“La scuola oltre le frontiere”, proiezione docu-reportage Flc Cgil a Firenze

“La scuola oltre le frontiere”, proiezione docu-reportage Flc Cgil a Firenze

Un viaggio in due scuole di Firenze per raccontare i nuovi processi educativi: “La scuola oltre le frontiere”, lunedì 18 settembre la presentazione del docu-reportage di Massimo Tarducci (prodotto da Flc Cgil Firenze e Toscana, Cgil e Spi Toscana), appuntamento alle 17 al teatro della Compagnia a Firenze (via Cavour 50r)

Un viaggio in due scuole di Firenze, una del centro (Istituto Comprensivo Centro Storico) e una della periferia (Istituto Comprensivo Gandhi), per raccontare i tratti comuni, le specificità e le innovazioni dei processi educativi di crescita, attraverso le immagini delle attività e le voci dei docenti e degli studenti, sotto la guida di un “Virgilio” d’eccezione, il professor Carlo Testi che è stato prèside di entrambe le scuole.

E’ questo “La scuola oltre le frontiere”, il docu-reportage di Massimo Tarducci (fotografia e montaggio di Alessio Lavacchi, durata 30 minuti circa) prodotto da Flc Cgil Firenze e Toscana, Cgil Toscana e Spi Cgil Toscana: il docu-reportage sarà presentato e proiettato a Firenze lunedì 18 settembre, ore 17, presso il Teatro della Compagnia (via Cavour 50r, ingresso libero fino ad esaurimento posti).

Il lavoro del docu-reportage è iniziato nel novembre scorso, mentre le riprese si sono svolte tra maggio e giugno scorsi. Tra le prove di dialogo e integrazione alla scuola media Paolo Uccello alle Piagge (quartiere ad altissimo tasso di immigrazione), la pluralità di attività calibrate sulle caratteristiche di ogni singolo ragazzo alla scuola media Duca d’Aosta di Brozzi, la didattica attiva alla Pestalozzi (scuola del centro storico che accorpa elementari e medie), i centri di alfabetizzazione dove si insegna l’italiano ai ragazzi stranieri e la scuola media Carducci (coi tablet a lezione e corsi dove gli studenti più grandi insegnano a quelli più piccoli) “esce un panorama completo del mondo della scuola di oggi – dice la Flc Cgil Firenze, da cui è partita l’idea del progetto -, dove si è evoluto il rapporto tra docente e discente, ci sono nuove necessità e la sperimentazione diventa prassi. Abbiamo scelto di produrre questo docu-reportage perché vogliamo far conoscere il mondo della scuola all’esterno, nelle immagini e nei fatti reali”.

L'articolo “La scuola oltre le frontiere”, proiezione docu-reportage Flc Cgil a Firenze proviene da www.controradio.it.

SCUOLA, CGIL TOSCANA: “SEGRETERIE AL COLLASSO”

Cgil scuole segreterie al collasso droghe

L’allarme viene dalla Flc Cgil e riguarda  segreterie delle scuole al collasso “per la mole di lavoro e gli organici insufficienti: il ministro chiarisca cosa intende fare. A Settembre agitazione”. Appello alla Regione sulla questione dei Pez (Piani educativi zonali).

“Supplenze e inserimento nelle graduatorie, migliaia di domande da valutare in pochi giorni” queste e molte altre le incombenze che porterebbero al collasso le segreterie delle scuole: è l’allarme lanciato da Flc Cgil Toscana.  “Si tagliano gli organici, non si dà possibilità di sostituzioni e si aumenta il lavoro, il Ministero scarica le contraddizioni del sistema sul personale Ata” si legge in un comunicato del sindacato. Un problema che non sarebbe risolto dai “13 giorni di proroga concessi alle segreterie per l’inserimento dei supplenti nelle graduatorie docenti”.

“Dare un supporto alle segreterie, rivedere i tempi di lavorazione delle domande, aumentare l’efficienza del sistema informativo, spostare le pratiche seriali dalle scuole ai centri ministeriali” è ciò che chiede la Flc Cgil per far fronte alla questione che risulta un “pericolo per il regolare avvio dell’anno scolastico e la dignità dei lavoratori.” Il tutto nel quadro del  “barcollante sistema dei servizi scolastici indebolito da anni di tagli al personale e di mancanza di investimenti tecnologici.” “Da anni” continua il sindacato “denuncia le ‘molestie burocratiche’ inflitte alle segreterie delle Scuole dal Ministero” oltre a una “cronica carenza di collaboratori scolastici e allo stato inadeguato dei laboratori per l’assenza di tecnici”.

Oltre a questo viene affrontata dalla Cgil la “grana”  con la Regione sui Pez (Piani educativi zonali): “La circolare della Giunta Regionale deve essere rivista e non penalizzare chi ha fatto scelte di salvaguardia e di qualità dei servizi. La questione è stata sottoposta all’attenzione dell’Assessore competente e aspettiamo risposte concrete”, ha fatto sapere il sindacato. La Giunta Regionale avrebbe inviato “l’annuale circolare riguardanti i così detti Pez (piani educativi zonali)” che destina ai Comuni e alle Unioni di Comuni risorse regionali totali per € 5.800.000,00 ripartiti tra le 35 Conferenze zonali. Ma il testo licenziato conterrebbe un passaggio che “pare sottintendere l’intenzione di ‘punire’ quelle zone (ormai pochissime) che non hanno accettato di sacrificare quote di personale”.

“Le amministrazioni” denuncia il sindacato “hanno compreso che le perdite di personale sarebbero state alte e si sarebbero tradotte in peggiore qualità del servizio:  la delibera Pez  sembra una condanna per quegli enti locali che avessero deciso di mantenere i livelli di organico del personale Ata”. Per la Cgil, dunque, sarebbe stato più efficace, oltre che opportuno, agire presso il Miur affinché la trasformazione in comprensivi non si traducesse in tagli di personale”. La richiesta alla Regione è che “quindi il rapporto tra l’entità dei finanziamenti e l’avvenuta costituzione dei Comprensivi venga tolto” . In caso contrario la Flc Cgil minaccia azioni “nei modi e nelle opportune sedi comprese  agitazioni a Settembre a inizio scuola per tutela di questo personale recluso ormai in un limbo incomprensibile e pericoloso.”

The post SCUOLA, CGIL TOSCANA: “SEGRETERIE AL COLLASSO” appeared first on Controradio.