Lucca invasa per il Comics 2017

Lucca invasa per il Comics 2017

Lucca, la città è stata invasa da oltre 71mila fan del Comics, è quanto avvenuto oggi, giornata di punta della manifestazione.

File di decine e decine di persone, tra grandi e piccoli, si sono costantemente accalcate davanti all’ingresso dei padiglioni del Comics, già traboccanti di gente al loro interno, con le strade del centro della città toscana letteralmente ingorgate dai fans tra i quali, come ormai da tradizione, tantissimi cosplayers vestiti da personaggi dei fumetti, del cinema e delle serie tv.

La manifestazione, partita il primo novembre e in conclusione domani, ha avuto finora un ottimo afflusso di pubblico: il primo giorno sono stati venduti quasi 47mila biglietti, il secondo e il terzo oltre 40mila e già quasi 37mila sono stati acquistati in anticipo per la giornata finale.

Tra le mostre di punta, i visionari personaggi ed animali fantastici di Michale Whelan, tra i più celebri illustratori statunitensi, noto anche per aver firmato le copertine di classici di genere come i romanzi del ciclo della Fondazione di Isaac Asimov, La Torre nera di Stephen King e le saghe fantasy di Michael Moorcock, oltre a lavori di altri giganti della letteratura Usa quali William Burroughs, Hpl Lovecraft e Robert Heinlein.

Un protagonista dell’estetica fantascientifica e del fantastico del Novecento che al Comics si ‘fronteggia’ con le visioni di uno dei più importanti alfieri della ‘nuova guardia’, il francese Raphael Lacoste.

Noto in particolare come ‘mente’ dietro la celebre grafica fantasy medieval rinascimentale del colosso dei videogiochi Assassin’s Creed, Lacoste è in mostra a Lucca con una vasta rassegna dei suoi lavori in digital art di panorami onirici, a cavallo tra nature aliene, paesaggi realistici e contaminazioni futuristiche.

Tra le tante esposizioni allestite per il Comics, vi è poi anche un omaggio collettivo a Bruno Munari, una selezione di opere dell’illustratrice per l’infanzia Arianna Papini, i lavori una rassegna antologica del mangaka Taiyo Matsumoto ed una retrospettiva del lavoro a fumetti e non solo di uno dei disegnatori italiani più originali, Igort.

L'articolo Lucca invasa per il Comics 2017 proviene da www.controradio.it.

Rapporto Ecosistema Urbano 2017 di Legambiente

Rapporto Ecosistema Urbano 2017 di Legambiente

Luci e ombre per le città toscane secondo il rapporto Ecosistema Urbano 2017 di Legambiente, l’annuale rapporto sulle performance ambientali delle città capoluogo italiane realizzato col contributo scientifico dell’istituto di ricerche Ambiente Italia.

Pisa 37ª (a livello nazionale) è prima in regione, seguita da Siena 44ª, Arezzo 48ª, Firenze 51ª, Lucca 55ª, mentre il resto delle città ottiene un giudizio al di sotto della sufficienza.

In Toscana, sostiene Legambiente, “nel complesso abbiamo una buona presenza di isole pedonali, gli alberi, un buon trasporto pubblico nella domanda e nell’offerta, bassi consumi di acqua, ed una sufficiente qualità dell’aria: ma ci sono ancora molti aspetti da migliorare quali l’allarme rosso per la produzione dei rifiuti, le dispersioni della rete idrica, i consumi energetici, l’elevato numero di motocicli circolanti e il tasso di incidentalità stradale”.

Si segnalano tuttavia punte di eccellenza come Siena, che primeggia nel trasporto pubblico locale fra le piccole città, e come Firenze che è fra le città leader per nuova mobilità e sharing mobility.

Le tematiche analizzate dal rapporto, in 16 indicatori, comprendono aria, acqua, rifiuti, mobilità, ambiente urbano, energia.

Si ha una buona qualità dell’aria a Grosseto, sufficiente ad Arezzo, Pisa, Pistoia e Siena mentre insufficiente per le altre.

Per il biossido di azoto, Firenze scavalca il limite di oltre il 50% in almeno una centralina.

A fronte di una dispersione idrica “fisiologica” inferiore al 10-15% dell’acqua immessa in rete il dato dei capoluoghi toscani rivela che tra il 20% e 35% ci sono le città di Siena, Livorno, Arezzo, Firenze, Pistoia e Lucca, mentre Prato e Grosseto superano il 35%.

Per la percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti si registra un valore che posiziona le città toscane al di sotto della media: a parte Lucca, tutte le altre appartengono alle classi insufficienti e scarse.

In termini di produzione procapite di rifiuti urbani, Massa e Pisa sono tra le 14 città che superano i 650 kg per abitante all’anno.

Lucca e Firenze fanno parte delle 12 città più “camminabili”, che hanno un valore almeno doppio rispetto alla media di isole pedonali (0,40 metri quadrati per abitante).

Sempre Firenze è l’unica città toscana con un tasso inferiore a 500 auto per mille abitanti. Arezzo è invece tra le 21 città italiane che presentano una dotazione superiore a 20 alberi per 100 abitanti, ed è quarta in Italia per diffusione del solare fotovoltaico.

L'articolo Rapporto Ecosistema Urbano 2017 di Legambiente proviene da www.controradio.it.

Lucca Comics & Games, 1° novembre inaugurazione

Lucca Comics & Games, 1° novembre inaugurazione

Lucca, con circa 170mila biglietti venduti, la 51esima edizione di Lucca Comics and Games, in programma fino al 5 novembre, parte alle 10 si mercoledì 1° novembre.

Dopo il successo del 2016 con circa 800mila presenze totali, Lucca Comics, la più grande manifestazione europea sul fumetto ed i mondi fantastici di libri, giochi e film torna con mostre, panel, spettacoli e oltre 600 ospiti.

Eroi di carta, di pixel e di cellulosa, ma soprattutto gli eroi in carne ed ossa che ogni anno si riuniscono per celebrare e vivere mondi di fantasia: a loro è dedicata la 51esima edizione.

A partire da Robert Kirkman, creatore di ‘The Walking Dead’, che arriva per la prima volta in Italia per l’anteprima del tv movie ‘The Walking Dead: The Journey So Far’ e per incontri con i fan del suo celebre fumetto.

Sempre dagli Stati Uniti approda la vincitrice dell’Eisner Award Raina Telgemeier, protagonista di una delle mostre inaugurate il 14 ottobre.

Tra le altre esposizioni a Palazzo Ducale quelle degli ospiti Taiyo Matsumoto, Sio sulla sua spedizione al Circolo Polare Artico, e Michael Whelan, illustratore per Asimov e Stephen King e creatore della locandina di Lucca Comics.

Mostre di Igort, Arianna Papini, Federico Bertolucci e Raphael Lacoste, incontri con Tite Kubo, Zerocalcare, Leo Ortolani, Giacomo Bevilacqua, Gipi e molti altri completano un vasto programma che darà spazio ai grandi editori come alle autoproduzioni.

Da Licia Troisi a Heather Theurer sono molte anche le penne e matite di fantasy e narrativa presenti, tra cui Timothy Zahn, firma dall’universo espanso di ‘Star Wars’, che parteciperà a iniziative per i 40 anni della saga epica spaziale: fra questi è atteso un concerto di colonne sonore.

A Lucca lo spettacolo è però in ogni strada grazie a cosplayer e parate, come la Zombie Walk o le ‘ancelle’ di ‘The Handmaid’s Tale’. Proprio dalla tv sbarcano vere e proprie esperienze: come l’area sotterranea di Netflix per ‘Stranger Things’, presentato con ‘Star Trek: Discovery’ di cui arriveranno alcuni talent.

Episodi e anteprime da ‘The Handmaid’s Tale’ e ‘Vikings’ (TIMVISION), ‘The Big Bang Theory’ (Infinity) e della nuova serie ‘Long Road Home’ (Fox) sono inoltre attese.

Tra focus su ‘Justice League’ e cinema arriveranno Luca Miniero e Frank Matano per presentare il film ‘Sono Tornato’ e un focus su ‘Justice League’ nel padiglione Warner Bros di Piazza S.Michele.

Ancora più coinvolgenti le esperienze legate al videogame, da provare non solo con le console: come la piramide di cristallo presso le mura che Ubisoft allestirà per ‘Assassin’s Creed: Origins’, al cui interno passerà tra gli altri anche Ghali; o il quartier generale americano della Seconda Guerra Mondiale con mezzi militari d’epoca messo in piedi da Activision per ‘Call of Duty WWII’; o ancora la Taverna di ‘Hearthstone’ ricreata da Blizzard Entertainment in piazza S.Maria.

L'articolo Lucca Comics & Games, 1° novembre inaugurazione proviene da www.controradio.it.

Lucchese, la società: “dai tifosi nessuna azione diversa dal solito”

Lucchese, la società: “dai tifosi nessuna azione diversa dal solito”

Dopo le polemiche seguite al boicottaggio degli ultras delle celebrazioni al reduce dei campi di prigionia nazisti, la società difende i propri tifosi

“La A.S. Lucchese Libertas si dissocia ufficialmente da quanto riportato negli ultimi giorni su alcuni organi di stampa locali, dove si evidenziava un presunto comportamento di protesta da parte dei supporter rossoneri durante le iniziative del pre partita di Lucchese-Carrarese”. E’ quanto si legge in una nota della società dell’A.S. Lucchese in merito alla notizia che domenica i tifosi rossoneri della curva ovest sarebbero rimasti fuori lo stadio mentre il club rendeva omaggio a Dante Unti, 98enne reduce dal campo di prigionia tedesco di Stablack .

“La società, non avendo notato atteggiamenti e azioni diverse dalle consuete abitudini dei propri tifosi, tiene pertanto a ribadire l’inesistenza assoluta del caso mediatico che si è creato e ringrazia ancora una volta i sostenitori rossoneri per la costanza e la forza del proprio supporto”, conclude la nota.

L'articolo Lucchese, la società: “dai tifosi nessuna azione diversa dal solito” proviene da www.controradio.it.

Calcio: Lucchese omaggia deportato, la curva si svuota

Calcio: Lucchese omaggia deportato, la curva si svuota

Gli ultrà del club lucchese disertano e disturbano le commemorazioni del reduce dei campi di prigionia. Ignorata anche la lettura del ‘Diario di Anna Frank’

Dante Unti, 98enne reduce dal campo di prigionia tedesco di Stablack, in occasione della sfida tra la Lucchese e la Carrarese è stato omaggiato dal club rossonero ma ieri la curva ovest è rimasta vuota, c’erano solo poche decine di persone, fino a che l’anziano non è andato ad accomodarsi in tribuna. A riportare la notizia è ‘Il Tirreno’. Secondo quando scrive il quotidiano, Unti è stato accompagnato a centrocampo, dieci minuti prima dell’inizio del match, dall’amministratore unico rossonero Carlo Bini e dall’assessore comunale allo sport Celestino Marchini. In campo viene letto anche un brano del ‘Diario di Anna Frank’ ma nessuno ne tiene conto.

I tifosi della Carrarese cantano e sbandierano e smettono solo quando l’arbitro dà inizio al minuto di silenzio interrotto da un ‘forza Lucca’ che arriva dalla ovest. A quel punto anche l’arbitro Curti di Milano, come riportato dal quotidiano, si rassegna e fischia la fine del raccoglimento con qualche secondo di anticipo.

L'articolo Calcio: Lucchese omaggia deportato, la curva si svuota proviene da www.controradio.it.