il territorio del centro abitato del capoluogo, escluse le frazioni comunali, per i mezzi pesanti con massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate.

Il sottopasso che collega la stazione ferroviaria alle mura sarà chiuso al traffico pedonale e riservato agli utenti di Trenitalia (e quindi a coloro che arriveranno a Lucca in treno per assistere al concerto) a partire dalle ore 15.00 di sabato 23 settembre.

L'articolo Concerto Rolling Stones: tra attesa, lavori in corso e misure di sicurezza proviene da www.controradio.it.