“Il prigioniero coreano” da oggi al cinema Stensen di Firenze

“Il prigioniero coreano” da oggi al cinema Stensen di Firenze

Da giovedì 12 aprile, al cinema Stensen (viale don Minzoni 25, ingresso 8 euro) ‘Il prigioniero coreano’, il nuovo film di Kim Ki-Duk.

Il nuovo film di Kim Ki-Duk in anteprima nazionale dopo il passaggio nei festival, racconta le due Coree divise dalla guerra e riflette sul tema della libertà. Le proiezioni di oggi sono previste alle 16.30 e alle 21.00, il film resterà poi in programmazione per i giorni successivi. Il film è presentato nella versione doppiata in italiano.

“Il Prigioniero coreano” è la storia di un povero pescatore della Corea del Nord che sconfina involontariamente nella Corea del Sud. Da quel momento entra in un vortice di interrogatori senza via d’uscita se non quella di piegarsi alla volontà altrui. Solo un ragazzo riesce a leggere il suo animo oltre le ideologie, e a comprenderne l’innocenza. Ma, nonostante ciò, la strada per la libertà è lunga e difficoltosa.

Quale libertà poi? Esiste in assoluto o esistono solo differenti gradi di libertà? E’ inoltre possibile costringere alla libertà o è una contraddizione tale da essere solo un’altra forma di violenza?

Kim Ki-duk racconta, con l’intimità toccante di chi l’ha vissuto, il proprio paese diviso dalla guerra, dal sospetto e dalla ferocia dell’ideologia. Da una parte la dittatura nord coreana, dall’altra la società dei consumi sud coreana. Un film drammaticamente attuale e universale.

INFO  www.stensen.org, 055/576551

L'articolo “Il prigioniero coreano” da oggi al cinema Stensen di Firenze proviene da www.controradio.it.

Educazione alla cittadinanza, Di Giorgi: “Mi attiverò per sostenere proposta in Parlamento”

Educazione alla cittadinanza, Di Giorgi: “Mi attiverò per sostenere proposta in Parlamento”

“Sono da tempo convinta della necessità di rimettere al centro dell’educazione il processo di formazione della cittadinanza consapevole, guidando i  giovani alla conoscenza e dunque al rispetto delle regole basilari del vivere associato, che troppo spesso vengono trascurate. Per questo l’iniziativa lanciata dal Comune di Firenze mi sembra di straordinaria importanza, e mi adopererò in prima persona per seguirne l’iter in Parlamento”, lo afferma la deputata del Partito Democratico Rosa Maria Di Giorgi.

giorgi“Destinare un’ora settimanale obbligatoria di educazione alla cittadinanza, con valutazione,  insegnando i fondamenti della nostra Costituzione, delle istituzioni dello Stato e dell’Ue, i diritti umani, la legalità è quanto mai importante” aggiunge Di Giorgi.

Che conclude “Sono inoltre particolarmente contenta che questa proposta venga proprio da Firenze,  città da sempre protagonista delle battaglie di civiltà, e che ha sempre avuto un ruolo centrale nel riconoscimento e nella promozione dei valori e dei diritti legati alla cittadinanza”.

L’articolo Educazione alla cittadinanza, Di Giorgi: “Mi attiverò per sostenere proposta in Parlamento” proviene da www.controradio.it.