Lo schermo dell’arte Film Festival il programma di venerdì 17 novembre

Lo schermo dell’arte Film Festival il programma di venerdì 17 novembre

Venerdì 17 novembre Lo schermo dell’arte Film Festival con le anteprime mondiali di Heinz Peter Schwerfel, film dedicati agli artisti Adrian Villar Rojas e Philippe Parreno dalle 22.30. Inoltre, un ricco programma di cinema d’artista.

Venerdì 17 novembre il programma si aprirà alle 15.45 a Palazzo Strozzi con la Tavola Rotonda Becoming a Feature, in collaborazione con In Between Art Film e Fondazione Palazzo Strozzi, con ospiti gli artisti Rä Di Martino, Roee Rosen e Kasia Fudakowski. 

Al Cinema La Compagnia dalle 18.00 numerose anteprime italiane: Tashlikh (Cast Off) di Yael Bartana, che mette in scena un rituale che consiste nel gettare oggetti legati alla memoria di un trauma; The World di Mika Taanila cortometraggio ispirato al film L’uomo che cadde sulla terra con David Bowie; Fall into Ruin di William E. Jones, ispirato alla villa abbandonata del collezionista greco Alexander Iolas; Vivian’s Garden introdotto dall’autrice Rosalind Nashashibi, sulle artiste Vivian Suter e Elisabeth Wild che vivono in una tenuta circondata da un giardino tropicale in Guatemala; Urth di Ben Rivers in cui una scienziata racconta i suoi ultimi giorni nel centro scientifico Biosfera 2 in Arizona; i due film realizzati da Heinz Peter Schwerfel per la serie Live Art di Arte TV sugli artisti Adrian Villar Rojas e Philippe Parreno. Alle 19.10 il film Act & Punishment di Evgenij Mitta.

Alle 21.00 Rosalind Nashashibi introdurrà l’anteprima del suo Vivian’s Garden, realizzato per Documenta 14, ritratto intimo delle artiste svizzero-austriache Vivian Suter ed Elisabeth Wild, madre e figlia che vivono in Guatemala in una tenuta circondata da un lussureggiante giardino tropicale; seguito alle 21.50 dalla prima di Urth di Ben Rivers riflessione su temi quali l’isolamento, la costruzione di ambienti artificiali, la visione del futuro, il rapporto tra uomo e natura, attraverso il racconto degli ultimi giorni passati da una scienziata nel centro scientifico Biosfera 2 in Arizona. Chiudono il programma della giornata, alle 22.30 le prime mondiali dei i film di Heinz Peter Schwerfel.

INFO:Firenze, Cinema La Compagnia, Cango Cantieri Goldonetta, Le Murate. Progetti Arte Contemporanea, Palazzo Strozzi
15 – 19 novembre 2017

ingressi
Dal 16 al 19 novembre

pomeridiano € 5 intero, € 4 ridotto
serale € 7 intero, € 5.50 ridotto
giornaliero € 10 intero, € 8 ridotto
abbonamento dal 15 al 19 novembre € 40 intero

Prevendite on line per la durata della manifestazione www.cinemalacompagnia.it o alla cassa del cinema

L'articolo Lo schermo dell’arte Film Festival il programma di venerdì 17 novembre proviene da www.controradio.it.

Lo schermo dell’arte Film Festival X edizione

Lo schermo dell’arte Film Festival X edizione

Progetto unico nel panorama italiano e internazionale dedicato alle molteplici interazioni tra cinema e arte contemporanea diretto da Silvia Lucchesi, Lo schermo dell’arte Film Festival presenterà dal 15 al 19 novembre un ricco programma.

26 film d’artista e documentari con molte anteprime italiane e 3 mondiali, una mostra curata da Leonardo Bigazzi con le opere di 20 artisti, due progetti di formazione, cinque premi per artisti. Un appuntamento che riunirà per 5 giorni a Firenze la comunità di artisti, registi, curatori, produttori e direttori di istituzioni che lavorano nel campo delle moving images con oltre 70 ospiti internazionali. Il filo conduttore di molti dei film selezionati è la riflessione sull’utilità sociale dell’arte e su scottanti temi di attualità visti attraverso lo sguardo di artisti e registi: libertà di espressione, emigrazione, politica, rapporto arte-uomo-natura.

Inoltre, la mostra Directing the Real. Artists’ Film and Video in the 2010s, a cura di Leonardo Bigazzi, che inaugurerà martedì 14 novembre a Palazzo Medici Riccardi e riunirà fino al 10 dicembre 2017 le opere di 19 artisti internazionali, sarà un ulteriore momento di riflessione sul lavoro svolto in questi 10 anni di attività ma anche uno sguardo aperto sul futuro. LO SCHERMO DELL’ARTE, infatti, è da sempre impegnato nella promozione della produzione artistica delle moving images, attento a cogliere lo sguardo sul reale degli artisti contemporanei e attivo nella scoperta di alcuni fra i più talentuosi artisti emergenti degli ultimi anni.

Il Festival inizierà mercoledì 15 al Cinema La Compagnia con un live set dell’artista e musicista egiziano Hassan Khan, Leone d’argento all’ultima Biennale di Venezia, a cui seguirà la prima italiana di 24 Frames, ultima opera del regista iraniano Abbas Kiarostami.

INFO e PROGRAMMA

L'articolo Lo schermo dell’arte Film Festival X edizione proviene da www.controradio.it.

Lo schermo dell’arte presenta in anteprima italiana: 24 Frames di Kiarostami

Lo schermo dell’arte presenta in anteprima italiana: 24 Frames di Kiarostami

L’ultimo capolavoro di Abbas Kiarostami acclamato a Cannes 24 Frames  mercoledì 15 novembre ore 21.30 Cinema La Compagnia alla presenza del figlio e produttore Ahmad Kiarostami.La serata si aprirà alle ore 19.00 con Superstructure 2017 live set dell’artista Hassan Khan.

La Opening Night della decima edizione dello Schermo dell’arte Film Festival mercoledì 15 novembre si aprirà alle 19.00 al Cinema La Compagnia con il live set Superstructure 2017 di Hassan Khan, vincitore del Leone d’argento per il Promising Young Artist della Biennale di Venezia 2017. L’artista egiziano coinvolgerà il pubblico in una performance di tre pezzi realizzati tra il 2011 e il 2015 con ascolti lenti e sospesi e temi ritmati per essere ballati. Per queste composizioni uniche, che sfuggono a qualsiasi classificazione, l’artista utilizza brani precedentemente registrati e improvvisazioni live per le quali usa feedback, filtri, processori, manipolazioni con il laptop, sintetizzatori virtuali, insieme a vocalist e vari strumenti come ensemble di ottoni, quartetti d’archi, strumenti della musica araba classica, Gamelan, battiti di mani e pianoforte.

La sua pratica artistica, che spazia tra film, video, fotografia, installazione, scrittura e musica, sarà, inoltre, al centro del Focus on 2017 giovedì 16 novembre con una lecture dell’artista alle 15.45 a Cango Cantieri Goldonetta e con la proiezione di tre dei suoi video alle 19.30 al Cinema La Compagnia: Jewel (2010), Muslimgauze R.I.P. (2010) e Blind Ambition (2012).

A seguire alle 21.30 Ahmad Kiarostami introdurrà la prima italiana di 24 Frames (2017), ultimo capolavoro del regista Abbas Kiarostami, accolto con entusiasmo al festival di Cannes 2017. Terminato da Ahmad nei mesi successivi alla scomparsa del padre avvenuta nel luglio 2016, il filmè un dialogo tra il lavoro di filmmaker e di fotografo del grande maestro iraniano, vincitore della Palma d’oro a Cannes con Il sapore delle ciliegie nel 1997 e Leone d’argento per Il vento ci porterà via al Festival del Cinema di Venezia nel 1999. Un’opera poetica che celebra i due linguaggi artistici ai quali Abbas Kiarostami ha dedicato l’esistenza, cinema e fotografia, una meditazione sul passaggio del tempo, sulla trasformazione di territori e sulla fragilità dell’esistenza.

INFO

L'articolo Lo schermo dell’arte presenta in anteprima italiana: 24 Frames di Kiarostami proviene da www.controradio.it.

”Lo schermo dell’arte”  festeggia 10 anni  con 26 film e 3 anteprime mondiali

”Lo schermo dell’arte”  festeggia 10 anni  con 26 film e 3 anteprime mondiali

Un cartellone con 26 film d’artista e documentari (con 3 anteprime mondiali), una mostra, due progetti di formazione e cinque premi per artisti.

E’ ricco di eventi il programma della decima edizione de ”Lo schermo dell’arte” film festival, diretto da Silvia Lucchesi, in programma a Firenze dal 15 al 19 novembre, con un filo
conduttore, ovvero la riflessione sull’utilità sociale dell’arte.
Il festival prende il via mercoledì 15 al cinema La Compagnia con un live set dell”artista egiziano Hassan Khan, leone d’argento all’ultima biennale di Venezia. A seguire lanteprima
italiana di 24Frames di Abbas Kiarostami.

Tre le anteprime mondiali: i film di Heinz Peter Schwerfel realizzati per la
serie Live Art di Arte Tv (Philippe Parreno, le temps de l’espace e Adrian Villar Rojas) e l’ultimo corto del coreografo Virgilio Sieni Il giardino delle erbacce. Poi le anteprime
italiane, tra cui ”Antonio Lopez 1970: sex fashion & Disco”, storia del noto fashion illustrator degli anni ’70, alla presenza dell”autore James Crump; Act and Punishment di Evgenij Mitta sul movimento delle Pussy Riot, il noto collettivo russo; Whipping Zombie di Yuri Ancarani, che ha filmato un rituale vodoo della popolazione di Haiti. Nel lungometraggio Looking for Oum Kulthum di Shirin Neshat si affronta invece il tema della
condizione femminile in Iran, mentre sabato 18 novembre l’artista Ra Di Martino introdurrà il suo primo lungometraggio Controfigura, con Filippo Timi e Valeria Golino. Nella pellicola
Koudelka Shhoting Holy Land invece il registra segue Josef Koudelka nel suo ultimo progetto fotografico in Terra Santa. Nel programma anche Interregnum, il nuovo video di Adrian Paci in cui sono assemblati filmati di funerali di dittatori comunisti di varie nazionalità ed epoche.

Poi workshop, premi e la mostra ”Directing the real. Artists” Film and Video in the
2010s”, curata da Leonardo Bigazzi, a Palazzo Medici Riccardi, con 19 artisti da tutto il mondo.

Monica Barni, Vicepresidente e Assessore alla Cultura Regione Toscana

L'articolo ”Lo schermo dell’arte”  festeggia 10 anni  con 26 film e 3 anteprime mondiali proviene da www.controradio.it.