Carcere, Vescovi (Lega): pene alternative solo per reati finanziari

Carcere, Vescovi (Lega): pene alternative solo per reati finanziari

Il capogruppo Lega Nord in consiglio Regionale della Toscana, Manuel Vescovi, a proposito delle nuove disposizioni sulla detenzione in attesa di essere approvate dal Consiglio dei Ministri

“Non è il momento ci sono altre priorità e comunque il problema casomai è far scontare la pena” così il capogruppo legaNord in consiglio regionale della Toscana Manuel Vescovi in merito al progetto di riforma della detenzioni, al vaglio del Consiglio dei ministri. “Gli italiani hanno altre priorità, ci sono detenuti che guadagnano 1200 euro perché lavorano in carcere mentre fuori non c’è lavoro” dice Vescovi. Che sulle pene alternative al carcere ha le idee chiare: “sono utili, le riserverei ai reati finanziari”

L'articolo Carcere, Vescovi (Lega): pene alternative solo per reati finanziari proviene da www.controradio.it.

Mugnai (FI), candidato Siena M5S voleva fare sindaco con noi

Mugnai (FI), candidato Siena M5S voleva fare sindaco con noi

Stefano Mugnai, coordinatore di Forza Italia in Toscana, racconta che Leonardo Franci, candidato del M5s nel collegio di Siena per la Camera dei deputati, voleva candidarsi a sindaco di Montevarchi per il centrodestra nel 2016. Il segretario toscano di Lega Nord, Manuel Vescovi: “Ha parlato di economia con Borghi”.

“Leonardo Franci lo conosco, voleva candidarsi a sindaco di Montevarchi per il centrodestra nel 2016: riflettemmo bene, poi candidammo Silvia Chiassai e facemmo bene, perché abbiamo vinto”. Così Stefano Mugnai, coordinatore regionale di Forza Italia in Toscana, parla del candidato M5s nel collegio di Siena per la Camera dei deputati (contro il ministro Piercarlo Padoan e l’economista leghista Claudio Borghi). “Nella riflessione c’era anche il fatto che la volta prima aveva preso solo 14 preferenze, non un buon viatico per candidarsi a sindaco”, ha aggiunto Mugnai, valdarnese come Franci (uno proprio di Montevarchi, l’altro di Pergine Valdarno), ricordando che Franci si era candidato a consigliere comunale nella lista civica di centrodestra ‘Prima Montevarchi’ alle comunali del 2011 e prima ancora in un’altra civica di centrodestra nel 2009 a Bucine, riportando in quel caso 21 preferenze.
Franci risulta poi essere stato iscritto alla Lega nord nel 2017: lo conferma il segretario toscano Manuel Vescovi. Quest’ultimo spiega poi che “è venuto nei nostri uffici in Consiglio regionale, per partecipare all’attività del gruppo, portare delle idee. Ha incontrato anche Claudio Borghi, hanno parlato di economia”.

L'articolo Mugnai (FI), candidato Siena M5S voleva fare sindaco con noi proviene da www.controradio.it.

Cascina, minacce alla sindaca: solidarietà del mondo politico

Cascina, minacce alla sindaca: solidarietà del mondo politico

Recapitata a Susanna Ceccardi una lettera anonima contenente minacce e un proiettile calibro 28. Le reazioni delle istituzioni

Solidarietà del mondo politico e istituzionale a Susanna Ceccardi, sindaco di Cascina (Pisa), a cui è stata recapitata ieri una lettera anonima contenente minacce e un proiettile calibro 28. Di “vile gesto a scopo intimidatorio” e “fatto grave che stigmatizziamo con forza che testimonia come l’impegno e la determinazione fin qui profusa dal nostro sindaco, abbia disorientato chi era abituato, da decenni, ad una certa univocità operativa, finalizzata a supportare i soliti noti” parla Manuel Vescovi, segretario toscano della Lega nord, il partito di Ceccardi.

“Quando dalle critiche di passa alle minacce bisogna condannare con fermezza ed essere vigili a tutela della democrazia” le parole Rosa Maria Di Giorgi, vicepresidente del Senato che aggiunge: “Con la Lega siamo sideralmente distanti sul piano politico ma gesti del genere preoccupano perché le istituzioni vanno sempre difese e tutelate. A Susanna Ceccardi la mia massima solidarietà e vicinanza, nella convinzione che non si farà intimorire e proseguirà nella sua opera di amministratrice, per la quale è stata legittimamente eletta: i cittadini, come è giusto che sia, la giudicheranno al termine del mandato, secondo le regole della democrazia”.

“Questi episodi sono inaccettabili e inqualificabili. Siamo vicini ed esprimiamo piena solidarietà al sindaco Ceccardi”, afferma il presidente di Anci Toscana Matteo Biffoni. Il sindaco di Pisa Marco Filippeschi dichiara che “bisogna condannare con tutta la nostra forza le provocazioni e le intimidazioni. Sono certo che gli inquirenti e l’autorità giudiziaria faranno ogni sforzo per individuare il responsabile. Dobbiamo fare ogni sforzo per mantenere il livello di civiltà che ha sempre distinto la nostra comunità e una partecipazione democratica dei cittadini intensa e rispettosa delle differenze”.

L'articolo Cascina, minacce alla sindaca: solidarietà del mondo politico proviene da www.controradio.it.

Migranti: Lega, chiudere centro La Tinaia

Migranti: Lega, chiudere centro La Tinaia

Capogruppo Manuel Vescovi auspica chiusura del centro La Tinaia di Cascina.

“Considerata la gravità della situazione igienico-sanitaria in cui versa l’edificio rurale, adibito a centro d’accoglienza noto come “La Tinaia”, nel comune di Cascina, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi sensibilizzi le autorità competenti, affinché provvedano all’immediata chiusura della struttura”. Lo chiede il capogruppo della Lega nord in Consiglio regionale Manuel Vescovi, annunciando un’interrogazione in merito.
L’esponente del Carroccio, spiega in una nota, auspica “una contestuale rapida verifica da parte degli organi preposti, circa l’effettiva correttezza della procedura seguita dai gestori della struttura per consentire che un edificio di tale tipologia fosse trasformato, in pochi mesi, in un centro dove ospitare degli immigrati. Senza tralasciare, inoltre, il palese sovraffollamento che costituisce pericolo per l’incolumità di chi vi è ospitato’.
Inoltre, conclude, “nel nostro atto desideriamo sapere se non si ritenga opportuno dare vita ad un monitoraggio presso strutture similari, con lo scopo di conoscere se sul territorio toscano siano presenti casi analoghi a quello della Tinaia”.

L'articolo Migranti: Lega, chiudere centro La Tinaia proviene da www.controradio.it.

COMUNALI TOSCANA, LEGA ‘AMMONISCE’ FI-FDI: “OK COALIZIONI MA NO AMBIGUITA’”

Lega Nord Comunali Toscana

“Con Lega forte in Toscana è finita l’epoca degli accordi al ribasso con il Pd: patti chiari amicizia lunga” così la Lega mette in guardia gli alleati di centrodestra: “a Rignano,Forte dei Marmi e Quarrata hanno tradito nostro patto.”

L’unità della coalizione ha permesso successi insperati ma ci è spiaciuto vedere alcuni esponenti di punta di Fi festeggiare per la vittoria della sinistra a Forte dei Marmi o a Rignano sull’Arno. Dispiace che a Quarrata Fdi non sia riuscita a presentare la propria lista e che i suoi esponenti di punta abbiano corso contro Giancarlo Noci, nostro candidato. In questi comuni il patto regionale tra le forze di centrodestra è stato tradito”. Lo affermano il segretario toscano della Lega nord Manuel Vescovi e il responsabile enti locali del Carroccio regionale Andrea Barabotti.

“Alle ultime elezioni regionali – ricordano in una nota – la Lega nord ha doppiato Fi e quintuplicato Fdi. Occorre rimarcarlo oggi perché vediamo tanti esponenti di primo piano del centrodestra dividersi tra conferenze stampa, social network e quant’altro per accaparrarsi il merito dei risultati ottenuti in Toscana”. “Per il futuro ‘patti chiari amicizia lunga’ – conclude la Lega nord -. Vogliamo poter lavorare serenamente per la nostra gente ma continueremo a farlo insieme a Forza Italia e a Fratelli d’Italia soltanto se si chiariranno le problematiche emerse in questo ultimo turno amministrativo. Basta ambiguità, si mettano da parte gli interessi di bottega e si allontani dal centrodestra chi guarda con nostalgia agli accordi al ribasso di Verdini e Co”.

The post COMUNALI TOSCANA, LEGA ‘AMMONISCE’ FI-FDI: “OK COALIZIONI MA NO AMBIGUITA'” appeared first on Controradio.