CANNABIS: ASSOCIAZIONE COSCIONI DENUNCIA, A CAREGGI FINITI I FARMACI

bedrocan“Abbiamo appreso da una nostra iscritta fiorentina che il Bedrocan-il farmaco olandese a base di cannabis che il sistema sanitario nazionale importa dall’Olanda a caro prezzo come terapia supplementare per varie condizioni, è mancante alla farmacia ospedaliera di Careggi da diverse settimane, e non è la prima volta”. A denunciare la carenza del farmaco nell’ospedale fiorentino sono Valentina Piattelli e Marco Perduca, dell’associazione Luca Coscioni.

“Il Bedrocan – proseguono Piattelli e Perduca – è, anzi era visto che ad oggi non è disponibile, per i pazienti seguiti dall’azienda ospedaliero universitaria di Careggi fondamentale e insostituibile. Infatti altri preparati come il Bediol, un olio prodotto dalla stessa azienda Olandese, e l’Fm2, la cui produzione è avviata in via sperimentale dall’Istituto chimico Farmaceutico militare fiorentino – sono da tempo irreperibili, il primo per un problema di raccolto nei Paesi Bassi il secondo perché la quantità prodotta a Firenze non soddisfa minimamente la domanda”.

“Occorre che la ministra Lorenzin se ne occupi” continuano Piattelli e Perduca. “C’è bisogno di Bedrocan, Bediol, e di tutti i prodotti disponibili sul mercato nazionale ed europeo per consentire il pieno godimento del diritto alla salute dei cittadini italiani, e perché ciò accada occorre dare ampia informazione a tutti gli interessati, snellire la burocrazia esistente e investire per aumentare la produzione nazionale di Fm2 migliorandone la qualità là dove necessario”.

The post CANNABIS: ASSOCIAZIONE COSCIONI DENUNCIA, A CAREGGI FINITI I FARMACI appeared first on Controradio.