Prato ricorda Curzio Malaparte con due giorni di eventi

Prato ricorda Curzio Malaparte con due giorni di eventi

Saranno due intense giornate quelle promosse dal Comune di Prato, e coordinate dalla Biblioteca Lazzerini, in occasione del 60/mo anniversario della morte di Curzio Malaparte, avvenuta il 19 luglio 1957 a Roma.

Il primo appuntamento domani, 18 luglio, alle ore 18.00: Adelphi, la casa editrice che sta ri-pubblicando tutto Malaparte dopo anni di oblio, sarà ospite della Biblioteca Lazzerini di Prato.
‘L’eredità Malaparte’, è il titolo della conversazione con Matteo Codignola e Cristiano de Majo condotta da Chiara Mannocci.
Il giorno successivo è al mattino è fissata la ‘Passeggiata a Spazzavento’: una camminata al mausoleo di Malaparte sul Monte Le Coste, lungo il segnavia CAI n 10. Sulla tomba è prevista la deposizione della corona di fiori. Come sempre la camminata è stata resa possibile dall’opera di ripulitura del sentiero realizzata dal Cai che, per il mese di autunno, ha in programma
di ristampare e ricollocare la cartellonistica informativa lungo tutto il sentiero. La sera dello stesso 19 luglio, la produzione originale di Sandro Veronesi per l’anniversario malapartiano: sul palco della Corte delle Sculture della Lazzerini, lo scrittore terrà la sua lectio magistralis sul testamento spirituale di Malaparte, ‘Mamma marcia’, l’opera incompiuta uscita postuma. La lettura ragionata di questo libro è l’oggetto della lectio di Veronesi, pratese come Malaparte, europeo come Malaparte, che si immedesima nello scrittore mentre assiste
impotente a due catastrofi: la vecchia madre pratese che finisce di vivere e la giovane Europa post-bellica che comincia a morire.

L'articolo Prato ricorda Curzio Malaparte con due giorni di eventi proviene da www.controradio.it.