Firenze: presidio lavoratori Agenzia delle Entrate

Firenze: presidio lavoratori Agenzia delle Entrate

Presidio lavoratori alla sede di Firenze dell’Agenzia delle Entrare. Rivendicazioni: investire sul personale e sulle strutture e incrementare il Fondo di produttività.

Presidio lavoratori dell’Agenzia delle Entrate, invocano “una nuova stagione di progressioni economiche che valorizzi tutto il personale”, e un confronto sui processi di riforma che non possono essere a costo zero, o l’occasione per un depotenziamento della macchina fiscale.

Sono queste le rivendicazioni dei lavoratori toscani dell’Agenzia delle Entrate, che oggi hanno dato vita a un presidio davanti alla sede di Firenze.

L’agitazione è stata indetta a livello nazionale da Fp Cgil, Cisl Fp, UilPa, Confsal, Flp: in Toscana i lavoratori dell’Agenzia delle Entrate sono circa 2.500. “Il nuovo direttore generale – sostiene Santi Bartuccio, segretario regionale Fp-Cgil Toscana – prevede una nuova riorganizzazione a noi del tutto sconosciuta: credo che sia assolutamente necessario che ci convochi, e spero che a breve ciò avverrà, e che in quella sede ci illustri il programma di riorganizzazione dell’agenzia”.

L'articolo Firenze: presidio lavoratori Agenzia delle Entrate proviene da www.controradio.it.