MORTE DI BARGELLINI, NARDELLA: “RISPETTO MA I SUOI METODI FUORI LEGGE”

Nardella morte Bargellini

Sulla morte del leader del Movimento di Lotta per la casa Nardella esprime “dispiacere e rispetto, ma i suoi metodi erano fuori legge.”

“C’è dispiacere per la scomparsa, rispetto per la figura di Bargellini che è stato senza dubbio un protagonista della vita di Firenze negli ultimi anni, anche se con altrettanta chiarezza e senza ipocrisia ricordo che noi abbiamo sempre combattuto i metodi fuori dalla legge che sono stati utilizzati dal leader del Movimento di lotta per la casa”. Lo ha detto Dario Nardella, sindaco di Firenze, a proposito della scomparsa di Lorenzo Bargellini.

“Crediamo che i diritti dei cittadini si possano tutelare esclusivamente attraverso le regole e la legalità”, ha aggiunto Nardella, a margine di una iniziativa alla Eli Lilly di Sesto Fiorentino, ricordando che “da quando sono sindaco abbiamo raggiunto quasi 30 sgomberi di immobili, complessi e condomini, a dimostrazione che c’è stato un intensificarsi del contrasto alle occupazioni abusive”, ma anche che “non abbiamo abbassato
il livello di accoglienza e solidarietà, sia nei confronti delle famiglie che attendono un alloggio, per cui ci siamo dati l’obiettivo di assegnare nel mio mandato mille alloggi nuovi, sia nei confronti dei senzatetto e di chi vive ai margini della comunità”.

The post MORTE DI BARGELLINI, NARDELLA: “RISPETTO MA I SUOI METODI FUORI LEGGE” appeared first on Controradio.