L’arte contemporanea per rigenerare aree dismesse, l’esempio di Follonica

FIRENZE -  Prendi una vecchia fonderia che produceva ghisa, da molto tempo abbandonata, ed immaginala come un'officina delle idee. E' quello che è accaduto anche a Follonica, in provincia di Grosseto, con il contributo della Regione: edifici, laboratori e fabbriche dell'ex-Ilva recuperate e diventate polo culturale e luogo di arte contemporanea a ridosso del centro cittadino da zona industriale inutilizzata che erano, dismesse dagli anni Sessanta. Un esempio di rigenerazione urbana, ma anche sociale e culturale.

 

L'Officina delle idee di Follonica (e le mostre e gli interventi realizzati al suo interno) sono infatti uno dei progetti finanziati con le risorse di "Toscanaincontemporanea2016", il bando per valorizzare i giovani artisti under35 - non importa se italiani o stranieri, basta che lavorino in Toscana – e per promuovere la formazione degli studenti delle  scuole toscane, oltreché ampliare il pubblico che si avvicina al mondo dell'arte contemporanea.

E stamani la vice presidente ed assessore alla cultura Monica Barni era proprio a Follonica, dove ha partecipato con grande piacere e interesse ad un convegno dell'Officina delle Idee. "Memoria e contemporaneità sono un binomio che diventa utile indicazione per la sfida di chi oggi governa la Toscana, Comuni compresi – ha sottolineato – Con "Toscanaincontemporanea" abbiamo voluto promuovere progetti di qualità per valorizzare e promuovere i giovani artisti che operano sul territorio, oltre ad avvicinare altri giovani all'arte contemporanea da spettatori e fruitori. Ma l'intervento incentiva anche nuove opportunità di crescita culturale  e "Officina delle Idee" ha centrato in pieno gli obiettivi del bando, con un proposta artistica originale e di qualità, il cui focus è la visione di Follonica quale luogo 'esemplare' di archeologia industriale messo a confronto con i linguaggi artistici contemporanei più innovativi, che diventano strumenti culturali privilegiati per la crescita "urbana" della città e del territorio".

Calcinaia, Grieco inaugura il plesso di Fornacette: “Un esempio di alta qualità che conferma l’indirizzo ‘la scuola prima di tutto’”

FIRENZE – Una giornata di festa oggi a Fornacette nel comune di Calcinaia (Pi) per l'inaugurazione della nuova scuola primaria. Al taglio del nastro era presente l'assessore all'istruzione e alla formazione Cristina Grieco, insieme al sindaco di Calcinaia Luciana Ciampi.

"E' una gioia in questa giornata - ha detto Grieco - condividere l'emozione di una collettività che inaugura un plesso scolastico all'avanguardia come questo, con soluzioni altamente innovative dal punto di vista della progettazione degli spazi, dell'efficientamento energetico, della distribuzione della luce, del rapporto esterni e interni. Siamo in un plesso - ha proseguito - che si proietta nel futuro e spinge automaticamente all'innovazione didattica che in ambienti come questo viene da sè.

Un plauso quindi a chi ha progettato e lavorato rispettando il cronoprogramma, fra l'altro i tempi sono stati velocissimi, avendo costruito e aperto la scuola in un anno e 10 mesi. Tutto questo dimostra che quando si fa politica in sinergia e con passione i risultati si vedono".

"Noi come Regione – ha quindi concluso Grieco - , siamo da sempre convinti che lo sviluppo dei territori non possa che passare dal livello di istruzione degli abitanti stessi e il futuro si costruisce partendo dalle persone. Questo intervento, in piena sintonia con la nostra indicazione "la scuola prima di tutto", in base alla quale abbiamo mantenuto tutti gli impegni assunti nella politica educativa e dell'edilizia scolastica, nonostante il periodo di tagli, è una realtà grazie anche a un'amministrazione virtuosa come quella di Calcinaia che rappresenta sicuramente un esempio. Questo ci fa procedere con sempre maggiore impegno e fiducia".

Edificio altamente all'avanguardia, casa clima school, totalmente accessibile in tutti gli spazi aperti al pubblico, in particolare per quanto concerne le disabilità motorie e con percorsi tattili a pavimento per disabili visivi, la nuova scuola primaria di Fornacette accoglierà 500 bambini in 20 aule con altissima attenzione alla qualità degli spazi educativi propri della didattica del terzo millennio: uno spazio individuale, uno per l'esplorazione, uno spazio di gruppo, uno informale e l'agorà.

Internet festival, conferenza stampa lunedì 3 ottobre con i robot del Sant’Anna

FIRENZE - A tre giorni dall'inaugurazione della kermesse pisana, giunta alla quinta edizione e diventata oramai uno tra gli eventi europei più importanti sull'innovazione e la Rete, l'Internet Festival 2016 si presenta lunedì 3 ottobre alle ore 13 a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze.

 

Interverranno l'assessore ai sistemi informativi e alla partecipazione della Regione Toscana, Vittorio Bugli, l'assessore alla mobilità urbana del comune di Pisa Giuseppe Forti, il direttore di IIT-Cnr Domenico Laforenza, Gianluigi Ferrari per l'università di Pisa e il direttore dell'Internet Festival Claudio Giua.

 

Durante la conferenza stampa saranno illustrate in anteprima alcune realtà tra i protagonisti dei quattro giorni pisani. La Scuola Sant'Anna presenterà per la prima volta in pubblico i robot indossabili della prima palestra mondiale che nascerà a Pisa per aiutare i pazienti colpiti da ictus a riabilitare in modo più efficace e con esercizi su misura gli arti superiori. Si tratta del progetto Ronda e a rappresentare il gruppo di ricerca saranno Silvestro Micera e Antonio Frisoli.

Si parlerà di immigrati, convivenza e in particolare di odio in rete, con Alessia Giannoni della onlus Cospe, associazione impegnata per lo sviluppo equo e sostenibile e il rispetto dei diritti umani nel mondo, che presenterà i punti più importanti dello europeo #SilenceHate condotto in Italia, Germania, Belgio e Repubblica Ceca. Francesco Bernabei, produttore digitale, parlerà di Gomorra 360, progetto nato a Firenze in collaborazione con Sky e Caattleya: un'esperienza di realtà virtuale nei luoghi più suggestivi in cui è stata ambientata la seconda serie di Gomorra. L'ultimo ospite è Enrico Dini, fondatore di D-Shape, che racconterà come le sue stampanti 3D prodotte in Toscana, già famose per aver ricostruito la barriera corallina, abbiamo contribuito al progetto di ricostruzione dei monumenti del sito archeologico di Palmira, distrutti dall'Isis.

 

La Regione Toscana promuove l'Internet Festival fin dal suo esordio, assieme a Comune di Pisa, Registro.it, istituto di informatica telematica del Cnr, Università di Pisa, Scuola superiore Sant'Anna, Scuola Normale, Camera di Commercio, Provincia e associazione Festival della Scienza.

 

Maltempo, codice arancione dalle 18 di oggi alle 6 di domani, domenica, per temporali sulla costa

FIRENZE - Codice arancione per rovesci e temporali anche di forte intensità, in particolare in prossimità della costa dalle ore 18 di oggi, sabato 1 ottobre, alle 6 di domani, domenica.

Lo ha emesso il Centro Funzionale della Regione a causa dell'ingresso di una perturbazione di origine mediterranea che tenderà ad avvicinarsi alla nostra penisola, che dal pomeriggio comincerà ad interessare la costa toscana e successivamente anche il resto della regione.

Domani, miglioramento già nel corso della mattinata con condizioni di variabilità e di moderata instabilità.

Dal pomeriggio di oggi, sabato, ed in particolare tra la sera e le ore notturne (fino alle prime ore di domani), possibili temporali di forte intensità, localmente persistenti ed associati a forti raffiche di vento.

I fenomeni più intensi risultano più probabili su Arcipelago, in prossimità della fascia costiera (in particolare quella grossetana e livornese), colline pisane, interno del grossetano, parte del senese e aree di nord ovest (provincia di Massa-Carrara).

Fermo restando le indicazioni delle amministrazioni comunali si ricorda, in via generale, la necessità di evitare durante l'allerta ambienti all'aperto o zone esposte al rischio quali corsi d'acqua, creste di monte, zone depresse nonché, in caso di evento, la necessità di cercare riparo in luoghi chiusi evitando comunque scantinati e locali al di sotto del piano di campagna.

Si raccomanda di mantenersi a distanza quanto più possibile da pali, alberi e tralicci con tensione che potrebbero attrarre fulmini, di non sostare sotto alberi o strutture pericolanti che potrebbero cadere a causa delle raffiche di vento, e di evitare di attraversare ponti che sono interessati da una piena del corso d'acqua, e spostarsi in auto solo per quanto strettamente necessario, prestando la massima attenzione nei sottopassaggi.

Per ogni ulteriore informazione e per gli aggiornamenti della situazione in atto far riferimento alla Protezione Civile del proprio Comune e al sito regionale www.regione.toscana.it/allertameteo

La cancelleria del tribunale accessibile dal telefonino, con Spid

FIRENZE  - Niente più file, telefonate o corse in tribunale, se non per avere una copia valida ai fini legali. In Toscana l'iter dei procedimenti civili in cui un cittadino è parte in causa, in qualunque ufficio giudiziario  d'Italia il processo si svolgesse,  già poteva essere seguito comodamente on line. Basta un computer per collegarsi. Adesso il sistema "Cancelleria per il cittadino" si arricchisce di un servizio in più, la possibilità di accedere con le credenziali Spid, ovvero un codice unico e sempre la stessa password per  tutti i servizi della pubblica amministrazione, in estrema sicurezza.

"Si tratta di un altro passo in avanti per una pubblica amministrazione sempre più smart e che grazie alla tecnologia può semplificare la vita ai cittadini – commenta l'assessore alla presidenza e ai sistemi informativi, Vittorio Bugli – Una scommesso su cui in Toscana crediamo molto e già lavoriamo da alcuni anni, con più servizi accessibili dalla piattaforma Open Toscana".

Il progetto "Cancelleria per il cittadino" è stato messo a punto grazie alla collaborazione tra Regione Toscana, Ministero della Giustizia e AgID (l'Agenzia per l'Italia Digitale). Si possono anche visualizzare le date delle udienze ed estrarre gratuitamente delle copie che, pur non avendo valore legale, rappresentano una utile fonte di informazioni e un notevole risparmio, di tempo e soldi. 

Si può accedere al servizio con la propria tessera sanitaria e carta nazionale dei servizi, adeguatamente attivata, o con le credenziali SPID appunto, che permettono di utilizzare la "Cancelleria per il cittadino" anche da smartphone e tablet e dunque senza la necessità di utilizzare una postazione dotata di lettore di smart card o porta usb. Il servizio è disponibile all'indirizzo https://www.giustizia.toscana.it/cancelleriacittadino oppure da open.toscana.it  selezionando il canale "servizi" e quindi "Cancelleria per il cittadino".