Gobee lascia l’Ue, Firenze: ora scegliamo nuovo bike sharing

Gobee lascia l’Ue, Firenze: ora scegliamo nuovo bike sharing

Il secondo operatore di bike sharing a flusso libero di Firenze, presente dal novembre scorso, lascia l’Europa a causa del vandalismo contro le proprie  biciclette, che ha reso economicamente insostenibile la prosecuzione delle attività.

Gobee bike aveva già dato l’allarme riguardo i continui atti vandalici verso le proprie biciclette e la possibilità di un ritiro, che oggi si è concretizzato attraverso una mail indirizzzata a tutti gli utenti.
Nel messaggio del colosso di Hong Kong si legge: “Con tristezza annunciamo ufficialmente alla nostra comunità di utenti la fine del servizio di Gobee bike in Italia, oggi 15 febbraio 2018. Lo scorso autunno Gobee bike ha iniziato la sua avventura in diverse città europee. Abbiamo dovuto affrontare una serie di ostacoli, e purtroppo, tra tutte queste sfide, una in particolare ha rappresentato un problema che non potevamo superare: nelle ultime settimane i danni alla nostra flotta hanno raggiunto limiti che non possiamo più contenere con le nostre forze e con le nostre risorse”.
Durante i mesi di dicembre e gennaio, spiega ancora la società, “le nostre biciclette sono diventate il bersaglio di sistematici atti di vandalismo, trasformandosi così in oggetti da distruggere per puro divertimento. Mediamente, il 60% della nostra flotta europea ha subito danneggiamenti, vandalismi o è stato oggetto di fenomeni di privatizzazione. Per questi motivi non c’è stata nessun’altra opzione se non procedere al termine del servizio a livello nazionale e continentale. Una decisione sofferta dal punto di vista morale, umano e finanziario”.
A Firenze, dove Gobee bike era presente da alcuni mesi con alcune centinaia di biciclette (numero che in teoria avrebbe dovuto essere con il tempo aumentato), da settimane era diventato sempre più difficile reperire i mezzi, che, nei giorni scorsi, erano letteralmente scomparsi dalle strade. Così l’assessore alla smart city, Giovanni Bettarini, commenta l’addio della società del bike sharing al capoluogo toscano e all’ Italia: “Gobee bike ha avuto problemi di gestione complessiva, che non riguardano principalmente la nostra città. Anche i fenomeni di vandalismo a Firenze sono stati molto ridotti rispetto ad altre realtà. Andiamo avanti e con gli uffici sceglieremo il prossimo operatore di bike sharing in base alle domande che sono state presentate nell’ambito del bando”.

L'articolo Gobee lascia l’Ue, Firenze: ora scegliamo nuovo bike sharing proviene da www.controradio.it.

Bike sharing: 3mila Mobike bloccate in Olanda e Gobee arranca a Firenze, rischio ritirata

Bike sharing: 3mila Mobike bloccate in Olanda e Gobee arranca a Firenze, rischio ritirata

Un container con 3mila Mobike di cui 100 destinate a Firenze è bloccato alla Dogana in attesa di un pezzo di ricambio dalla Cina (il sellino). A Firenze intanto Gobee è in difficoltà: poche bici in strada e senza rimborso disponibile.

Tremila Mobile bloccate in Olanda per un problema tecnico. Le due ruote arancioni che sarebbero dovute arrivare anche a Firenze nel numero di un centinaio in questo mese hanno infatti il sellino difettoso e dunque sono ferme alla dogana in attesa del pezzo di ricambio. Il guasto è stato individuato all’arrivo in Europa e l’azienda cinese è corsa ai ripari ma non senza allungamento dei tempi di consegna. Peraltro si tratterebbe di una versione migliorata della bici con ruote più grandi e l’uso delle marce.

Futuro più fosco invece per il secondo operatore del bike sharing a flusso libero a Firenze. Gobee ha messo in strada pochissimi mezzi e con rimborso non disponibile e il rischio che dopo Lille, Reims e Torino il servizio faccia marcia indietro anche a Firenze.

Su questi scenari sentiamo l’assessore con delega alla smart city Giovanni Bettarini intervistato da Chiara Brilli e Gimmy Tranquillo.

L'articolo Bike sharing: 3mila Mobike bloccate in Olanda e Gobee arranca a Firenze, rischio ritirata proviene da www.controradio.it.

Firenze: dopo Mobike arriva anche Gobee

Firenze: dopo Mobike arriva anche Gobee

Un nuovo ed aggiuntivo servizio di bike sharing a flusso libero per Firenze, con bici verdi anziché arancioni come quelle di Mobike: ad annunciarne lo sbarco in città, a partire dall’inizio di dicembre, è il sindaco Dario Nardella.

L’amministrazione ha infatti individuato il secondo soggetto vincitore dei due bandi lanciati nei mesi scorsi per la gestione del bike sharing a flusso libero a Firenze: si tratta di Gobee Bike, società di Hong Kong, che si aggiudicherà così la possibilità di portare fino a 4000 biciclette in città. Più grandi delle ”colleghe” di Mobike e di colore verde, le bici di Gobee Bike arriveranno a Firenze, ha detto Nardella ieri sera su Rtv 38, a partire dai primi giorni del mese prossimo.

Il funzionamento delle bici di Gobee è identico a quello di Mobike: si scarica un”app che consente di noleggiarle e individuare dove si trovano nella mappa cittadina. Sempre sul tema, il sindaco ha anche annunciato un accordo con Grandi Stazioni per la realizzazione di due aree park per le bici del bike sharing alla stazione di Santa Maria Novella. Ad occuparsi direttamente di tutto il ”pacchetto” bike sharing, così come anche di piste ciclabili e del tema della città ciclabile, ha detto Nardella, sarà l”assessore all”urbanistica Giovanni Bettarini.

L'articolo Firenze: dopo Mobike arriva anche Gobee proviene da www.controradio.it.