Apuane, escursionista muore dopo caduta in canalone

Apuane, escursionista muore dopo caduta in canalone

Incidenti montagna: precipita in canalone e muore su Apuane. Volo di 200 metri forse nei giorni scorsi, non è stato ancora identificato.

Il corpo di un escursionista è stato recuperato nel pomeriggio in un dirupo a 200 metri sul monte Sumbra, al confine fra i comuni di Careggine in Lucchesia e Stazzema in Alta Versilia, in località Cresta delle Comarelle.

L’uomo potrebbe essere caduto nel dirupo da qualche giorno, visto che ieri degli escursionisti avevano trovato uno zaino lungo il sentiero e da quel momento è scattato l”allarme per le ricerche.

Insieme ai volontari del soccorso alpino si sono alzati in volo nella giornata anche gli elicotteri e il corpo è stato localizzato nel dirupo a 200 metri. Il recupero è stato piuttosto impegnativo: il medico e un tecnico dell’elicottero sono scesi con il verricello con il supporto di una squadra del soccorso alpino.

Il corpo dell’escursionista è stato trasferito all’obitorio di Lucca, non aveva con sé documenti che hanno potuto permettere per il momento l”identificazione. Le indagini sono affidate ai carabinieri.

L'articolo Apuane, escursionista muore dopo caduta in canalone proviene da www.controradio.it.

RESISTENZA, E’ MORTA LA PARTIGIANA LAURA SEGHETTINI

Resistenza Laura Seghettini“E’ venuta a mancare una grande donna, una combattente per la libertà, un esempio per tutti noi”. Con queste parole il presidente della Toscana Enrico Rossi dà la notizia. “proteggere democrazia da rigurgiti fascismo.” Al via i lavori della “Campana della Pace” per ricordare eccidio di Sant’Anna.

E’ venuta a mancare Laura Seghettini, 95 anni, partigiana combattente prima nel Battaglione Guido Picelli, poi comandante di distaccamento e infine  vicecommissario politico della XII Brigata Garibaldi.

“Con Laura Seghettini – afferma Rossi – scompare un’altra voce di quelle donne e quegli uomini che più di settant’anni fa, con straordinaria generosità, misero a rischio le loro vite e diedero un decisivo contributo alla Liberazione dell’Italia dall’oppressione nazi-fascista”. “In tutta Italia – prosegue – assistiamo al ritorno di rigurgiti del fascismo: dalla spiaggia di Chioggia alle bancarelle con i cimeli del Duce, alle manifestazioni xenofobe di questi mesi. ‘La democrazia, come scrive Piero Ignazi, necessita di continua manutenzione per non farla scadere a ritualità’. Questo è il compito che la storia ci affida”.

Ed è iniziato da alcuni giorni, e si concludera nei primi giorni di agosto, il cantiere a Sant’Anna di Stazzema (Lucca), teatro della strage nazista del 12 agosto 1944 che costò la vita a 560 persone, per la collocazione della Campana della pace, opera dell’artista Romano Cosci scomparso alcuni anni fa, e voluta fortemente con una raccolta di fondi, durata alcuni anni, da Angelo Berretti e dall’Associazione Nuova Sant’Anna che nei giorni scorsi ha donato la campana al Comune di Stazzema. Le incisioni sopra riportate raffigurano alcuni dei luoghi e degli episodi più noti che riguardano la strage come la casa della Vaccareccia, dove si consumò il sacrificio di Genny Bibolotti Marsili che scagliò lo zoccolo contro il soldato tedesco per salvare il piccolo Mario e la piazza della Chiesa dove il parroco, don Innocenzo Lazzeri, offrì la propria vita per avere salva quella dei suoi fedeli.

The post RESISTENZA, E’ MORTA LA PARTIGIANA LAURA SEGHETTINI appeared first on Controradio.