Germano, Rava e Bergonzoni tra gli artisti di ‘Genius Loci’ in Santa Croce

Germano, Rava e Bergonzoni tra gli artisti di ‘Genius Loci’ in Santa Croce

‘Genius Loci’: dal tramonto del 6 ottobre all’alba del 7 ottobre, da martedì 26 settembre alle ore 16.30 prenotazioni su www.eventbrite.it 

15 artisti internazionali tra musicisti, attori e scrittori si esibiranno per un evento esclusivo alla scoperta del complesso monumentale della Basilica di Santa Croce.

Genius Loci è un’iniziativa organizzata dall’associazione Controradio Club e Controradio con il contributo del Comune di Firenze, di Opera di Santa Croce e Città Metropolitana, nell’ambito dell’Estate Fiorentina 2017.

In vari luoghi del complesso monumentale, presso il Cenacolo, la Cappella Pazzi e il Chiostro del Brunelleschi, in tre set, denominati con altrettanti momenti della giornata (Tramonto, ore 18.30Notte, ore 21.30Alba, ore 6.00) si svolgeranno in contemporanea vari spettacoli, tra produzioni per il festival e prime toscane.

 

 

 

 

In apertura lo scrittore Roberto Cotroneo indagherà il rapporto tra visitatori e opere d’arte, mentre Alessandro Bergonzoni, uno de i più grandi autori, scrittori e attori di teatro italiano contemporaneo, si esibirà in talk show sul tema della bellezza. Il cantante John De Leo, figura chiave della musica italiana contemporanea, e oggi solista votato a sperimentare le infinite possibilità di una voce, incontrerà il pianista Fabrizio Puglisi in una delle formazioni più sorprendenti e non classificabili. 

Dimitri Grechi Espinosa interpreterà “Angel’s blows”, riflessione per solo sassofono sullo spirito e sul divino, uno studio sugli echi naturali e la dilatazione del tempo tratto dal suo album registrato nel Battistero di Pisa; Birthh, la 20enne toscana Alice Bisi, incanterà con il suo “Born in the Woods”, gioiello di rara luminosità sulle sonorità di un “dream pop” profondo, mentre gli attori Gaia Nanni e Gianluigi Tosto, accompagnati dalle sonorizzazioni dal vivo di Alessandro Biagi e Fulvio Renzi, guideranno il pubblico presente in “Letture itineranti in costume”: dalle favole di Andersen ai racconti di Stendhal, sarà un percorso attraverso i luoghi di Santa Croce insieme alle parole e alle emozioni di grandi scrittori che nei secoli hanno visitato la basilica, gustandone lo splendore e scoprendone il lato spirituale (in collaborazione con associazione culturale La Nottola di Minerva).

Nel secondo set, si esibiranno il trombettista Enrico Rava, artista dal suono personalissimo, da 50 anni ai vertici della musica internazionale, per la prima volta in duetto con la pianista giapponese Makiko Hirabayashi; l’attore Elio Germano e il compositore Theo Teardo, che porteranno in scena “Viaggio al termine della notte” di Louis Ferdinand Céline in una versione completamente rinnovata nelle musiche e nei testi, tra combinazione di archi, chitarra e live electronics. In quel suono, Teardo creerà un ambiente nel quale la voce di Germano potrà suggerire nuove prospettive sugli orrori della guerra mondiale, che travolgono le relazioni tra gli uomini. Il violoncellista olandese Ernst Reijseger (compositore tra l’altro di varie colonne sonore, tra cui quelle di Werner Herzog), si esibirà tra jazz, improvvisazioni e world music, mentre Gaia Nanni e Gianluigi Tosto realizzeranno un secondo percorso con letture itineranti. 

L’evento si chiuderà all’alba con il duo composto dal malese Baba Sissoko, discendente di una grande e rispettata famiglia di cantastorie Griot, e Antonello Salis, uno dei migliori pianisti e fisarmonicisti europei, in un concerto in cui il jazz si fonderà con la musica della grande madre Africa. 

Ha detto Cristina Giachi, vicesindaca del Comune di Firenze, oggi in conferenza stampa: “Genius Loci è un’iniziativa per i fiorentini, per permettere loro di conoscere e riconoscere un luogo che ha fatto la storia della città, che ultimamente è diventato un luogo per turisti”.

Così Giuseppe De Micheli, direttore dell’Opera di Santa Croce: “È una scommessa che facciamo per restituire il complesso di Santa Croce alla città: il percorso che si apre il 6 ottobre non si conclude all’alba del 7, ma comincia da lì per riportare i fiorentini nei luoghi che sono stati creati per loro”.

“Questo è uno dei progetti speciali dell’Estate Fiorentina e sintetizza lo spirito di questi 6 mesi di programmazione culturale, unendo diverse forme d’arte, diversi linguaggi e soprattutto lo spirito che ha contraddistinto questa Estate, segnata dalla riconquista delle piazze e degli spazi cittadini da parte dei cittadini. Abbiamo trovato grande entusiasmo negli artisti chiamati ad esibirsi in questo contesto. Genius Loci è un regalo per loro, ma è prima di tutto un regalo di Firenze alla città”, aggiunge Tommaso Sacchi, curatore artistico dell’Estate Fiorentina.

 

 

 

 

Spiegano gli organizzatori: “Il nome dell’evento, Genius Loci, prende ispirazione dalla geografia umana, che descrive i luoghi come ambienti emotivamente vissuti con ricordi, sentimenti e suggestioni. Lo studio delle geografie private si avvale di strumenti quali la letteratura, la musica, le arti visive e attraverso queste espressioni artistiche un luogo si carica di una moltitudine di significati e simboli che contribuiscono a definirne lo spirito, il carattere, l’anima, in sostanza la sua identità. L’obiettivo è quello di rendere partecipi i cittadini di Firenze e chiunque vorrà venire dell’immensa bellezza e della grande storia che Santa Croce da secoli custodisce e farne un palcoscenico privilegiato per eventi di sapore contemporaneo. Un’esperienza che sarà vissuta in prima persona dagli spettatori presenti alle iniziative, una fruizione consapevole che supererà la percezione puramente estetica del luogo”. 

Il percorso in Santa Croce sarà anticipato da un ciclo di speciali giornalistici (radiofonici e video), realizzati da Controradio, alla scoperta della storia e dei segreti racchiusi all’interno del complesso, raccontati da storici dell’arte ed esperti.

L’ingresso alla manifestazione è gratuito su prenotazione obbligatoria, da ritirare online sul sito www.eventbrite.it a partire dal 26 settembre. Nell’ottica di far fruire le diverse iniziative ad un pubblico numericamente superiore a quello fisicamente presente (limitato per motivi di sicurezza), è prevista la messa in onda di dirette radiofoniche, Facebook e streaming, curate dallo staff di Controradio.

Per ulteriori informazioni www.controradio.it

L'articolo Germano, Rava e Bergonzoni tra gli artisti di ‘Genius Loci’ in Santa Croce proviene da www.controradio.it.

Siena Jazz: Jam Session in contrada

Siena Jazz: Jam Session in contrada

Jam session da domani 27 luglio fino a sabato 29 luglio, e ancora il 4 e 5 agosto. Ogni sera dalle ore 21.30 ad ingresso gratuito.

“Jam Session in Contrada” ritorna con spettacoli di docenti e studenti della 47esima edizione dei seminari internazionali estivi di Siena Jazz.

Quello tra jazz e Contrade è un binomio ormai collaudato: la musica invade le vie della città. Un modo originale  per mettere insieme la tradizione contradaiola e la grande musica dal vivo.

Si comincia domani giovedì 27 luglio alle ore 21.30 nella Società “Camporegio” della Contrada del Drago. Due i set della serata: nella prima parte il palcoscenico sarà del Conservatorio di Birmingham con Dan Spirrett (sax tenore), Dan Kemshell (chitarra), Josh Taylor (contrabbasso) e Noah Stone (batteria). Special guest Mike Williams (sax alto). Nella seconda parte saranno invece gli studenti dei corsi internazionali ad esibirsi in singolari improvvisazioni.

Venerdì 28 luglio un nuovo gruppo di allevi e docenti sarà protagonista alle ore 21.30 nella Società “Giovanni Duprè” della Contrada dell’Onda.

Sabato 29 luglio sempre alla stessa ora, si suona nella Società “Il Leone” della Contrada dell’Istrice.

Le “Jam Session in Contrada” torneranno poi il 4 agosto nella Società “Castelmontorio” della Contrada di Valdimontone ed il 5 agosto nella Società “L’Alba”, della Contrada del Bruco.

Le Jam Session si inseriscono nel programma di concerti – tutti ad ingresso gratuito -che fino al 7 agosto affiancheranno seminari internazionali di Siena Jazz: 34 docenti di tutto il mondo, 120 allievi provenienti da 15 diverse nazioni, 15 concerti e 100 esibizioni di gruppi musicali. Tra questi da ricordare il seminario diretto da Enrico Rava.

Il programma dei concerti prevede l’esibizione dei “Siena Jazz Masters” il 1 agosto, con i grandi maestri che danno vita ai Seminari che si esibiranno in formazioni estemporanee ed originali ancora in Piazza San Francesco. Il Conservatorio di Amsterdam con Lluc Casares (sax), Kimon Karoutzos (contrabbasso), Joan Casares (batteria) e la partecipazione di Jasper Blom (sax) apriranno la prima parte. Il secondo set della serata vedrà protagonista la formazione con Becca Stevens (voce), Fulvio Sigurtà (tromba), Roberto Cecchetto (chitarra), Chris Tordini (contrabbasso) e Roberto Gatto (batteria).

La serata del 2 agosto vedrà in apertura ancora “Siena Jazz Masters” con un nuovo inedito quartetto formato da Ben Wendel (sax), Gerald Clayton (pianoforte), Joe Sanders (contrabbasso) e Henry Cole (batteria). Nella seconda parte si esibiranno invece Logan Richardson (sax alto), Maurizio Giammarco (sax tenore), Lage Lung (chitarra), Harish Raghavan (contrabbasso) ed Henry Cole (batteria).

Torna la collaborazione con l’Accademia Musicale Chigiana, voluta dalle due Istituzioni. Il 3 agosto, nella chiesa di Sant’Agostino “CHIGIANA MEETS SIENA JAZZ” con il progetto speciale “In C Opera Aperta” di Terry Riley.  Sul palco diretti da Antonio Caggiano, David Krakauer (clarinetto), Alessandro Carbonare (clarinetto), Giuseppe Ettorre (contrabbasso), David Geringas (violoncello), Maurizio Giammarco (sassofono), Fulvio Sigurtà (tromba), Giovanni Falzone (tromba) e la CHIGIANA PERCUSSION ENSEMBLE insieme alla SIENA JAZZ UNIVERSITY ORCHESTRA diretta da Roberto Spadoni.

Il 30 e 31 luglio e ancora il 6 e 7 agosto, gran finale con quattro serate strepitose che vedranno esibirsi i 68 gruppi di musica di insieme nati nel corso dei seminari 2017 diretti ciascuno dal proprio docente che suonerà nel gruppo come leader della formazione. Il pubblico potrà così “viaggiare” fra due palchi e assaporare una varietà di differenze stilistiche e di repertorio.

L'articolo Siena Jazz: Jam Session in contrada proviene da www.controradio.it.

IL “GREY CAT FESTIVAL” ACCENDE LA MAREMMA SULLE NOTE DEL JAZZ

Grey Cat Festival

Torna la 23esima edizione del prestigioso “Grey Cat Festival”: dal 1 al 20 Agosto da Grosseto a Follonica, da Scarlino a Castiglion della Pescaia eventi e concerti con alcuni tra i maggiori artisti sulla scena internazionale.

Con ventitre edizioni alle spalle Grey Cat si presenta come una delle manifestazioni più prestigiose e longeve nel quadro nazionale dei festival di musica jazz. Ne è uno dei punti di forza l’armonico inserimento nel territorio maremmano, con la capacità di coinvolgimento del territorio, avendo interessato nei suoi anni di attività, oltre ad i Comuni di Grosseto e Follonica – tradizionali sedi di una importante parte delle iniziative – anche i comuni di Roccastrada, Scarlino, Arcidosso, Monte Argentario, Capalbio, Castiglione della Pescaia, Massa Marittima, Pitigliano, caratterizzandosi di fatto come un sistema in rete, volto a realizzare un importante equilibrio tra proposta di qualità e razionalizzazione delle energie ed aspettative presenti sul territorio.

rea-2-e1496323101683

Le ultime edizioni hanno visto la partecipazione di importanti artisti di livello internazionale e nazionale ed un nutrito programma di produzioni originali tra cui l’omaggio a Michel Petrucciani che, su ideazione di Stefano “Cocco” Cantini, direttore artistico del Festival, da anni costituisce un forte momento di identità di Grey Cat. Dal 2007 il festival propone un’appendice invernale: arte, musica, mostre, sempre in location particolari e ricche di storia.

RB_Mandekan_Cubano1_Rebecca_Meek-Copia-e1495790387697

Il cartellone parte il 1 Agosto a Gavorrano nel Grossetano presso la Rocca di Frassinello dove alle 20 si esibirà Danilo Rea al piano. Le improvvisazioni di Rea spaziano su qualsiasi repertorio: dai capisaldi del jazz, passando per le canzoni italiane, fino alle arie d’opera. Il tutto sarà condito da una degustazione  alla Cantina e aperitivo con i vini di Rocca di Frassinello, di salumi e formaggi locali. Mercoledì 2 Agosto si continua al Teatro all’aperto Le Ferriere di Follonica con Richard Bona e il Mandekan Cubano: un concentrato di energia, in cui si esplora l’alchimia di ritmi africani a Cuba. Sempre presso il teatro Le Ferriere Sabato 5 Agosto alle 21:30 è la volta di uno dei maggiori sassofonisti della scena jazz e non solo: Kevin Garrett. Domenica 6 Agosto è invece la volta di Gegè Telesforo, cultore della musica nera, polistrumentista, compositore, ma anche produttore discografico, conduttore radiotelevisivo ed entertainer, che si esibirà alle 21:30 a Piazza Silvieri di Follonica.

Grey Cat

Martedì 8 Agosto Enrico Rava si esibirà con la sua band presso il teatro all’aperto La Ferriere di Follonica. Posto Unico 18/16€ + d.p. L’inedito quartetto “Linee di Demarcazione” si esibirà presso il Castello di Scarlino a Scarlino Mercoledì 9 Agosto. Posto Unico € 15/13. Venerdì 11 Agosto, invece, è la volta di Barbara Casini e iil Duo Taufic a Piazza del Museo Archeologico di Vetulonia alle 21:30. Ingresso libero. Ospite d’eccezione Sabato 12 Agosto presso il Castello di Scarlino alle 21:3: Antonella Ruggiero e il suo trio porteranno in scena un repertorio che spazierà dagli Anni ’30 agli Anni ’50, attraversando il musical di Broadway, ma anche il fado portoghese, il repertorio cubano, la canzone francese, il tango argentino e il repertorio italiano. Posto unico 18/16 € + d.p. Si continua Domenica 13 alle 21:30 presso il Teatro delle Rocce a Gavorrano con la The Art Ensemble di Chicago. Posto unico € 20/18 + d.p. I “Musica Nuda” invece, presenteranno il loro nuovo album “Leggera” Lunedì 14 presso Villa Ginori Conti a Castelnuovo Val di Cecina alle 21:30.

Spinetti_Magoni_PH_Massimo_Zannoni01

Le note di Jimi Hendrix infiammeranno il Ferragosto  con la “Purple Whales” presso il Museo S. Pietro all’Orto a Massa Marittima. Posto unico € 5. Mercoledì 16 Agosto è la volta del “Raffaele Pallozzi Trio” presso il parco Fonte di Vandro a Sassofortino alle 21:30. Ingresso Libero. Alla Rocca degli Alberti di Monterotondo Marittimo Stefano Scalzi si esibirà Giovedì 17 Agosto alle 21:30. Mercoledì 19 Agosto, invece, alle 21:30 il Cassero Senese di Grosseto si animerà sulle note di Francesco Bearzatti e della Tinissima Quartet. Posto Unico € 15/13. Infine, si chiude questa edizione con l’esibizione del “Roberto Gatto Quartet” Domenica 20 Agosto presso il Cassero Senese di Grosseto alle 21:30. Posto Unico € 15/13.

 

 

The post IL “GREY CAT FESTIVAL” ACCENDE LA MAREMMA SULLE NOTE DEL JAZZ appeared first on Controradio.