GIUNTA TOSCANA APPROVA MOZIONE ANTI TELEFONATE PROMOZIONALI

Consiglio telefonate promozionali

Approvata la mozione Pd, il cui primo firmatario è Antonio Mazzeo, che chiede alla Giunta di impegnarsi  per modificare normativa nazionale.” Emendamento 5 stelle contro telefonate “politiche”.

La Giunta toscana si impegni ad “attivarsi, nei confronti del Parlamento ed in ogni sede utile, anche mediante specifiche azioni di sensibilizzazione, affinché si possa arrivare in tempi celeri alla modifica della normativa nazionale vigente ai fini di una maggior tutela dei cittadini dalle chiamate telefoniche promozionali indesiderate, a partire dal rafforzamento e dall’ampliamento delle condizioni di tutela offerte dal Registro pubblico delle opposizioni”. E’ quanto chiede una mozione presentata dal Pd, primo firmatario Antonio Mazzeo, approvata oggi dal Consiglio regionale.

Il testo è stato emendato su proposta del consigliere Giacomo Giannarelli (M5s) per inserire, nella ricerca di una maggior tutela dei cittadini, anche chiamate telefoniche “provenienti da partiti politici” e “sms di analoga provenienza”.

Il 4 maggio scorso il Garante della Privacy Antonello Soro si era detto “sconcertato e preoccupato” per il provvedimento contenuto nel ddl sulla concorrenza che di fatto eliminava il requisito del consenso preventivo per le chiamate promozionali. Un rischio “stalking telefonico” che interesserebbe milioni consumatori. Il Codacons aveva denunciato la “giungla” del settore, dove “il cittadino sarà totalmente indifeso” e i Cinque Stelle avevano parlato di “spam legalizzato”. Il Ministero dello Sviluppo economico aveva replicato: “L’emendamento è chiaramente finalizzato a fornire un ulteriore strumento di tutela dei consumatori” ma l’Antitrust aveva avviato un’istruttoria sul telemarketing “aggressivo” di Telecom e Vodafone per sollecitare acquisti e contratti.

The post GIUNTA TOSCANA APPROVA MOZIONE ANTI TELEFONATE PROMOZIONALI appeared first on Controradio.

AFERPI, PRESIDIO CGIL: “NESSUN ‘EMENDAMENTO PIOMBINO’ IN MANOVRA ECONOMICA”

aferpi piombino acciaierie

“Siamo stati informati dall’onorevole Fassina” hanno fatto sapere dal presidio ‘incatenarsi per non rassegnarsi’ di Coordinamento Art.1-Camping Cgil: “Pd e Governo affossano siderurgia e manifattura.”

“Mentre non si ha notizia di una data per effettuare, almeno nel comprensorio, lo sciopero generale di tutte le categorie, si scopre però che ‘non c’è un emendamento Piombino nella manovra economica approvata al Senato’. Ce ne ha informati l’onorevole Fassina ieri a Piombino per impegni con la sua parte politica; lo ringraziamo anche per la solidarietà espressa al nostro presidio”. Lo affermano in una nota i responsabili del presidio di resistenza ‘incatenarsi per non rassegnarsi’, organizzato dalla associazione Coordinamento Art.1-Camping CIG.

“Poche parole – aggiungono -, a pochi giorni dalla scadenza degli effetti della Legge Marzano (1/7/2017), fanno tabula rasa della speranza che ci fosse un sussulto di dignità politica ne Governo. Questi avrebbe potuto sottrarre il controllo dello stabilimento siderurgico di Piombino ad un imprenditore dalle facili e grandi promesse, regolarmente disattese. Con un semplice emendamento il Governo avrebbe potuto non solo assicurare il mantenimento dei posti di lavoro, la continuità produttiva ed il prolungamento dei contratti di solidarietà, ma anche rilanciare un futuro per la siderurgia locale e per il territorio.

Evidentemente PD e Governo nazionali continuano imperterriti sulla scelta concreta di affossare la manifattura e la siderurgia in Italia, sotto l’ideologia totalitaria del ‘libero mercato’. Al Pd e al governo locali è demandato il compito di ‘coprire’ la manovra, con le rassicurazioni senza fondamento, con la briglia tirata ad ogni tentativo di mobilitazione della città, con tiepide dichiarazioni di solidarietà ai lavoratori mentre si attaccano proprio quei lavoratori che la lotta la promuovono davvero e coloro che hanno loro espresso solidarietà concreta e attiva”.

The post AFERPI, PRESIDIO CGIL: “NESSUN ‘EMENDAMENTO PIOMBINO’ IN MANOVRA ECONOMICA” appeared first on Controradio.