IDRANTI ANTIDEGRADO? NARDELLA: SONO EFFICACI, CONTINUIAMO AD USARLI

Bivacchi nardella

Misure “anti bivacchi”- avviate nelle scorse settimane tra le polemiche- efficaci secondo il sindaco di Firenze Dario Nardella.

“Gli idranti? Producono effetti in una fascia critica: le ore del pranzo, nelle quali assistiamo alla calca di turisti sulle nostre chiese. E’ quello che vogliamo impedire”. Così esordisce il sindaco di Firenze ad Omnibus su La Sette.

Gli idranti a innaffiare i sagrati delle chiese del centro di Firenze per impedire pasti al sacco dei turisti sulle gradinate non sono, nelle parole del sindaco Nardella “una misura spot” ed è per questo necessario continuare a farla.

Le misure anti bivacchi, avviate all’inizio del mese, hanno avuto secondo il sindaco di Firenze il merito di accendere i riflettori su un problema che non è solo della città di Firenze ma di tutte le città d’arte.                                                     “Siamo patrimonio mondiale dell’Unesco- dichiara Dario Nardella- e rispettare le regole è un modo per dimostrare davvero di amare davvero le nostre città”.

“Dobbiamo evitare – ha sottolineato – il bivacco di avventori che mangiano, bevono, sporcano sui gradini delle nostre chiese, come se fossero al ristorante. Non sono ristoranti i sagrati delle nostre chiese, sono luoghi religiosi e culturali, da amare e rispettare. Non volendo essere duri, con le multe, allora usiamo una misura più gentile,  ma crediamo altrettanto efficace. I luoghi dove mangiare ci sono: se uno compra un panino, lo mangia passeggiando e ammirando la bellezza di Firenze.                                                                                                                                                   Abbiamo una serie di frecce al nostro arco- prosegue e l’obiettivo è quello di far rispettare la bellezza della nostra città: non siamo contro i turisti a prescindere, siamo contro le persone che non rispettano Firenze”.

The post IDRANTI ANTIDEGRADO? NARDELLA: SONO EFFICACI, CONTINUIAMO AD USARLI appeared first on Controradio.

FIRENZE, NARDELLA: “NUOVE MISURE ANTI BIVACCO EFFICACI NELLE ORE DI PUNTA”

Cordoli Nardella misure antibivacco

Nardella ha commentato il risultato nuove misure anti bivacco a Firenze: “efficaci nelle ore di punta. In studio cordoni per S.Croce e S.Spirito.”

L’avvio, ieri, delle iniziative anti-bivacco a Firenze, tra cui quello di bagnare le scalinate di chiese e monumenti, “è andata abbastanza bene, perché l’unico problema che è emerso, è che il caldo che fa subito asciugare l’acqua, ma lo abbiamo risolto con più passaggi. Su Santa Croce siamo passati più volte, perché a noi ovviamente non interessa coprire tutto l’arco della giornata, ma intanto le ore di punta, dove il bivacco diventa la ristorazione a cielo aperto sui nostri sagrati. E, infatti, ieri in quella ora e mezzo di punta non ci sono stati turisti che hanno mangiato, bevuto e gozzovigliato sui nostri sagrati”. Lo ha spiegato il sindaco di Firenze Dario Nardella, parlando con i giornalisti a margine della inaugurazione di un nuovo sottopasso.

“Come ho detto, anche nella peggiore delle ipotesi – ha aggiunto -, se questa misura non fosse così efficace abbiamo comunque lavato bene e pulito bene i nostri sagrati. Intanto, abbiamo ottenuto un successo: abbiamo acceso i riflettori su un
problema che non è solo della città di Firenze, è di tutte le città d’arte. Siamo patrimonio mondiale dell’Unesco, e rispettare le regole è un modo per dimostrare davvero di amare davvero le nostre città”. Secondo il sindaco “quando c’è da fare le multe, faremo anche le multe, ma tutto quello che potremo fare prima lo facciamo”. “Oggi continueranno a passare i mezzi pulitori, con la pattuglia dei vigili perché ci vogliono anche loro e ci auguriamo di preservare almeno nelle ore più difficili i nostri straordinari monumenti”, ha concluso.

Contro i bivacchi dei turisti, oltre all’acqua sui sagrati, “stiamo anche esaminando delle misure più strutturali, comunque non invasive, perché noi non dobbiamo chiudere i nostri monumenti, ovvero il cordonato che è stato già sperimentato con successo sulla scalinata di piazza del Duomo, Santa Maria del Fiore” ha proseguito Nardella. Il sindaco ha spiegato che “i nostri architetti stanno progettando la stessa cosa senza fare troppe modifiche per Santa Croce, e per Santo Spirito. Ne discuterò presto anche coi padri che sono ospitati nelle due basiliche, perché è giusto che la soluzione venga studiata intorno a loro”.

 

The post FIRENZE, NARDELLA: “NUOVE MISURE ANTI BIVACCO EFFICACI NELLE ORE DI PUNTA” appeared first on Controradio.

FIRENZE, NARDELLA: “NUOVE MISURE ANTI BIVACCO EFFICACI NELLE ORE DI PUNTA”

Cordoli Nardella misure antibivacco

Nardella ha commentato il risultato nuove misure anti bivacco a Firenze: “efficaci nelle ore di punta. In studio cordoni per S.Croce e S.Spirito.”

L’avvio, ieri, delle iniziative anti-bivacco a Firenze, tra cui quello di bagnare le scalinate di chiese e monumenti, “è andata abbastanza bene, perché l’unico problema che è emerso, è che il caldo che fa subito asciugare l’acqua, ma lo abbiamo risolto con più passaggi. Su Santa Croce siamo passati più volte, perché a noi ovviamente non interessa coprire tutto l’arco della giornata, ma intanto le ore di punta, dove il bivacco diventa la ristorazione a cielo aperto sui nostri sagrati. E, infatti, ieri in quella ora e mezzo di punta non ci sono stati turisti che hanno mangiato, bevuto e gozzovigliato sui nostri sagrati”. Lo ha spiegato il sindaco di Firenze Dario Nardella, parlando con i giornalisti a margine della inaugurazione di un nuovo sottopasso.

“Come ho detto, anche nella peggiore delle ipotesi – ha aggiunto -, se questa misura non fosse così efficace abbiamo comunque lavato bene e pulito bene i nostri sagrati. Intanto, abbiamo ottenuto un successo: abbiamo acceso i riflettori su un
problema che non è solo della città di Firenze, è di tutte le città d’arte. Siamo patrimonio mondiale dell’Unesco, e rispettare le regole è un modo per dimostrare davvero di amare davvero le nostre città”. Secondo il sindaco “quando c’è da fare le multe, faremo anche le multe, ma tutto quello che potremo fare prima lo facciamo”. “Oggi continueranno a passare i mezzi pulitori, con la pattuglia dei vigili perché ci vogliono anche loro e ci auguriamo di preservare almeno nelle ore più difficili i nostri straordinari monumenti”, ha concluso.

Contro i bivacchi dei turisti, oltre all’acqua sui sagrati, “stiamo anche esaminando delle misure più strutturali, comunque non invasive, perché noi non dobbiamo chiudere i nostri monumenti, ovvero il cordonato che è stato già sperimentato con successo sulla scalinata di piazza del Duomo, Santa Maria del Fiore” ha proseguito Nardella. Il sindaco ha spiegato che “i nostri architetti stanno progettando la stessa cosa senza fare troppe modifiche per Santa Croce, e per Santo Spirito. Ne discuterò presto anche coi padri che sono ospitati nelle due basiliche, perché è giusto che la soluzione venga studiata intorno a loro”.

 

The post FIRENZE, NARDELLA: “NUOVE MISURE ANTI BIVACCO EFFICACI NELLE ORE DI PUNTA” appeared first on Controradio.

Renaissance al Cenacolo di Ognissanti

Renaissance al Cenacolo di Ognissanti. Il Cenacolo di Ognissanti (in Borgo Ognissanti 42, Firenze) torna a ospitare uno spettacolo di commistione tra i vari generi artistici contemporanei. L’appuntamento è per venerdì 27 marzo, con inizio alle ore 18.30 e l’ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.


“Renaissance”, questo il titolo dello spettacolo, nasce dall’intento di creare una contaminazione sonora e visiva che permetta l’incontro tra la suggestiva location storica e l’arte contemporanea, lasciando al visitatore il piacere di immergersi in un’esperienza performativa che seduce i sensi e stimola la mente attraverso un connubio di suoni, luci e movimenti. Gli artisti coinvolti “abiteranno” letteralmente lo spazio storico dandogli una luce nuova.
“Renaissance” presenta le performances di The Fake Factory; Miosotys Dans Academy, coreografia a cura di Katia Mancini; Marble Dog Crew, Scuola di danza Arcoballando, coreografia a cura di Chiara Basile; con musiche a cura di Alfredo Noise, Aurora Landucci e light effects a cura di Fratelli Edison.
The Fake Factory presenta la videoinstallazione “Luce e materia”, tratta dalla serie di installazioni luminose A.N.S. – Ambienti di Nuova Sensibilità che Stefano Fake realizza dal 2002 e che indagano il fluire della luce al limite tra spazio reale e immaginario. I meccanismi della visione vengono stimolati continuamente da fasci di luce tridimensionale che si insinuano all’interno di una stanza buia, generando dinamiche interattive tra i corpi degli spettatori e la materia dell’ambiente circostante.
Miosotys Dans Academy, con coreografie a cura di Katia Mancini, presenta la performance “Corpi di Luce”. Corpi che si muovono come creature inafferrabili di mondi paralleli. Le coreografie creano un connubio seducente tra la vivacità dei costumi e la cornice sonora di musica ambient.
Marble Dog Crew, Scuola di danza Arcoballando, con coreografie a cura di Chiara Basile, presenta la performance “Animals” con live set di violino a cura di Aurora Landucci. “Animals” è una coreografia che gioca con un mix di stili che variano dallo street jazz all’hip hop all’house dance.
Promosso dal Mibact e dall’Associazione No Profit Palazzo Spinelli, lo spettacolo è realizzato grazie al contributo di Leonardo Nistri Personal Advisor Banca Widiba, Monte dei Paschi di Siena, Istituto Cavour Pacinotti, Guido Guidi Ricevimenti, Fratelli Edison, Giorgio Nordo Designer, Tre gigli – B&B a Firenze di Fernanda De Simine e Giesse Scampoli.

Visite guidate ai Chiostri di San Marco

Visite guidate ai Chiostri di San Marco per la Settimana della Cultura toscana .

Nell’ambito della prima edizione della “Settimana della Cultura toscana”, promossa dalla Regione Toscana dal 9 al 19 ottobre 2014, nei giorni di mercoledì e di sabato (sabato 11, mercoledì 15 e sabato 18), alle 10 e alle 12 si effettueranno visite guidate, a cura del Personale del Museo di San Marco, ai Chiostri del Museo, con apertura straordinaria del Chiostro di San Domenico.
Le visite sono gratuite e comprese nel prezzo del biglietto d’ingresso al Museo. I gruppi saranno composti da un massimo di 12 persone. La prenotazione è obbligatoria, telefonando al numero 055-2388608, oppure scrivendo un’email all’indirizzo museosanmarco@polomuseale.firenze.it.
Se saranno rimasti posti disponibili, si potrà prenotare anche la mattina stessa delle visite, rivolgendosi al personale in servizio nello stesso Museo di San Marco.