Trovato morto dodicenne sparito in lago nel Pisano

Trovato morto dodicenne sparito in lago nel Pisano

Secondo quanto si è appreso, il bambino, 12 anni, stava faceva il bagno e potrebbe essere scivolato, annegando, sul fondale melmoso del lago, che nel punto in cui è stato ritrovato il corpo ha un declivio di qualche metro.

Il lago di Roffia è un invaso di espansione dell’Arno e in anni recenti il bacino è diventato un parco fluviale che ospita gare di canoa e canottaggio di livello internazionale.  Il bambino, che sarebbe di origine cinese, al momento della scomparsa stava facendo il bagno con alcuni coetanei. Sul posto insieme ai vigili del fuoco di Pisa anche il nucleo sommozzatori di Livorno e un elicottero del reparto volo di Arezzo. Sul posto sono presenti anche i carabinieri di San Miniato e un’auto medica del 118.

L'articolo Trovato morto dodicenne sparito in lago nel Pisano proviene da www.controradio.it.

Cda Fiorentina conferma investimenti per crescere

Cda Fiorentina conferma investimenti per crescere

E’ quanto è emerso dal Consiglio di amministrazione della Fiorentina che si è tenuto oggi a Firenze, l’ultimo della stagione.

Conferma nelle linee guida di un progetto ”credibile e sostenibile” che porti alla costruzione di una rosa in grado di raggiungere ”risultati sempre migliori”, il tutto sempre nel rispetto dei parametri del pareggio economico e del fair play finanziario.

Nel corso della riunione, presente fra gli altri anche il presidente esecutivo Mario Cognigni, è stata ribadita dunque la volontà, grazie anche ai bilanci appianati, di continuare la crescita della prima squadra dopo il rinnovamento cominciato nell’estate 2016 e intensificato nella successiva stagione.

Confermata poi anche la volontà di continuare un investimento strategico per il futuro del settore giovanile puntando ad accelerare la realizzazione del nuovo centro sportivo che prenderà il via nei prossimi mesi. Inoltre, in un’ottica di rafforzamento delle direzioni strategiche del Gruppo, sono stati annunciati oggi due nuovi ingressi nei settori commerciale e della comunicazione: per quanto riguarda il primo aspetto rientrerà dal 1° luglio, dopo l’esperienza al Venezia, Tommaso Bianchini con l’incarico di responsabile area marketing e Commerciale.

Mentre Alessandro Ferrari, reduce da esperienze in ambito aziendale (Il Sole 24 Ore, Esselunga, Coesia) sarà il responsabile dell’area comunicazione e relazioni esterne del gruppo. Quanto al mercato la Fiorentina, oltre a non perdere di vista Pjaca, De Paul e Edmilson per l’attacco, continua la caccia ad un portiere: difficile per gli alti costi arrivare a Meret, tra i nomi gettonati si confermano quelli di Rafael, Consigli, Cragno, Bardi ma non vanno escluse piste straniere.

L'articolo Cda Fiorentina conferma investimenti per crescere proviene da www.controradio.it.

Sanità, Toscana lancia figura infermiere di famiglia

Sanità, Toscana lancia figura infermiere di famiglia

La fase pilota, di un anno, sarà condotta in almeno due zone per ciascuna azienda sanitaria toscana e prevede inoltre la costituzione di una cabina di regia regionale per monitorare e valutare il nuovo modello.

“La Toscana è la prima regione a varare la figura dell’infermiere di famiglia e di comunità, un infermiere che esce dall’ospedale e segue il paziente a casa, soprattutto anziani e malati cronici, per evitare l’ospedalizzazione per problemi risolvibili a domicilio e lavorare sulla prevenzione. E’ un segnale importante anche a livello nazionale”.

Così Stefania Saccardi, assessore toscano al diritto alla salute, presentando le novità introdotte da una delibera regionale approvata nelle scorse settimane e su cui ora inizierà la fase pilota.

Soddisfazione è stata espressa da Danilo Massai, presidente dell’Ordine degli infermieri di Firenze e Pistoia. “Da anni chiediamo di adeguare questa figura su tutto il territorio nazionale – sottolinea Massai -. Siamo quindi orgogliosi che l’assessore e la Giunta regionale abbiano preso questa decisione”.

L’infermiere di famiglia, ha aggiunto Paolo Zoppi, direttore del dipartimento infermieristico Asl Toscana centro, “è un infermiere di riferimento e una guida nei percorsi di salute. Sarà l’infermiere della popolazione di un determinato territorio. Il rapporto fiduciario resta quello con il medico di famiglia, ma ora il cittadino avrà un riferimento in più”.

 

L'articolo Sanità, Toscana lancia figura infermiere di famiglia proviene da www.controradio.it.