A Firenze “Artigianato è rock”, parola di Lorenzo Baglioni

A Firenze “Artigianato è rock”, parola di Lorenzo Baglioni

🔈Firenze, un video del cantante/comico fiorentino per promuovere l’artigianato, un settore vivace che premia la creatività ed il talento.

L’artigianato artistico fiorentino si scopre rock, alla moda e viaggia veloce sul web. Parola di Lorenzo Baglioni che ci canta su, con parole e musiche che ben raccontano la differenza tra la percezione e la realtà di un settore che è invece vivo e vivace, sorretto dalla passione di tante persone che vogliono imparare nel solco di una grande tradizione.

Il video rientra nelle azioni del progetto Officina Creativa, realizzato da Artex in collaborazione con il Comune di Firenze, con Confartigianato Imprese Firenze e CNA Firenze.

Con la solita ironia, Baglioni vuole parlare ai ragazzi di un mondo che premia la creatività e il talento con un linguaggio nuovo, diretto, per coinvolgere anche chi non conosce le tante opportunità che l’artigianato artistico può offrire.

L’artigianato artistico è un settore che, nonostante una concorrenza spietata, resiste. Basti pensare che oggi, nel solo Comune di Firenze son attive ben 595 imprese impegnate nel settore dell’artigianato artistico di eccellenza.

La lavorazione dei metalli pregiati e delle pietre preziose è l’attività prevalente, quasi il 50% del totale delle imprese. Il 39% invece si occupa di restauro.

L’artigianato artistico segue la scia delle buone performance delle altre 29.393 imprese artigiane fiorentine, che, come segnalato dalla Camera di Commercio di Firenze, hanno fatto registrare un saldo positivo sull’ultimo trimestre (più 120 attività aperte nei vari settori), per un totale di oltre 71mila lavoratori.

I dati sono stati resi noti stamani in occasione della presentazione in anteprima del video, alla presenza di Lorenzo Baglioni, dell’assessore allo Sviluppo economico del Comune di Firenze Cecilia Del Re e della neo vicepresidente di Artex Sara Biagiotti.

“Siamo convinti – dichiara la neo presidente di Artex, Giovanni Lamioni – che l’artigianato artistico ricopra un ruolo fondamentale per il presente e il futuro del nostro territorio, a Firenze e in tutta la Toscana. La scommessa vera è riuscire ad aiutare i nostri straordinari artigiani, spesso piccoli imprenditori, a poter competere in una società globalizzata. Artex guida e sostiene questo necessario processo di internazionalizzazione delle aziende. Il nostro – continua – è un settore che coniuga tradizione e innovazione e se nessuno può insegnarci nulla sulla tradizione, tanto è ancora il cammino da fare sulla strada dell’innovazione. Il nostro impegno sarà quello di aiutare gli artigiani fiorentini a vincere questa sfida in un’ottica di massima condivisione e collaborazione fra le istituzioni e i soci che ci rappresentano, come Confartigianato e Cna, garanzia di affidabilità per aiutarci a ricoprire al meglio il ruolo che abbiamo”

“La comunicazione è importante anche nel mondo dell’artigianato – ha detto l’assessore allo Sviluppo economico Cecilia Del Re – Per questo, apprezzo l’iniziativa di Artex che attraverso un testimonial come Lorenzo Baglioni dà all’artigianato una veste ‘rock’ trasmettendo un bel messaggio, anche alla luce dei dati positivi dell’ultimo trimestre che vedono un aumento delle imprese giovanili. Ringrazio il presidente uscente Alessandro Sorani – ha proseguito l’assessore Del Re – perché questo video porta anche la firma della sua presidenza, che ha dato un’impronta giovane al mondo dell’artigianato fiorentino e al Conventino. Auguro buon lavoro al nuovo presidente Giovanni Lamioni”.

Gimmy Tranquillo ha intervistato l’assessore allo Sviluppo economico Cecilia Del Re e Sara Biagiotti, vicepresidente di Artex:

L'articolo A Firenze “Artigianato è rock”, parola di Lorenzo Baglioni proviene da www.controradio.it.

“Il ballo del volontario”, un video musicale da Cesvot

“Il ballo del volontario”, un video musicale da Cesvot

🔈Firenze, presentato nella sede Cesvot di via Ricasoli, “Il ballo del volontario”, un video musicale per aiutare le associazioni a trovare nuovi giovani volontari.

“Il ballo del volontario” è un video nel quale in pista si scatenano le tante anime dell’associazionismo: tiene il ritmo chi guida l’ambulanza e chi promuove la donazione del sangue, prende parte alla danza chi si prende cura degli animali e incrocia i passi anche chi lavora per spegnere gli incendi e chi sta vicino alle persone anziane.

Il video è realizzato dal cantante e web influencer Lorenzo Baglioni ed ha l’intento di poter liberare quell’energia capace di spingere i più giovani a sperimentarsi, a entrare nell’età adulta attraverso l’impegno in una delle attività che fanno del bene alla società.

Ci scommette Ci Cesvot che promuove il progetto “Young Energy”, in collaborazione con Regione Toscana-Giovanisì e Dipartimento Gioventù del Servizio Civile Nazionale.

Il video di Baglioni nasce per aiutare le associazioni a trovare nuovi giovani volontari e sarà online su http://www.cesvot.it, su tutti i profili social di Cesvot, sulle pagine Facebook di Lorenzo Baglioni e di Giovanisì da lunedì 11 settembre alle ore 13.00.

Il messaggio di Cesvot si rivolge in prima battuta a quelle migliaia di ragazzi che non studiano e non lavorano; in Italia i cosiddetti Neet sono 2 milioni e mezzo, il 22 per cento dei giovani tra i 15 e i 24 anni.

E mentre “Il ballo del volontario” rimbalzerà sui social, il Cesvot continuerà la sua attività di orientamento e promozione per far conoscere meglio alle nuove generazioni le opportunità offerte-dal mondo del volontariato.

Sulla bacheca “Volontari cercasi” del sito di Cesvot la mappa aggiornata, e facile da consultare, delle oltre 100 associazioni toscane bisognose di nuove energie per dare slancio alle proprie attività.

Gimmy Tranquillo ha intervistato il presidente di Cesvot, Federico Gelli e l’artista Lorenzo Baglioni:

L'articolo “Il ballo del volontario”, un video musicale da Cesvot proviene da www.controradio.it.

Fiera Calda a Vicchio: le radici contadine

Fiera Calda a Vicchio: le radici contadine

Fiera Calda 2017: spettacoli dal vivo, vetrina animale, mercatini ed artigianato. Una Fiera per tutte le età, dal 31 Agosto al 3 Settembre torna l’antica manifestazione nel centro storico di Vicchio.

La Fiera Calda a Vicchio tornerà come da tradizione nel fine settimana dal 31 Agosto al 3 Settembre. Una manifestazione storica che affonda le proprie radici nella cultura della civiltà contadina di inizio ‘900 e che negli anni si è imposta come vetrina delle eccellenze dell’artigianato locale e del mondo agricolo mugellano.

Nel percorso di rinnovamento impostato dal Comune di Vicchio negli ultimi anni, la Fiera continuerà a svilupparsi nel centro storico, con il Parco della Rimembranza destinato ad ospitare le aziende dell’artigianato locale e non solo.

Lo storico mercato invece si svilupperà in entrata alla Fiera tra Viale Beato Angelico e parte di Piazza della Vittoria dove troverà spazio anche quest’anno una rinnovata vetrina animale incentrata sulle eccellenze della filiera della carne e del latte degli allevatori del Mugello.

Lo spazio, organizzato in collaborazione con l’Associazione Regionale Allevatori e Coldiretti, proporrà dimostrazioni e laboratori dedicati ai più piccoli e le famiglie, confermando la vocazione della Fiera ad aprirsi ad un pubblico sempre più ampio. Fondazione Campagna Amica presenterà quindi un punto ristoro con menù di filiera e street food del Mugello, allargando la collaborazione degli ultimi anni grazie anche al coinvolgimento dei ristoratori di Vicchio che avranno nei loro menù piatti speciali che valorizzeranno i prodotti locali a Km 0.

Piazza Giotto accoglierà gli spettacoli serali, tra musica dal vivo, esibizioni di danza, l’immancabile tombolone della Fiera e molto altro. Tra le esibizioni da segnalare l’esilarante show di Lorenzo Baglioni (Sabato 2 Settembre) ed una serata tutta dedicata alla pizzica e alle sonorità del sud Italia (Domenica 3).

Un’altra vetrina espositiva sarà allestita lungo Corso del Popolo dove in collaborazione con l’associazione “Operazione Nostalgia” sarà presente anche un’area ristorazione con street food locale, intrattenimenti musicali e gastronomia tra le due piazzette di Ponente e di Levante.

Come sempre inoltre, la Fiera vivrà il suo prologo ufficiale Mercoledì 30 Agosto con la Fiera del Bestiame nel pratone del Ponte a Vicchio (dalle 8 alle 13), mentre la sera un primo spettacolo di Hip-Hop darà il via agli spettacoli in Piazza Giotto.

L’inaugurazione ufficiale sarà Giovedì pomeriggio (il Mercato e le aree espositive saranno già aperte dal mattino) quando sarà inoltre presentato in anteprima il video promozionale dedicato alle Eccellenze enogastronomiche del territorio mugellano, realizzato in collaborazione dall’Unione Montana dei Comuni di Mugello e che verrà quindi proiettato per la prima volta la sera di Giovedì 31 Agosto sul palco di Piazza Giotto.

Tra le eccellenze locali come non ricordare il 750esimo anniversario dalla nascita di Giotto, il pittore vicchiese che anche per la Fiera sarà celebrato con speciali aperture del Museo Beato Angelico dove sarà ammirabile l’opera giottesca la Madonna di San Giorgio alla Costa.

Come tradizione vuole quindi, i fuochi pirotecnici sul Lago di Montelleri concluderanno anche questa edizione.

Tutte le informazioni e le novità sul programma, nei prossimi giorni sulla pagina Facebook ufficiale della Fiera Calda e sul sito del Comune di Vicchio.

L'articolo Fiera Calda a Vicchio: le radici contadine proviene da www.controradio.it.