A COLTANO RICOSTRUITA STORIA PRIMA RADIOSTAZIONE ITALIANA DI MARCONI

Marconi Coltano

La prima radiostazione italiana di Marconi venne costruita a Coltano (tra Pisa e Livorno) e copriva un sesto del mondo. La palazzina abbandonata  diverrà un museo delle telecomunicazioni.

E il 1902 quando Guglielmo Marconi, inventore della radio, decide di costruire in Italia una stazione radiotelegrafica ultrapotente con l’intento di effettuare collegamenti con le Americhe e con le colonie italiane in Africa Orientale. Si sarebbe trattato della prima stazione intercontinentale in Italia e di una delle primissime al mondo. La scelta cadrà sul sito di Coltano, tra Pisa e Livorno, dove i lavori inizieranno nel 1905. Il risultato farà la storia delle telecomunicazioni.

C’è questo e altro in uno studio pisano pubblicato su una rivista internazionale dedicata ai sistemi elettronici e curato da Filippo Giannetti, docente di telecomunicazioni al Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Pisa e grande appassionato di Marconi. “La documentazione su Coltano – spiega Giannetti – è frammentaria e largamente incompleta. Molti testi sono inoltre difficili da reperire e le ricostruzioni storiche in circolazione presentano spesso inesattezze. Manca insomma una trattazione completa dal punto di vista storico e rigorosa dal punto di vista tecnico e scientifico. Ho cercato così di colmare questa lacuna con un paziente lavoro bibliografico di ricerca delle fonti originali, raccogliendo e mettendo numerosi documenti conservati in diversi archivi, sia all’estero che in Italia e a Pisa. Questo è il primo studio completo sul sito di Coltano basato su documenti esistenti e scritto in inglese, quindi accessibile a tutta la comunità scientifica internazionale”.

La ricostruzione è tanto più importante ora che la palazzina marconiana di Coltano, in completo abbandono, è appena stata acquisita dal Comune di Pisa con l’intento di costruire un museo delle telecomunicazioni. “Quando entrò in servizio nel 1911 oltre ad essere la prima in Italia -conclude Giannetti – venne salutata dal New York Times come la più potente al mondo, riuscendo a coprire con il proprio segnale circa un sesto della superficie terrestre. Fu inoltre la prima stazione a inviare un segnale in grado di oltrepassare l’intero deserto del Sahara raggiungendo Massaua, in Eritrea. Infine, è stato attraverso la stazione di Coltano che, dal suo ufficio a Roma, Marconi accese le luci della gigantesca statua del Cristo a Rio de Janeiro, il 12 ottobre 1931, in occasione delle celebrazioni per i 439 anni della scoperta dell’America”. L’ultima curiosità che emerge dallo studio di Giannetti è l’esistenza di una stazione “gemella” di quella di Coltano, cioè con la stessa struttura del sistema di antenne, installata nel 1914 alle Hawaii.

The post A COLTANO RICOSTRUITA STORIA PRIMA RADIOSTAZIONE ITALIANA DI MARCONI appeared first on Controradio.