Incendio in capannone industriale in Lucchesia

Incendio in capannone industriale  in Lucchesia

I vigili del fuoco  di Lucca da stamani verso le 5, sono sul posto per spegnere il rogo, aiutati anche dai colleghi di Pisa e di Massa. L’impianto si trova in via dei falegnami a Camaiore. Si tratta di un immobile che ospita una cooperativa sociale e un artigiano.

Oltre i vigili del fuoco sul posto, in via dei Falegnani, nella zona industriale delle Bocchette, a Capezzano Pianore, nel comune di Camaiore (Lucca), ci sono anche i carabinieri per le indagini di rito con il personale della scientifica, tra le ipotesi non è escluso anche il dolo.

E’ atteso inoltre il personale dell’Arpat visto che all”interno del capannone c’erano delle vernici, oltre a mobili di una cooperativa sociale andati in parte distrutti.

Il tetto del capannone è in amianto e rischia di crollare, quindi proprio per consentire le procedure dello smaltimento del materiale, il capannone andato distrutto dalle fiamme, verrà messo sotto sequestro da parte dei vigili del fuoco.

L'articolo Incendio in capannone industriale in Lucchesia proviene da www.controradio.it.

Fiamme dolose in Chianti, distrutti 50 ettari bosco

Fiamme dolose in Chianti, distrutti 50 ettari bosco

La sala operativa della Protezione civile della Regione Toscana al momento stima che le fiamme abbiano divorato circa 50 ettari di bosco nel Chianti fiorentino, nei pressi della località Ponte agli Stolli.

L’incendio è in corso dal pomeriggio di ieri e i carabinieri forestali stanno svolgendo verifiche sospettandone l’origine dolosa.

Sul posto  per lo spegnimento quattro elicotteri della Regione Toscana, uno dei vigili del Fuoco ed un Canadair oltre ad una ventina di squadre, per un totale di circa cinquanta persone, tra tecnici della Regione Toscana e degli enti locali, operai forestali, volontari e vigili del fuoco.

L'articolo Fiamme dolose in Chianti, distrutti 50 ettari bosco proviene da www.controradio.it.

Grave incendio a San Martino, Siena, 120 evacuati

Grave incendio a San Martino, Siena, 120 evacuati

Siena, fiamme nel comune di Piancastagnaio, un grave incendio è infatti scoppiato questa mattina, evacuate 120 persone, sul posto vigili del fuoco, elicotteri e Canadair.

Un grave incendio è divampato stamani verso le 10 nel comune di Piancastagnaio (Siena). Le fiamme sono attualmente a 20-30 metri dalle abitazioni e da alcune fabbriche in località San Martino, una zona residenziale e artigianale dove è anche
presente un deposito di bomboloni di gpl.

E’ scattato pertanto l’ordine di evacuazione per circa 120 persone. Il fronte del fuoco è al momento sui 400 metri ma è in espansione.  Le 120 persone evacuate in via precauzionale sono attualmente in strada, molte di loro si stanno prodigando al fianco dei
volontari nelle operazioni di spegnimento. Non si registrano feriti o intossicati.

Le fiamme si sono sviluppate in una località non ancora colpita da altri roghi che hanno interessato la zona il 9 e il 15 luglio scorso.

La Regione Toscana informa che sul luogo stanno intervenendo 4 elicotteri della flotta regionale e diverse squadre a terra di volontari e Vigili del fuoco.

La Sala operativa della Protezione civile regionale ha fatto richiesta di due Canadair: per adesso la Protezione civile nazionale ne ha messo a disposizione uno.

Sul posto stanno intervenendo  i Vigili del fuoco di Siena con rinforzi da Arezzo, Livorno e sono state inviate squadre anche da Grosseto.

Presente anche un elicottero dal reparto volo vigili del fuoco di Arezzo.

L'articolo Grave incendio a San Martino, Siena, 120 evacuati proviene da www.controradio.it.

ROGO AL QUINTO PIANO DI UNA PALAZZINA: DUE FERITI

Quinto

Scandicci, fiamme in appartamento, l’allarme è sattato intorno alle 23.15 quando il rogo scoppiato al quinto piano di un palazzo, ha coinvolto due persone che riversano in condizioni non gravi, evacuati tutti i residenti.

Secondo le prime informazioni, una prima persona è riuscita a uscire dalla casa mentre l’altra è stato trovato dai vigili del fuoco all’interno.

I due sono stati trasferiti con le ambulanze al pronto soccorso: il primo all’ospedale di Torregalli, il secondo a quello di Careggi. Le loro condizioni non sarebbero gravi.

I vigili del fuoco arrivati sul posto hanno fatto evacuare per precauzione il palazzo di sei piani, e hanno spento le fiamme. Ancora ignote le cause del rogo. Sul posto anche il 118 e i carabinieri. Ora sono in corso le verifiche di stabilità e agibilità degli appartamenti.

The post ROGO AL QUINTO PIANO DI UNA PALAZZINA: DUE FERITI appeared first on Controradio.

LEGAMBIENTE: ” ROGHI IN MAREMMA HANNO MANDATO IN FUMO ECOSISTEMA”

Legambiente“E’ stato distrutto l’ecosistema della Maremma e i tempi di ripristino” denuncia Legambiente, “sono lunghissimi: speriamo vengano individuati i colpevoli.” Il bilancio di ettari bruciati arriva a 150.

“Ringraziamo il grande lavoro della prefettura, dei vigili del fuoco e di tutte le altre forze dell’ordine che si stanno impegnando per ridurre i danni. Ci auguriamo che al più presto vengano individuati i colpevoli e affidati alla giustizia: anche per questo chiediamo ai cittadini di segnalare qualsiasi situazione sospette alla giustizia”. Così Angelo Gentili, dalla segreteria nazionale di Legambiente, in merito ai roghi che hanno interessato la Maremma, in particolare Castiglione della Pescaia.

“La quantità di ettari di boschi e pinete distrutti in pochi giorni costituisce un pesantissimo e gravissimo affronto al patrimonio di natura e biodiversità in Maremma. In poco tempo sono andati in fumo gli ecosistemi, fatti di pianti e animali, che costituiscono l’anima verde del nostro territorio a livello turistico, paesaggistico e naturalistico.” “Per il ripristino e la ricrescita – prosegue Angelo Gentili- ci vorranno tempi lunghissimi e questo, purtroppo, non fa altro che accentuare quello che rappresenta già un enorme danno ambientale al territorio.”

I roghi hanno raggiunto un bilancio di 150 ettari di macchia bruciati dopo l’incendio che martedì ha coinvolto nuovamente la località Le Rocchette a Castiglione della Pescaia, in Provincia di Grosseto. La località era già stata colpita della fiamme lo scorso sabato quando i vigili del fuoco, hanno dovuto evacuare a scopo precauzionale l’intero campeggio adiacente e scavare , in piena emergenza, una trincea tra il campeggio minacciato dall’incendio e la linea di fuoco che avanzava. L’ultimo rogo proprio questa mattina; il focolaio dell’incendio è scoppiato in una baracca e le fiamme, poi domate, si sono estese anche a una porzione di pineta. Sul posto i vigili del fuoco di Grosseto.

The post LEGAMBIENTE: ” ROGHI IN MAREMMA HANNO MANDATO IN FUMO ECOSISTEMA” appeared first on Controradio.