LUCCA: 44 DENUNCIATI PER SCONTRI G7

G7 Lucca scontri

Sono accusati di resistenza, lancio e accensione oggetti pericolosi.  I disordini scoppiarono quando il corteo dei manifestanti arrivò all’altezza di porta San Jacopo

Sono complessivamente 44 le persone identificate e denunciate dagli agenti della digos di Lucca, in collaborazione con altre questure, al termine delle indagini sui disordini del 10 aprile scorso durante il corteo di protesta contro il G7 dei ministri degli Esteri. Molti di loro erano arrivati a Lucca da altre province della Toscana. Per tutti, spiega una nota, le accuse sono di resistenza a pubblico ufficiale, lancio e accensione di oggetti pericolosi, porto di oggetti atti a offendere, travisamento e violazione delle prescrizioni imposte dal Questore.
I disordini scoppiarono quando il corteo dei manifestanti arrivò all’altezza di porta San Jacopo. Qui una cinquantina di antagonisti, deviando dal percorso prestabilito e avvalendosi di una rete metallica, cercò di forzare il blocco delle forze dell’ordine per accedere alla zona interdetta della città all’interno del centro storico.
Un’ora prima dell’inizio del corteo, una pattuglia della Digos, durante specifici servizi preventivi, aveva individuato un furgone su cui viaggiavano 4 antagonisti lucchesi, trovati in possesso di 10 gommoni gonfiabili che riportavano scritte e simbologie antagoniste, materiale che avrebbero utilizzato per fronteggiare la polizia durante la manifestazione. I quattro sono stati denunciati per tentata resistenza mentre altri 3
giovani, che in precedenza avevano partecipato alla stessa manifestazione, sono stati segnalati perché trovati in possesso di oggetti atti ad offendere.

The post LUCCA: 44 DENUNCIATI PER SCONTRI G7 appeared first on Controradio.