Don Pallù torna a Firenze, l’abbraccio del Sindaco e della città

Don Pallù torna a Firenze, l’abbraccio del Sindaco e della città

Festeggiamenti per il ritorno del parroco rapito in Nigeria. Nella mattina una messa nella chiesa di San Bartolomeo in Tuto a Scandicci, la parrocchia alla quale don pallù è legato

Ha ringraziato il Signore appena arrivato all’aeroporto di Firenze don Maurizio Pallù, il missionario di origine fiorentine rapito e poi liberato in Nigeria nei giorni scorsi. Ad accoglierlo una folla di fedeli, molti dei quali condividono con lui il cammino neocatecumenale, amici ed un gruppo di giovani che l’hanno salutato cantando canzoni religiosi accompagnandosi con la chitarra.

Don Pallù ha abbracciato tutti. Ad attenderlo anche il sindaco di Firenze Dario Nardella che ha incontrato il sacerdote in forma privata appena è sceso dall’aereo. Sul posto numerosi giornalisti, fotografi e cameraman.

“Il Signore ci ha aiutato: gli angeli, i santi, la Madonna hanno combattuto al nostro fianco. Il Signore ci ha dato la forza e l’amore”. Sono le prime parole, appena atterrato, di don Maurizio.

“Cristo è risorto, è il Signore della vita e della morte – ha poi aggiunto – Evangelizzeremo la Nigeria, l’Africa, il mondo”. Ai giornalisti, che lo hanno avvicinato per intervistarlo, si è limitato a dire: “Scusate, voglio andare a casa”.

Antonio Sergianni, missionario in Cina per 15 anni e amico di lunga data di don Maurizio Pallù, è stato il primo ad essere abbracciato dal sacerdote appena arrivato all’aeroporto di Firenze. “Minacciato di morte, non sente risentimento, non sente odio, sente solo amore e chiama i suoi sequestratori fratelli. Loro lo liberano. Cos’è questo se non un miracolo?”, dice Antonio Sergianni, commosso, parlando con i giornalisti.

“Maurizio è figlio unico, ma ha tantissimi fratelli, in tutto il mondo – aggiunge l’amico – fratelli veri, tante, tantissime persone che gli vogliono bene. Ha noi. E in mattinata ci sarà una messa per celebrare il miracolo che è avvenuto. La preghiera è forte, è potente, può fare cose concrete, come abbiamo visto”. La messa sarà celebrata nella parrocchia di San Bartolomeo in Tuto a Scandicci, quella a cui è legato don Pallù a Firenze.

L'articolo Don Pallù torna a Firenze, l’abbraccio del Sindaco e della città proviene da www.controradio.it.