DEXIA CREDIOP, CORTE DI LONDRA: “COMUNE DI PRATO PAGHI 10MLN CONTRATTI”

Corte di Londra Prato

La  Corte Londra ha definito validi i contratti tra Prato e Dexia Crediop tra 2002 e 2006. Amministratore Dexia Crediop Le Naour: “Prato ha tentato di sottrarsi al pagamento lamentando vizi contrattuali.”

I contratti per i derivati stipulati dal Comune di Prato con Dexia Crediop  tra il 2002 e il 2006 sono pienamente validi. Lo stabilisce oggi la Corte d’appello di Londra, a cui lo stesso Comune si era rivolto per dirimere la questione. Questa decisione, spiega una nota di Dexia Crediop, segue quella del Tribunale di Prato, che il 31 maggio scorso aveva assolto Dexia Crediop e un suo ex dipendente dalle accuse per una presunta truffa ai danni dell’ente, disponendo tra l’altro la trasmissione degli atti alla procura per verificare l’eventuale commissione del reato di falsa testimonianza da parte di un ex dirigente del Comune.

I contratti riguardano il pagamento di un totale di circa dieci milioni di euro. “Questa decisione della Corte d’Appello di Londra – spiega Jean Le Naour, Amministratore Delegato di Dexia Crediop – mette
fine ad una maratona giudiziaria che è durata più di 6 anni, durante la quale il Comune ha tentato in modo continuo di sottrarsi agli obblighi di pagamento previsti nei contratti, lamentando presunti vizi contrattuali e affidandosi a consulenze esterne errate e fuorvianti sulla supposta presenza di “costi impliciti”.

The post DEXIA CREDIOP, CORTE DI LONDRA: “COMUNE DI PRATO PAGHI 10MLN CONTRATTI” appeared first on Controradio.