VACCINI, SCACCABAROZZI: “1 EURO SPESO IN VACCINI NE FA RISPARMIARE 24″

farmindustria vaccini 1 euro 24 risparmiare

Il presidente di Farmindustria Scaccabarozzi sui vaccini: “potrei dirvi ‘non vaccinatevi’ perchè guadagneremmo ma dobbiamo fidarci di scienziati e del sistema sanitario nazionale.”

“Oggi un euro investito in vaccini fa risparmiare risorse o spese per 24 euro: assurdamente potrei dire ‘non vaccinatevi’, perché ricaveremmo di più, ma non ha senso tutto questo”. Lo ha detto Massimo Scaccabarozzi, presidente di Farmindustria, a margine di un evento alla Eli Lilly di Sesto Fiorentino. “Credo si debba tornare a lasciare la scienza agli scienziati, ad affidarci a loro, e dobbiamo tenerci stretto il nostro sistema sanitario nazionale, che è uno dei migliori al mondo”.

Scaccabarozzi ha ricordato che “oggi di epatite C si guarisce; se guardiamo al cancro, qualche anno fa un malato su tre era vivo a 5 anni e oggi lo sono due su tre; malattie come l’Aids sono diventate malattie croniche curabili”. Da un lato, sostiene il presidente di Farmindustria, “abbiamo chi si impegna per la salute, e che viene minacciato perché si sta impegnando, dall’altro si torna a ribadire che dietro c’è ‘Big pharma’, è ora di finirla: Big pharma è big perché fa ricerca e produce vita”.

E sullo stato di ‘salute’ del settore farmaceutico Scaccabarozzi si è mostrato positivo: “2017 sta andando come era prevedibile: ci siamo impegnati circa 4 anni fa a credere nel Paese e tornare a investire in occupazione, ricerca e sviluppo, produzione, e i dati parlano chiaro”. “Nella crisi economica degli ultimi anni – ha proseguito – dove la manifattura ha fatto -5% nella produzione, la farmaceutica ha fatto +13%. Abbiamo assunto circa 6.000 nuovi addetti, non pochi perché siamo 65mila addetti diretti e 130mila nell’indotto; gli investimenti sono aumentati del 20%.”

The post VACCINI, SCACCABAROZZI: “1 EURO SPESO IN VACCINI NE FA RISPARMIARE 24″ appeared first on Controradio.

SESTO FIORENTINO, LICEO AGNOLETTI LASCIA IL POSTO A ELI LILLY

Eli Lilly Sesto Fiorentino
presa dal sito Eli Lilly

Il liceo scientifico Agnoletti di Sesto Fiorentino sarà spostato presso Polo scientifico Università di Firenze. Al suo posto Eli Lilly potenzia lo stabilimento. “Un potenziamento d’intesa con territorio.” A settembre 2017 accordo programma e 10 mln sono già pronti  dalla Regione per nuovo liceo.

Sarà firmato a settembre 2017 l’accordo di programma per il trasferimento del liceo scientifico Agnoletti di Sesto Fiorentino (Firenze) all’interno del Polo scientifico dell’Università di Firenze, che sorge sempre nel territorio comunale: il trasferimento consentirà a Eli Lilly di potenziare il suo stabilimento, situato proprio nelle vicinanze del liceo, la cui nuova sede, secondo i programmi, dovrebbe essere inaugurata per l’anno scolastico 2021/22.

Le linee dell’intesa sono state presentate oggi a Firenze nel corso di un evento organizzato dal colosso della farmaceutica: la novità è un coinvolgimento più attivo dell’Ateneo, che vedrà coniugata sia la realizzazione del nuovo liceo con nuove aule destinate agli studenti universitari ed un uso congiunto di infrastrutture sportive e di servizio, sia sinergie sul fronte educativo e della ricerca.

La Regione Toscana metterà a disposizione 10 milioni di euro per la costruzione del nuovo Liceo Enriques Agnoletti nel polo scientifico di Sesto Fiorentino. La questione è stata esaminata a Palazzo Strozzi Sacrati tra il presidente Enrico Rossi, l’amministratore delegato della multinazionale Chito Zulueta ed il presidente e general manager di Eli Lilly Italia Ilya Yuffa.

Rossi, si legge in una nota della Regione, ha sottolineato che insieme alle industrie farmaceutiche presenti in Toscana è in corso uno studio per realizzare una piattaforma logistica a servizio delle imprese del settore destinato all’immagazzinamento e alla spedizione del prodotto finito. “L’iniziativa – ha detto – è stata apprezzata dal Ceo di Eli Lilly, il quale ha in modo particolare sottolineato la validità della strategia regionale per il settore, definendola come ottimo esempio di come dovrebbe essere una partnership pubblico-privato. Ovviamente abbiamo invitato anche la multinazionale ad aderire a questo ulteriore progetto che sarà finanziato con fondi europei”.

“Ascoltando le esigenze del territorio, abbiamo coniugato queste con i nostri progetti di espansione industriale”. Lo ha affermato Ilya Yuffa, vicepresidente e direttore generale per l’Hub Italia di Eli Lilly, a proposito dell’accordo con le istituzioni locali e l’Università di Firenze. “La storia della Lilly in Italia – ha detto, aprendo l’iniziativa ‘Una storia di impegno’ oggi a Sesto – è una storia di successo che, a mio avviso, è dovuto a vari fattori. Primo tra tutti una forza lavoro altamente qualificata e con un alto grado d’istruzione. Il talento dei nostri dipendenti ha contribuito ai quasi sessanta anni di storia di Lilly Italia nel Paese. Secondo fattore è l’ambiente in cui l’azienda finora ha operato, un contesto dove collaborazione e visione strategica hanno sempre dominato, facendo sistema con la comunità locale e le istituzioni”.

The post SESTO FIORENTINO, LICEO AGNOLETTI LASCIA IL POSTO A ELI LILLY appeared first on Controradio.