COMUNALI, IL CENTRODESTRA AVANZA: “TOSCANA NON PIU’ COSI’ ROSSA”

Comunali Toscana non più così rossa

“Il vento è cambiato” ha affermato Mugnai (Fi) sulle comunali in Toscana:  “abbiamo ampie possibilità vittoria ballottaggi, saliti da 3 a 9 comuni.” Fdi: “spingiamo vittoria centrodestra in Toscana.”

Del primo risultato delle comunali in Toscana “siamo più che soddisfatti, venivamo da tre piccoli comuni amministrati prima del voto e dopo il primo turno siamo saliti a 9, con ampie possibilità di successo a Lucca e Pistoia. Mi sembra che il vento sia cambiato” e “abbiamo buone possibilità di fare un filotto storico in Toscana”. Lo ha detto il coordinatore toscano di Fi e capogruppo azzurro in Consiglio regionale Stefano Mugnai commentando l’esito del voto in Toscana per il partito e il centrodestra.

“Adesso l’attenzione si concentra sui ballottaggi – ha aggiunto -, ai quali noi andiamo con entusiasmo e quelli del invece Pd ci vanno depressi, e abbiamo il dovere di trasformare un risultato già magnifico in un risultato che va oltre le più rosee aspettative”. “Soprattutto a Lucca il margine è veramente ridotto e a Pistoia un po’ più marcato – ha detto ancora -. Il Pd può tranquillamente perdere tutti e tre i ballottaggi e il centrodestra unito può vincere a Lucca e Pistoia”. Secondo Mugnai “i candidati del Pd o comunque del centrosinistra avranno delle difficoltà in più rispetto a noi. Bertinelli a Pistoia e Tambellini a Lucca sono già in saturazione e un voto in più non lo prendono. In questa stagione politica chi va a ballottaggio contro candidati Pd ha buone probabilità di vincere, in Toscana come altrove”.

“La Toscana non è più così rossa: Fratelli d’Italia ottiene un consenso eccezionale, avanza in tutta la Regione e spinge il centrodestra alle vittorie. Dopo le vittorie di Grosseto e Arezzo il centrodestra segna oggi altre affermazioni nei comuni capoluogo  siamo convinti che i ballottaggi diranno in maniera ancora più forte che la Toscana ha voglia di cambiare”. Lo afferma il coordinatore dell’esecutivo nazionale Fdi e capogruppo in Consiglio regionale Giovanni Donzelli.

“Complimenti ai nostri dirigenti Diego Petrucci, eletto sindaco ad Abetone-Cutigliano, e ad Alessandro Tomasi che va al ballottaggio a Pistoia – aggiunge in una nota -: risultati importanti che sottolineano una volta di più il valore delle nostre battaglie e dei nostri dirigenti sul territorio”. Fdi, dice ancora, “piazza risultati ottimi in tutta la Toscana, da Lucca a Pistoia, città in cui diventa la seconda forza più grande dietro al Pd, sfiorando il 10% di lista oltre al quale bisogna sottolineare il 5% dei voti della civica vicina al sindaco Tomasi, e porta Diego Petrucci, coordinatore nazionale del movimento ‘Terra Nostra – Liste civiche per Giorgia Meloni’ ad una storica elezione nella montagna Pistoiese”.

Per Donzelli “Fratelli d’Italia fa registrare numeri importanti in tantissimi piccoli comuni di tutta la Regione, a dimostrazione che i suoi dirigenti, dalle città alla piccola realtà, hanno saputo parlare a tutti i cittadini”.

The post COMUNALI, IL CENTRODESTRA AVANZA: “TOSCANA NON PIU’ COSI’ ROSSA” appeared first on Controradio.

COMUNALI IN TOSCANA, ROSSI: “NECESSARIA FORZA A SINISTRA DEL PD”

Rossi forza a sinistra Pd

“Il centrodestra torna competitivo e l’elettorato centrosinistra è deluso” ha messo in guardia Enrico Rossi (Mdp). Spinelli (Mdp): “preoccuparsi crescita destre, anche estreme.”

“Il crollo del M5S oscura “l’anemia” del centrosinistra e del Pd, che cala un po’ ovunque, mentre, ecco la novità, il centrodestra torna competitivo”. Lo scrive in un post sul suo profilo facebook il presidente della Regione Toscana ed esponente di Mdp Enrico Rossi commentando i risultati delle amministrative di ieri. “In sintesi”, continua Rossi c’è stata “bassa l’affluenza” e “l’elettorato del centrosinistra deluso e in attesa si colloca nell’astensione”. Una situazione che per Rossi è la “conferma che c’è spazio e bisogno di costruire nel Paese una forza a sinistra del Pd”.

“In Toscana, così come nel resto del Paese, preoccupiamoci della crescita delle destre, anche delle frange più estreme, e smettiamo di gridare al crollo del Movimento cinque stelle. L’affluenza continua a calare, le nostre comunità si allontano dalla partecipazione, svelando rassegnazione. Uno scenario allarmante in cui la destra è viva e vegeta, e non a caso spinge”. Lo afferma il capogruppo Mdp in Consiglio regionale Serena Spinelli, in merito all’esito delle comunali in Toscana.

“Dopo avere conquistato nella scorsa tornata elettorale Comuni storicamente di sinistra – aggiunge in una nota -, oggi il centrodestra ne vince altri e si appresta, compatta e con percentuali importanti, a sfidare ai ballottaggi sindaci uscenti che tutti sappiamo essere bravi e competenti amministratori, è
il caso di Lucca e Pistoia. Come forze di sinistra dovremmo occuparci seriamente dell’incremento di movimenti neofascisti come Casapound a Lucca”. Per Spinelli “quando c’è un progetto politico chiaro che fa riferimento a valori di sinistra e non si limita a mettere insieme simboli e nomi i cittadini lo seguono, le proposte tengono. Abbiamo due settimane davanti: lavoriamo per riportare le persone ad esercitare il loro sacrosanto diritto di scegliere, affinché i candidati di centrosinistra riescano a vincere e continuare ad amministrare questi territori che hanno assolutamente bisogno di proseguire il percorso di buongoverno avviato”.

 

The post COMUNALI IN TOSCANA, ROSSI: “NECESSARIA FORZA A SINISTRA DEL PD” appeared first on Controradio.

COMUNALI IN TOSCANA, ROSSI: “NECESSARIA FORZA A SINISTRA DEL PD”

Rossi forza a sinistra Pd

“Il centrodestra torna competitivo e l’elettorato centrosinistra è deluso” ha messo in guardia Enrico Rossi (Mdp). Spinelli (Mdp): “preoccuparsi crescita destre, anche estreme.”

“Il crollo del M5S oscura “l’anemia” del centrosinistra e del Pd, che cala un po’ ovunque, mentre, ecco la novità, il centrodestra torna competitivo”. Lo scrive in un post sul suo profilo facebook il presidente della Regione Toscana ed esponente di Mdp Enrico Rossi commentando i risultati delle amministrative di ieri. “In sintesi”, continua Rossi c’è stata “bassa l’affluenza” e “l’elettorato del centrosinistra deluso e in attesa si colloca nell’astensione”. Una situazione che per Rossi è la “conferma che c’è spazio e bisogno di costruire nel Paese una forza a sinistra del Pd”.

“In Toscana, così come nel resto del Paese, preoccupiamoci della crescita delle destre, anche delle frange più estreme, e smettiamo di gridare al crollo del Movimento cinque stelle. L’affluenza continua a calare, le nostre comunità si allontano dalla partecipazione, svelando rassegnazione. Uno scenario allarmante in cui la destra è viva e vegeta, e non a caso spinge”. Lo afferma il capogruppo Mdp in Consiglio regionale Serena Spinelli, in merito all’esito delle comunali in Toscana.

“Dopo avere conquistato nella scorsa tornata elettorale Comuni storicamente di sinistra – aggiunge in una nota -, oggi il centrodestra ne vince altri e si appresta, compatta e con percentuali importanti, a sfidare ai ballottaggi sindaci uscenti che tutti sappiamo essere bravi e competenti amministratori, è
il caso di Lucca e Pistoia. Come forze di sinistra dovremmo occuparci seriamente dell’incremento di movimenti neofascisti come Casapound a Lucca”. Per Spinelli “quando c’è un progetto politico chiaro che fa riferimento a valori di sinistra e non si limita a mettere insieme simboli e nomi i cittadini lo seguono, le proposte tengono. Abbiamo due settimane davanti: lavoriamo per riportare le persone ad esercitare il loro sacrosanto diritto di scegliere, affinché i candidati di centrosinistra riescano a vincere e continuare ad amministrare questi territori che hanno assolutamente bisogno di proseguire il percorso di buongoverno avviato”.

 

The post COMUNALI IN TOSCANA, ROSSI: “NECESSARIA FORZA A SINISTRA DEL PD” appeared first on Controradio.

A PALAZZO VECCHIO NESSUN RICORDO PER BARGELLINI: MANCA INTESA

bargellini Consiglio comunale Firenze

Non c’è stato in Consiglio comunale momento di ricordo per leader Movimento per la casa Bargellini: manca l’intesa. Sinistra: “ce lo aspettavamo, addio ad un uomo giusto e coerente.”

Per mancanza di un accordo comune tra i gruppi politici di Palazzo Vecchio non è stato svolto in Consiglio comunale di Firenze un momento di ricordo di Lorenzo Bargellini, leader del Movimento di lotta per la casa, scomparso ieri. In sede di conferenza dei capigruppo, secondo quanto appreso, non sarebbe stata trovata un’intesa tra le varie forze politiche, in particolare tra Fi, Fdi e M5s, sullo svolgimento del ricordo in Aula, che sarebbe dovuto essere affidato a una comunicazione della presidenza del Consiglio comunale.

“Grandissimo dispiacere ma nessuna sorpresa per il mancato ok, da parte di alcuni gruppi consiliari, alla comunicazione in ricordo di Lorenzo Bargellini, venuto a mancare ieri. Nessuna sorpresa perché Lorenzo era per molti un avversario temibile”. Lo affermano i consiglieri comunali di Firenze riparte a sinistra (Frs) Tommaso Grassi, Giacomo Trombi e Donella Verdi. “È però grandissimo il dispiacere – aggiungono in una nota – perché Lorenzo era un uomo giusto, con la G maiuscola, sempre dalla parte degli ultimi, dei reietti, dei senza casa della nostra e della sua città di Firenze, senza fare distinzioni di alcun tipo, che praticava con coerenza assoluta ed estrema il proprio perseguire la giustizia”.

I consiglieri annunciano la loro adesione “alle manifestazioni che verranno organizzate in ricordo di Lorenzo”, ed “essendo venuta a mancare la doverosa comunicazione istituzionale del consiglio comunale di Firenze, ci riserveremo di ricordare Lorenzo con una nostra comunicazione nel prossimo consiglio comunale del 12 giugno. Addio, Lorenzo, ci mancherai”, concludono.

The post A PALAZZO VECCHIO NESSUN RICORDO PER BARGELLINI: MANCA INTESA appeared first on Controradio.