Successo di Tenax & Friends per Niccolò, il padre Luigi Ciatti “Divertirsi in sicurezza è possibile”

Successo di Tenax & Friends per Niccolò, il padre Luigi Ciatti “Divertirsi in sicurezza è possibile”

Il padre del ragazzo barbaramente ucciso in un pestaggio l’agosto scorso in una discoteca a Lloret de Mar, in Spagna ha scritto un lungo post di ringraziamento alla proprietà dello storico Club fiorentino e ai tanti giovani che hanno reso possibile una serata di divertimento e di impegno al fianco della famiglia nella lunga battaglia legale per chiedere giustizia per Niccolò.

Foto pubblicata sulla pagina Facebook “Vogliamo giustizia per Niccolò Ciatti”

Di seguito il post di Luigi Ciatti all’indomani della serata del 6 gennaio Tenax & Firends per Niccolò Ciatti, primo evento del 2018 del Club all’insegna della solidarietà e della sensibilizzazione verso il ‘divertimento in sicurezza’:

“Ieri sera siamo stati ospiti della discoteca Tenax di Firenze perché era la serata dedicata a Niccolò. Devo ringraziare la proprietà e tutto lo staff per l ‘accoglienza che ci hanno riservato. Ho verificato di persona come tutto può funzionare in una discoteca con la presenza di tanti ragazzi ma con uno staff organizzato, con gli adetti alla sicurezza in un numero più che sufficiente e ovviamente sempre presenti e ottimamente coordinati dal responsabile della sicurezza. Questi ragazzi sono stati molto coinvolti da quanto successo a Niccolò e lo hanno dimostrato sia con la loro solidarietà che con la loro professionalità. Se questo modo di lavorare e se questa professionalità fosse stata presente nella discoteca di Lloret de Mar Il mio Niccolò sarebbe ancora con me. Voglio anche ringraziare i tanti ragazzi che all’ entrata hanno dato il loro contributo alla raccolta fondi per Niccolò. Un grazie di cuore a tutti per la solidarietà e per la vostra vicinanza a noi e a Niccolò. Un abbraccio forte a tutti”.

L'articolo Successo di Tenax & Friends per Niccolò, il padre Luigi Ciatti “Divertirsi in sicurezza è possibile” proviene da www.controradio.it.

Omicidio Ciatti, padre: un ceceno resta in carcere

Omicidio  Ciatti,  padre: un ceceno resta in carcere

Il padre di Niccolò: “parlato con ministro Orlando, credo che la prossima settimana sarò a Roma per incontrarlo”

“Ho avuto conferma ieri sera dall’avvocato che l’unico dei ceceni in carcere ci rimarrà”: lo ha detto a Lady Radio Luigi Ciatti, il padre di Niccolò, il 22enne di Scandicci ucciso in discoteca a Lloret de Mar. Il padre della vittima ha spiegato che ci sono intanto i primi risultati del suo appello ai presenti in discoteca la notte dell’omicidio: “Qualcuno mi sta rispondendo, sono convinto che molti altri erano presenti perché nei fotogrammi che mi ha mandato una ragazza ci sono persone in maglietta bianca: sono gli accompagnatori dell’associazione Scuolazoo, che probabilmente hanno visto anche l’inizio del pestaggio. Qualcuno sta rispondendo, io spero che la coscienza di tutti i presenti si faccia avanti”.
Luigi Ciatti ha poi riferito del sostegno ricevuto dalle istituzioni: “Mi sono state vicine, a partire dal comune di Scandicci col sindaco Sandro Fallani e il comune di Firenze.
Sono stati a trovarmi la vicepresidente del Senato Rosa Maria Di Giorgi e il sottosegretario Cosimo Ferri, oltre al vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri che ha chiamato il ministro Orlando con cui ho potuto parlare, credo che la prossima settimana sarò a Roma per incontrarlo. Penso che per arrivare ad avere giustizia ci voglia il loro intervento e l’intervento dell’Interpool. Ho piena fiducia e sono convinto che arriverò ad avere giustizia”.

L'articolo Omicidio Ciatti, padre: un ceceno resta in carcere proviene da www.controradio.it.