Hockey: daspo anche a giovane tifosa Forte dei Marmi

Hockey: daspo anche a giovane tifosa Forte dei Marmi

La questura di Lucca ha notificato un daspo, per la durata di due anni, a una giovane sostenitrice della squadra di hockey su pista Forte dei Marmi. Con questo salgono a quattro i divieti di accesso alla gare per i fatti accaduti lo scorso 30 settembre, in occasione dell’incontro CGC Viareggio-Hockey Forte dei Marmi disputatosi al PalaBarsacchi di Viareggio (Lucca), valevole per la semifinale di Supercoppa Italiana.

Pochi minuti prima dell’inizio della partita era stato esposto nel settore ospiti un drappo raffigurante un’immagine stilizzata del volto di Adolf Hitler.

Ciò ha innescato la reazione di un gruppo di ultras sostenitori del Viareggio, che ha minacciato di non fare iniziare l’incontro se non fosse stata rimossa l’immagine. Solo l’intervento delle forze dell’ordine ha consentito il regolare svolgimento della gara e ha impedito che si determinassero atti di violenza, rimuovendo lo striscione.

Il provvedimento, emesso al termine di un’approfondita istruttoria, è immediatamente operativo e sarà già applicato in occasione del derby in programma questa sera a Viareggio alle 20,45 tra Cgc e Forte dei Marmi.

“Non sarà consentito agli interdetti neppure di avvicinarsi al luogo dove si svolgono gli incontri, anche nelle ore antecedenti e susseguenti, o di accedere e intrattenersi nelle stazioni ferroviarie o caselli autostradali dove transitano i tifosi -si legge in un comunicato della Questura di Lucca – La violazione di tali obblighi comporta la pena della reclusione e sanzioni pecuniarie pesantissime”.

L'articolo Hockey: daspo anche a giovane tifosa Forte dei Marmi proviene da www.controradio.it.