Livorno: Striscione contro Minniti, Nogarin critica intervento Polizia

Livorno: Striscione contro Minniti,  Nogarin critica  intervento Polizia

Il sindaco: ‘non capisco reazione ps’. Comunque non condivido le critiche al ministro

Uno striscione contro il ministro Minniti, esposto ieri da un gruppo antagonista in occasione della serata inaugurale di Effetto Venezia, e la reazione della
polizia rischia di innescare una polemica tra la questura e il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin, che con un post sul suo profilo Facebook ha apertamente criticato l’operato dei poliziotti.
“Non condivido i contenuti politici dello striscione e nemmeno la scelta di ‘sfruttare’ la vetrina di Effetto Venezia per mandare questo tipo di messaggi – ha scritto il primo cittadino pentastellato – ma capisco ancor meno la reazione
delle forze dell’ordine che per rimuoverlo si sono immediatamente schierate in assetto anti sommossa”.
Lo striscione era stato affisso all’esterno di un palazzo che ospita un centro sociale e le forze dell’ordine si sono subito schierate per consentire all’autoscala dei vigili del fuoco di rimuoverlo non senza tensioni. Lo stesso striscione qualche ora dopo è ricomparso sul main stage della festa dove era in corso la presentazione ufficiale alla città del Livorno calcio. Nogarin nel suo post ha infine scritto che preferirebbe “vedere identica celerità di azione per contrastare fenomeni che creano autentico allarme sociale: penso allo spaccio in piazza Garibaldi, alle aggressioni sotto i portici di Palazzo Grande,
all’ubriachezza molesta e alla microcriminalità diffusa. Lo dico al questore: lavoriamo insieme su questi argomenti con ancora più determinazione di quanto stiamo facendo e la città intera ci seguirà”.

L'articolo Livorno: Striscione contro Minniti, Nogarin critica intervento Polizia proviene da www.controradio.it.

Livorno: Striscione contro Minniti, Nogarin critica intervento Polizia

Livorno: Striscione contro Minniti,  Nogarin critica  intervento Polizia

Il sindaco: ‘non capisco reazione ps’. Comunque non condivido le critiche al ministro

Uno striscione contro il ministro Minniti, esposto ieri da un gruppo antagonista in occasione della serata inaugurale di Effetto Venezia, e la reazione della
polizia rischia di innescare una polemica tra la questura e il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin, che con un post sul suo profilo Facebook ha apertamente criticato l’operato dei poliziotti.
“Non condivido i contenuti politici dello striscione e nemmeno la scelta di ‘sfruttare’ la vetrina di Effetto Venezia per mandare questo tipo di messaggi – ha scritto il primo cittadino pentastellato – ma capisco ancor meno la reazione
delle forze dell’ordine che per rimuoverlo si sono immediatamente schierate in assetto anti sommossa”.
Lo striscione era stato affisso all’esterno di un palazzo che ospita un centro sociale e le forze dell’ordine si sono subito schierate per consentire all’autoscala dei vigili del fuoco di rimuoverlo non senza tensioni. Lo stesso striscione qualche ora dopo è ricomparso sul main stage della festa dove era in corso la presentazione ufficiale alla città del Livorno calcio. Nogarin nel suo post ha infine scritto che preferirebbe “vedere identica celerità di azione per contrastare fenomeni che creano autentico allarme sociale: penso allo spaccio in piazza Garibaldi, alle aggressioni sotto i portici di Palazzo Grande,
all’ubriachezza molesta e alla microcriminalità diffusa. Lo dico al questore: lavoriamo insieme su questi argomenti con ancora più determinazione di quanto stiamo facendo e la città intera ci seguirà”.

L'articolo Livorno: Striscione contro Minniti, Nogarin critica intervento Polizia proviene da www.controradio.it.

TRA I CANALI DI LIVORNO RISUONA “EFFETTO VENEZIA”

Effetto Venezia Livorno

Dal 26 al 30 luglio i canali di Livorno si accendono con la 32esima edizione di “Effetto Venezia”:  cinque serate per una città “Diversis gentibus una”. Tra gli artisti in scena Egypt80, Donatella Rettore e Bandabardò.

Dal 26 al 30 luglio si terrà a Livorno la 32esima edizione di Effetto Venezia, la più grande festa dell’estate livornese. La kermesse culturale propone cinque serate con un ricco programma di appuntamenti in uno dei quartieri più caratteristici della città, La Venezia, attraversato da ponti e canali navigabili. A partire dalle 19 ogni sera si potrà assistere a spettacoli di musica e teatro, curiosare tra mercatini artigianali, visitare mostre e prendere parte a caffè letterari, cenare a lume di candela lungo le ‘spallette dei canali’ e magari percorrere gli stessi canali a bordo di un battello o di un ‘sandalo veneto’.

Il tema di quest’anno è ‘Diversis gentibus una’ che richiama il carattere cosmopolita della città di Livorno, ‘da genti diverse una sola comunità’ come fu coniato sulla prima moneta 400 anni fa per volere del Granduca Ferdinando I. Effetto Venezia 2017 si ispirerà con la sua programmazione al pluralismo e allo spirito di accoglienza che da sempre caratterizzano la città.  Il main stage sarà in piazza del Luogo Pio che ospiterà il 28 luglio, unica data nazionale, Sean Kuti e la sua storica formazione degli Egypt80: il concerto porterà in piazza la musica Afrobeat.

Sullo stesso palco saliranno Donatella Rettore (27 luglio) e la Bandabardò (29 luglio). Spettacolo di apertura il 26 con la compagnia Todo Modo, mentre lo show di chiusura il 30 è affidato a Leonardo Fiaschi e la Day’s band tra musica, imitazioni, balli e cabaret, ospite il cabarettista Michele Crestacci.

The post TRA I CANALI DI LIVORNO RISUONA “EFFETTO VENEZIA” appeared first on Controradio.

TRA I CANALI DI LIVORNO RISUONA “EFFETTO VENEZIA”

Effetto Venezia Livorno

Dal 26 al 30 luglio i canali di Livorno si accendono con la 32esima edizione di “Effetto Venezia”:  cinque serate per una città “Diversis gentibus una”. Tra gli artisti in scena Egypt80, Donatella Rettore e Bandabardò.

Dal 26 al 30 luglio si terrà a Livorno la 32esima edizione di Effetto Venezia, la più grande festa dell’estate livornese. La kermesse culturale propone cinque serate con un ricco programma di appuntamenti in uno dei quartieri più caratteristici della città, La Venezia, attraversato da ponti e canali navigabili. A partire dalle 19 ogni sera si potrà assistere a spettacoli di musica e teatro, curiosare tra mercatini artigianali, visitare mostre e prendere parte a caffè letterari, cenare a lume di candela lungo le ‘spallette dei canali’ e magari percorrere gli stessi canali a bordo di un battello o di un ‘sandalo veneto’.

Il tema di quest’anno è ‘Diversis gentibus una’ che richiama il carattere cosmopolita della città di Livorno, ‘da genti diverse una sola comunità’ come fu coniato sulla prima moneta 400 anni fa per volere del Granduca Ferdinando I. Effetto Venezia 2017 si ispirerà con la sua programmazione al pluralismo e allo spirito di accoglienza che da sempre caratterizzano la città.  Il main stage sarà in piazza del Luogo Pio che ospiterà il 28 luglio, unica data nazionale, Sean Kuti e la sua storica formazione degli Egypt80: il concerto porterà in piazza la musica Afrobeat.

Sullo stesso palco saliranno Donatella Rettore (27 luglio) e la Bandabardò (29 luglio). Spettacolo di apertura il 26 con la compagnia Todo Modo, mentre lo show di chiusura il 30 è affidato a Leonardo Fiaschi e la Day’s band tra musica, imitazioni, balli e cabaret, ospite il cabarettista Michele Crestacci.

The post TRA I CANALI DI LIVORNO RISUONA “EFFETTO VENEZIA” appeared first on Controradio.