Regionali, Di Giorgi: “Costruire coalizione ampia per battere le destre”

Regionali, Di Giorgi: “Costruire coalizione ampia per battere le destre”

“In vista delle elezioni regionali, che non saranno una passeggiata, dovremmo tutti investire con convinzione le nostre energie nella costruzione di una coalizione ampia e credibile in grado di battere le destre”, ha dichiarato la parlamentare Rosa Maria Di Giorgi. “La logica del muro contro muro in politica non ha mai portato lontano”.

“Sarebbe ben strano se, mentre a Roma si è lavorato per costruire  una coalizione politica  di governo con l’intento di arrivare a fine legislatura, per le regionali in Toscana ci fosse ancora chi pensa di imporre veti e dettare condizioni di sorta che vanno  nella direzione opposta. Non vorremmo che qualcuno pensi di utilizzarla proprio quando c’è in ballo il futuro della Toscana tutta!”, ha sottolineato Di Giorgi”

In base a quanto deciso nell’ultima direzione regionale di procederà alla ricerca di una personalità in grado di rappresentare tutte le sensibilità in campo. “Procedere per veti, o apprestarsi al confronto con le altre forze politiche con posizioni preconcette è quanto di più negativo possa accadere. Ecco perché – continua la parlamentare – ho trovato incomprensibili le dichiarazioni rilasciate alla stampa da  importanti personalità del nostro partito, a livello nazionale e locale; parole che sembrano pronunciate  con lo spirito di chi antepone gli interessi  della propria  corrente  al bene del centrosinistra”.
La parlamentare giudica “questa fame di primarie” un atteggiamento privo di logica soprattutto in Toscana, dove, secondo Di Giorgi “proprio i meccanismi divisivi della competizione tra membri dello stesso partito,  hanno recentemente  favorito la nostra sconfitta in un gran numero di importanti città”.
“Ho fiducia che la segretaria Bonafè e la nuova segreteria si muovano nella direzione giusta, coinvolgendo e convincendo coloro che, fra i nostri dirigenti sembra che abbiano a cuore le conte e l’affermazione di sé o della propria mini o sub corrente piuttosto – conclude – che gli interessi generali della nostra Toscana”.

L'articolo Regionali, Di Giorgi: “Costruire coalizione ampia per battere le destre” proviene da www.controradio.it.

Firenze plastic-free, assessora Del Re a Oslo per firmare il patto

Firenze plastic-free, assessora Del Re a Oslo per firmare il patto

?Un patto in cinque punti tra le città europee per ridurre l’utilizzo della plastica monouso, a firmarlo per il Comune di Firenze sarà l’assessora all’Ambiente Cecilia Del Re, che parteciperà il 24 ottobre a Oslo al forum di Eurocities sull’ambiente.

Tema centrale dell’edizione 2019 di Oslo. il ruolo delle città nella riduzione graduale dell’utilizzo della plastica. Obiettivo quello di condividere i piani di azione, confrontare le buone pratiche e sviluppare nuove strategie per coinvolgere la cittadinanza nel cambiamento dei propri stili di vita.

Obiettivo quello di condividere i piani di azione, confrontare le buone pratiche e sviluppare nuove strategie per coinvolgere la cittadinanza nel cambiamento dei propri stili di vita. Al rientro dalla missione istituzionale a Oslo, l’assessore Del Re si confronterà con i giovani della ‘Local Conference of Youth’ in programma al Palagio di Parte Guelfa dal 25 al 27 ottobre e riceverà le proposte che emergeranno dai tavoli di lavoro della tre giorni, in vista dell’adozione del piano plastic-free della città di Firenze da attuare nei prossimi anni.

“E’ importante che la spinta alla riduzione della plastica parta dalle città – ha detto l’assessore Del Re – perché poi anche gli altri livelli di governo possano sostenere queste buone pratiche: è proprio dalle comunità locali che spesso partono piccole e grandi rivoluzioni in grado di sprigionare una forza contagiosa verso gli altri livelli. Un momento di impegno dal valore non solo simbolico, ma anche pratico che si accompagnerà al confronto con le città europee in vista dell’adozione del piano plastic-free della città di Firenze. Siamo già a lavoro per un piano di riduzione della plastica in città – ha spiegato l’assessore -, che stiamo mettendo a punto e che completeremo alla luce delle esperienze delle altre città europee e degli input provenienti dai vari soggetti attivi in città. Raccoglieremo anche le proposte che emergeranno dai giovani della Local Conference sui cambiamenti climatici che si riuniranno a Firenze il prossimo fine settimana”.

Nel dettaglio, i cinque punti del piano europeo riguardano l’impegno a: sviluppare strategie per ridurre significativamente l’inquinamento da plastica nelle città; ridurre l’uso della plastica monouso, a partire dalle attività comunali; aumentare la consapevolezza da parte dei cittadini dei problemi causati dai rifiuti in plastica; aumentare la raccolta differenziata e il riciclo; coinvolgere le imprese e gli stakeholders locali nell’adozione di comportamenti virtuosi e sostenibili.

La direttiva europea 904 del 2019 impone agli Stati membri di adottare entro luglio 2021 misure per ridurre sensibilmente l’utilizzo di prodotti di plastica monouso. La città di Firenze già da tempo ha avviato iniziative per la riduzione dell’utilizzo di plastica non necessaria, a partire dall’installazione da parte di Publiacqua dei fontanelli di alta qualità. I fontanelli installati a Firenze sono 22, con oltre 12milioni di litri d’acqua erogati nel 2018: ciò significa oltre 8milioni di bottiglie di plastica da 1,5 litri non prodotte, non trasportate e non smaltite e quindi in circa 286 tonnellate di plastica e oltre 1.700 tonnellate di Co2 non immesse nell’ambiente. Anche Toscana Aeroporti ha avviato un piano per rendere lo scalo di Firenze plastic-free attraverso lo stop alla vendita di plastica, il riutilizzo dell’acqua delle bottigliette e la raccolta differenziata, l’installazione di fontanelle.

La ‘Local Conference of Youth’ rappresenta la versione nazionale della Conferenza sul clima delle Nazioni Unite, che riunisce le istanze di giovani da tutto il mondo sul tema del cambiamento climatico con l’obiettivo di elaborare proposte da portare alla Conferenza del prossimo dicembre in Cile e dare vita a un terreno comune di confronto tra associazioni, gruppi e singoli cittadini per una visione condivisa sul futuro del pianeta.

Gimmy Tranquillo ha intervistato l’assessora all’Innovazione Cecilia Del Re:

L'articolo Firenze plastic-free, assessora Del Re a Oslo per firmare il patto proviene da www.controradio.it.

Mercafir, Gianassi: “Riunione proficua. Garantita continuità mercato”

Mercafir, Gianassi: “Riunione proficua. Garantita continuità mercato”

Si è svolta stamani il primo incontro per la riqualificazione della Mercafir. “E’ stata una riunione molto positiva e proficua. Sarà garantita la continuità del mercato”, il commento l’assessore alle partecipate e allo sviluppo economico Federico Gianassi. Presenti anche il presidente di Mercafir Giacomo Lucibello e gli operatori economici del mercato.

L’incontro è stato convocato stamani da Palazzo Vecchio per iniziare con gli operatori del mercato il percorso di condivisione che porterà alla nuova Mercafir. “C’è da parte di tutti la disponibilità e l’interesse a fare un buon lavoro tenendo in grande attenzione le esigenze del mercato da riqualificare. Con questa prima riunione si apre infatti una fase nuova nella quale anche gli operatori saranno coinvolti, perché entriamo rapidamente nella fase dei progetti che devono tenere in considerazione le esigenze di tutti”, ha detto Gianassi.

L’obiettivo dell’Amministrazione è duplice poichè si vuole sia realizzare il nuovo stadio di Firenze, moderno, efficiente e funzionale, ma dall’altro riqualificare il mercato. Il progetto complessivo di riqualificazione dell’area Mercafir terrà conto di queste esigenze. L’assessore assicura inoltre che la continuità del mercato sarà garantita grazie ad interventi che consentiranno agli operatori di continuare a lavorare.

L'articolo Mercafir, Gianassi: “Riunione proficua. Garantita continuità mercato” proviene da www.controradio.it.