Volterra: intossicati in centro di accoglienza per monossido carbonio

Volterra: intossicati in centro di accoglienza per monossido carbonio

Quattro persone adulte sono state soccorse a Volterra (Pisa) per una intossicazione da monossido di carbonio.

Lo riferiscono i vigili del fuoco precisando che l’intervento è stato intorno a mezzanotte presso un podere dove c’è un centro di accoglienza per richiedenti asilo e che viene gestito dalla Croce Rossa.

I quattro sono stati soccorsi anche dal 118 che ha provveduto al trasporto in ospedale per gli accertamenti medico sanitari necessari. Verifiche sono in corso per risalire alle cause che hanno determinato la produzione di monossido di carbonio nella struttura. Sul posto anche i carabinieri.

(notizia in aggiornamento)

L'articolo Volterra: intossicati in centro di accoglienza per monossido carbonio proviene da www.controradio.it.

Gettano cuccioli da un ponte, cagnolini salvati da Vvf

Gettano cuccioli da un ponte, cagnolini salvati da Vvf

Cinque cagnolini indesiderati scaraventati da un ponte vicino a Volterra ma i figli del fuoco sono riusciti a salvarli tutti.

Quella cucciolata era evidentemente indesiderata al punto da compiere un gesto di grande crudeltà scaraventando cinque cagnolini da un ponte vicino a Volterra, nel Pisano, ma i vigili del fuoco sono comunque riusciti a salvarli tutti.
L’episodio è avvenuto nei pressi di una casa cantoniera lungo la ferrovia che corre nella zona. Sono stati alcuni passanti ad accorgersi dei lamento dei cuccioli, circa cinque metri più sotto nel dirupo, e ad avvertire i pompieri.
Per raggiungere la zona i vigili del fuoco hanno dovuto utilizzare pennato e motosega per liberarla dalle fronde e creare un passaggio nella folta vegetazione: alla fine sono riusciti a recuperare gli animali che sono stati portati al distaccamento nell’attesa di consegnarli al canile di Lajatico (Pisa). I cuccioli sono tutti in buona salute.

L'articolo Gettano cuccioli da un ponte, cagnolini salvati da Vvf proviene da www.controradio.it.

Rifiuti: Volterra; da Comune un altro no a discarica Bulera

Rifiuti: Volterra; da Comune un altro no a discarica Bulera

“L’abitato di Saline, in conseguenza dell’ampliamento della discarica, dovrà continuare a subire per ulteriori 9 anni un persistente volume di traffico dalla discarica Bulera con trasporto di materiale ad elevato pericolo specifico, con conseguenti possibili rischi per la salute pubblica e per l’ambiente”.

Il Comune di Volterra conferma il suo parere negativo sul progetto di “ampliamento, riprofilatura e chiusura in sicurezza della discarica di Bulera”. É quanto emerso dalla Conferenza dei Servizi svoltasi nei giorni scorsi alla presenza del sindaco etrusco Marco Buselli, del consigliere con delega alla frazione di Saline di Volterra Tiziana Garfagnini e dell’architetto Alessandro Bonsignori.
“Per la terza volta – sottolinea Buselli – non sono riusciti a chiudere sulla questione, che, a parer nostro, presenta molti aspetti critici. In particolare Arpat ha ammesso di non avere fatto finora una valutazione, riservandosi comunque di produrla, riguardo il traffico pesante che attraverserà l’abitato di Saline di Volterra, con le ulteriori criticità relative a potenziali sversamenti”.
Nelle osservazioni del Comune volterrano alla valutazione di impatto ambientale si legge che “l’abitato di Saline, in conseguenza dell’ampliamento della discarica, dovrà continuare a subire per ulteriori 9 anni un persistente volume di traffico in direzione di andata e ritorno dalla discarica Bulera con trasporto, per altro, di materiale ad elevato pericolo specifico, con conseguenti possibili rischi per la salute pubblica e per l’ambiente”.
Perciò l’amministrazione comunale evidenzia la necessità “qualora vi sia un’espressione
favorevole del procedimento di Via da parte dell’autorità competente, di installare una centralina di monitoraggio della qualità dell’aria da posizionare nell’abitato di Saline”.

L'articolo Rifiuti: Volterra; da Comune un altro no a discarica Bulera proviene da www.controradio.it.

Volterra: l’arte del cioccolato artigianale fa da protagonista

Volterra: l’arte del cioccolato artigianale fa da protagonista

Degustazioni, cooking show, laboratori per bambini, lezioni per adulti, e una tavoletta da guinnes in occasione della festa del cioccolato artigianale dal 22 al 24 settembre.

La grande festa del cioccolato artigianale, organizzata dalla Pro Loco in collaborazione, con Chocomoments e con il patrocinio del Comune, fa tappa nel più antico borgo della Toscana: Volterra, la terra degli Estruschi e dell’alabastro.

Dal 22 al 24 settembre ad ospitare l’evento sarà Piazza dei Priori. Degustazioni, cooking show, laboratori per bambini e lezioni per adulti sono solo alcune delle attrazioni della Fabbrica del cioccolato, un vero e proprio laboratorio a cielo aperto dove sarà possibile scoprire tutti i segreti della lavorazione artigianale del cioccolato: dalla fava di cacao al cioccolatino finito. Qui tutti i giorni alle 18.00 si terranno i divertenti cooking show “Come nasce una sacher?” (venerdì) “Come nasce una pralina (sabato) e lo speciale cooking show di domenica durante il quale sarà realizzata una pralina unica, un omaggio alla città con uno dei suoi prodotti tipici, ingrediente a sorpresa che sarà svelato solo all’ultimo minuto.

Sabato alle 17.30, prevista la sfida lanciata dalla squadra di maestri cioccolatieri Chocomoments: una lotta contro il tempo per realizzare in presa diretta una tavoletta di cioccolato lunga 15 metri, poi offerta in degustazione gratuita a tutti i presenti. Per i più piccoli c’è lo spazio Choco Baby aperto tutti i giorni dalle 15.30 alle 17.30 nel quale è possibile improvvisare con il cioccolato, per realizzare deliziosi cioccolatini con tutte le attrezzature necessarie: grembiuli, cappellini, guanti e attrezzi per la lavorazione.

Sabato e domenica, infine, dalle 10.00 alle 12.00, gli adulti potranno imparare a fare i cioccolatini partecipando al mini-corsi di pralineria a cura dai maestri cioccolatieri ChocoMoments (prenotazione obbligatoria giancarlo.maestrone@gmail.com).

Inoltre ci sarà anche la grande mostra mercato del cioccolato con stand sempre aperti tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00 – dove sarà possibile scoprire il ricco assortimento di gustose praline, tavolette al latte, fondenti e aromatizzate, creme spalmabili, liquori al cioccolato, le sculture di cioccolato e tante piccole raffinate creazioni tutte da gustare.

Info su www.chocomoments.it

L'articolo Volterra: l’arte del cioccolato artigianale fa da protagonista proviene da www.controradio.it.

Fuoco avanza da Montale verso Pistoia

Fuoco avanza da Montale verso Pistoia

Le operazioni di spegnimento del vasto incendio che domenica scorsa ha attaccato le colline sopra Montale (Pistoia) sono proseguite per tutta la notte. Il fronte del fuoco si sta dirigendo ancora verso Pistoia: al momento si trova esattamente sulle colline sopra Santomato.

Per adesso non sono segnalati danni a strutture. I vigili del fuoco riferiscono che la situazione non è ancora sotto controllo: il fronte di fuoco al momento è uno solo, ma resistono vari focolai sparsi.

Resta valido l’invito dell’Asl e dei comuni di Pistoia e Montale a tenere le finestre chiuse. Sul posto stanno operando i pompieri, personale dell’anticendio boschivo della Regione, squadre del volontariato e dell’Unione dei comuni dell’Appennino Pistoiese e della Val Bisenzio, oltre a un Canadair e due elicotteri.

Preoccupa l’evoluzione che potrebbe esserci se si rialzasse il vento che già ieri pomeriggio aveva creato notevoli difficoltà. Intanto, sempre in provincia di Pistoia, dalla notte scorsa, è attivo un nuovo rogo in località Uzzano, nel comune di Montecatini Terme. Per quanto riguarda le altre province della Toscana, i vigili del fuoco sono ancora impegnati a Piancastagnaio (Siena) mentre sono al lavoro per la bonifica a Saline di Volterra (Pisa). Presidi sono invece presenti a Marina di Grosseto e Fiumana, in provincia di Grosseto.

Si sono concluse invece  in nottata le operazioni di bonifica a controllo dell’incendio che per quasi tutto il giorno ieri ha impegnato decine di vigili del fuoco e volontari della protezione civile nel volterrano. Il rogo ha minacciato anche alcune abitazioni e 15 edifici, tra case private e strutture ricettive, sono stati precauzionalmente evacuati. Alla fine, la stima dei danni parla di 600 ettari di superficie bruciata dalle fiamme.

Il forte vento ha alimentato per ore l’incendio, che si è sviluppato intorno all’ora di pranzo, facendo correre il fuoco in diverse direzioni e soltanto a tarda sera i pompieri sono riusciti ad averlo sotto controllo. Sul posto per tutto il pomeriggio hanno operato anche due elicotteri della Regione Toscana. Le fiamme hanno divorato porzioni di bosco, campi di sterpaglie e altra vegetazione.

L'articolo Fuoco avanza da Montale verso Pistoia proviene da www.controradio.it.