Livorno: torna “Mare d’inverno”, eventi sui bagni

Livorno: torna “Mare d’inverno”, eventi sui bagni

Evento non si limita alla sola apertura nel fine settimana, ma prevede iniziative sportive, teatro, mostre, mercatini di qualità e manifestazioni.

Torna per il sesto anno consecutivo l’iniziativa dei bagni d’inverno, anche se si potrebbe parlare di un’edizione zero vera e propria, viste le importanti novità che presenta: nuovo il nome “Mare d’Inverno”, nuovo il periodo di svolgimento e nuovo il programma delle attività. Lo annuncia il Comune di Livorno presentando un fitto cartellone di iniziative. L’apertura invernale degli stabilimenti balneari si protrarrà fino a febbraio: i bagni saranno aperti, gratuitamente dalle 10.30 alle 17.
Puntiamo – spiega l’assessore all’Ambiente, Giuseppe Vece – a utilizzare al meglio la nostra risorsa turistica e ambientale migliore: il mare. Lo facciamo grazie alla collaborazione degli stabilimenti balneari che da sempre rappresentano non solo un valore storico della città, ma anche un tratto significativo del modo sociale di vivere il mare da parte dei livornesi, che va ben oltre la stagione balneare”.
“Mare d’Inverno” non si limita più alla sola apertura nel fine settimana (con possibilità per
alcuni bagni di usufruire di bar, ristorante e altri servizi), ma prevede la possibilità di poter usufruire di un ampio ventaglio di eventi: iniziative sportive, teatro, mostre, mercatini di qualità e manifestazioni.
“I bagni – conclude Vece –  come luoghi di aggregazione, hanno tutti i numeri per diventare una sorta di estensione del territorio cittadino e del lungomare, capaci di attirare sia i livornesi che i turisti”.

L'articolo Livorno: torna “Mare d’inverno”, eventi sui bagni proviene da www.controradio.it.

Alluvione Livorno: Rossi, 28 mln fondi grazie a legge speciale

Alluvione Livorno: Rossi, 28 mln fondi grazie a legge speciale

Approvata dalla Giunta toscana, in tutto 43,5 mln risorse.

“Nella seduta di ieri della Giunta regionale abbiamo approvato una proposta di legge che abbiamo immediatamente trasmesso al Consiglio regionale per l’approvazione. Prevede lo stanziamento di 28 milioni di euro destinati a Livorno, Collesalvetti e Rosignano Marittimo”. É quanto annunciato dal presidente della Toscana Enrico Rossi, spiegando che insieme ai fondi nazionali sono complessivamente 43,5 i milioni stanziati per Livorno.
“Venti milioni – ha spiegato ancora – serviranno per gli interventi di messa in sicurezza indifferibili ed urgenti, 8 per l’assistenza immediata alla popolazione. Prosegue così l’impegno della Regione verso la popolazione e le imprese di quest’area”.
Secondo il governatore, “l’intera cifra, che comprende anche i 3 milioni di euro stanziati nell’immediatezza della tragedia, sarà nelle disponibilità del commissario, così come i 15,5 milioni di euro stanziati finora dal Governo. Insomma con questo ulteriore intervento salgono a 43,5 i milioni di euro che utilizzeremo per aiutare la città e i suoi abitanti a rialzarsi dalla tremenda prova che hanno dovuto subire”.
Rossi, ricorda una nota, era oggi a Livorno dove ha partecipato alla consegna di due ponti: quello di via Remota sul rio Ardenza e quello di via delle Vallicelle sul rio Maggiore. Gli interventi di ricostruzione dei ponti sono stati effettuati dalla Regione e da Rete ferroviaria italiana che ha messo a disposizione la tecnologia necessaria.
“I ponti sono stati ricostruiti a tempo di record”, ha osservato il presidente Rossi al momento della firma dell’atto di consegna. “Stiamo tuttavia continuando a lavorare in tante altre località della zona di Livorno, in altre situazioni e sugli argini, per la ricostruzione di altri ponti e di strade”.
L’atto di consegna è stato firmato, oltre che da Rossi, dall’assessore Giuseppe Vece del Comune di Livorno.

L'articolo Alluvione Livorno: Rossi, 28 mln fondi grazie a legge speciale proviene da www.controradio.it.

LIVORNO: NEGATIVE ANALISI SPIAGGIA DEL SALE

Sale

Le analisi condotte alla spiaggia del Sale hanno confermato che non vi è contaminazione da amianto. Sospetti nati dopo che nei giorni scorsi sono stati ritrovati dei frammenti.

La spiaggia del Sale di Livorno non è contaminata da fibre di amianto. A stabilirlo è stato il laboratorio di Aamps, che ha effettuato le analisi sul campione di terreno prelevato dalla ditta specializzata, incaricata dall’amministrazione comunale di effettuare l’intervento di rimozione dei materiali dopo il ritrovamento, il 6 giugno scorso, di alcuni frammenti presumibilmente contenenti amianto.

Le analisi allo stereomicroscopio e spettroscopio del terreno hanno permesso di accertare che nessuna fibra di amianto è stata rilasciata in spiaggia.

Una buona notizia che arriva al termine di una settimana delicata. Solo pochi giorni fa, infatti, i responsabili dell’ufficio Ambiente del Comune avevano ricevuto la segnalazione da parte di un cittadino, della presenza di materiali sospetti tra i ciottoli della spiaggia. Immediatamente si sono recati sul luogo e, dopo aver constatato la veridicità della segnalazione hanno immediatamente provveduto ad assegnare i lavori a una ditta specializzata.

I tecnici dell’azienda si sono subito presentati sul posto e nel giro di un giorno hanno rimosso ben 46 chilogrammi di frammenti sospetti a base cementizia, tutti individuati nella stessa area (quella segnata di giallo nella foto). Le analisi, effettuate in microscopia ottica, hanno confermato la presenza nei frammenti di amianto gruppo serpentino, tipo crisotilo.

A quel punto è stato redatto e trasmesso al Dipartimento di prevenzione della Asl 6, il Piano di lavoro con le procedure per la raccolta, il confezionamento e lo smaltimento dei materiali. L’ultimo passo è stato quello di effettuare le analisi dei terreni, il topsoil appunto, il cui esito negativo è stato comunicato oggi all’amministrazione comunale dalla ditta appaltatrice.

“I risultati dei test sono rassicuranti – sottolinea l’assessore all’Ambiente, Giuseppe Vece – ma visto che la spiaggia è molto frequentata e si trova alla foce di un torrente, come amministrazione abbiamo deciso di fare un monitoraggio costante dell’area con ispezioni dei luoghi da parte di addetti specializzati, ogni 15 giorni per tutta la stagione estiva”.

The post LIVORNO: NEGATIVE ANALISI SPIAGGIA DEL SALE appeared first on Controradio.

LIVORNO: NEGATIVE ANALISI SPIAGGIA DEL SALE

Sale

Le analisi condotte alla spiaggia del Sale hanno confermato che non vi è contaminazione da amianto. Sospetti nati dopo che nei giorni scorsi sono stati ritrovati dei frammenti.

La spiaggia del Sale di Livorno non è contaminata da fibre di amianto. A stabilirlo è stato il laboratorio di Aamps, che ha effettuato le analisi sul campione di terreno prelevato dalla ditta specializzata, incaricata dall’amministrazione comunale di effettuare l’intervento di rimozione dei materiali dopo il ritrovamento, il 6 giugno scorso, di alcuni frammenti presumibilmente contenenti amianto.

Le analisi allo stereomicroscopio e spettroscopio del terreno hanno permesso di accertare che nessuna fibra di amianto è stata rilasciata in spiaggia.

Una buona notizia che arriva al termine di una settimana delicata. Solo pochi giorni fa, infatti, i responsabili dell’ufficio Ambiente del Comune avevano ricevuto la segnalazione da parte di un cittadino, della presenza di materiali sospetti tra i ciottoli della spiaggia. Immediatamente si sono recati sul luogo e, dopo aver constatato la veridicità della segnalazione hanno immediatamente provveduto ad assegnare i lavori a una ditta specializzata.

I tecnici dell’azienda si sono subito presentati sul posto e nel giro di un giorno hanno rimosso ben 46 chilogrammi di frammenti sospetti a base cementizia, tutti individuati nella stessa area (quella segnata di giallo nella foto). Le analisi, effettuate in microscopia ottica, hanno confermato la presenza nei frammenti di amianto gruppo serpentino, tipo crisotilo.

A quel punto è stato redatto e trasmesso al Dipartimento di prevenzione della Asl 6, il Piano di lavoro con le procedure per la raccolta, il confezionamento e lo smaltimento dei materiali. L’ultimo passo è stato quello di effettuare le analisi dei terreni, il topsoil appunto, il cui esito negativo è stato comunicato oggi all’amministrazione comunale dalla ditta appaltatrice.

“I risultati dei test sono rassicuranti – sottolinea l’assessore all’Ambiente, Giuseppe Vece – ma visto che la spiaggia è molto frequentata e si trova alla foce di un torrente, come amministrazione abbiamo deciso di fare un monitoraggio costante dell’area con ispezioni dei luoghi da parte di addetti specializzati, ogni 15 giorni per tutta la stagione estiva”.

The post LIVORNO: NEGATIVE ANALISI SPIAGGIA DEL SALE appeared first on Controradio.