Fuoco avanza da Montale verso Pistoia

Fuoco avanza da Montale verso Pistoia

Le operazioni di spegnimento del vasto incendio che domenica scorsa ha attaccato le colline sopra Montale (Pistoia) sono proseguite per tutta la notte. Il fronte del fuoco si sta dirigendo ancora verso Pistoia: al momento si trova esattamente sulle colline sopra Santomato.

Per adesso non sono segnalati danni a strutture. I vigili del fuoco riferiscono che la situazione non è ancora sotto controllo: il fronte di fuoco al momento è uno solo, ma resistono vari focolai sparsi.

Resta valido l’invito dell’Asl e dei comuni di Pistoia e Montale a tenere le finestre chiuse. Sul posto stanno operando i pompieri, personale dell’anticendio boschivo della Regione, squadre del volontariato e dell’Unione dei comuni dell’Appennino Pistoiese e della Val Bisenzio, oltre a un Canadair e due elicotteri.

Preoccupa l’evoluzione che potrebbe esserci se si rialzasse il vento che già ieri pomeriggio aveva creato notevoli difficoltà. Intanto, sempre in provincia di Pistoia, dalla notte scorsa, è attivo un nuovo rogo in località Uzzano, nel comune di Montecatini Terme. Per quanto riguarda le altre province della Toscana, i vigili del fuoco sono ancora impegnati a Piancastagnaio (Siena) mentre sono al lavoro per la bonifica a Saline di Volterra (Pisa). Presidi sono invece presenti a Marina di Grosseto e Fiumana, in provincia di Grosseto.

Si sono concluse invece  in nottata le operazioni di bonifica a controllo dell’incendio che per quasi tutto il giorno ieri ha impegnato decine di vigili del fuoco e volontari della protezione civile nel volterrano. Il rogo ha minacciato anche alcune abitazioni e 15 edifici, tra case private e strutture ricettive, sono stati precauzionalmente evacuati. Alla fine, la stima dei danni parla di 600 ettari di superficie bruciata dalle fiamme.

Il forte vento ha alimentato per ore l’incendio, che si è sviluppato intorno all’ora di pranzo, facendo correre il fuoco in diverse direzioni e soltanto a tarda sera i pompieri sono riusciti ad averlo sotto controllo. Sul posto per tutto il pomeriggio hanno operato anche due elicotteri della Regione Toscana. Le fiamme hanno divorato porzioni di bosco, campi di sterpaglie e altra vegetazione.

L'articolo Fuoco avanza da Montale verso Pistoia proviene da www.controradio.it.

Incendi, nuovo rogo a Marina Grosseto: distrutte 5 auto

Incendi, nuovo rogo a Marina Grosseto: distrutte 5 auto

Un altro violento incendio ha preso vigore a Marina di Grosseto e sta interessando in questo momento la pineta. Nella zona di Fiumara le fiamme hanno attaccato un parcheggio e almeno cinque auto.

Due squadre dei vigili del fuoco sono sul posto ed è stato fatto intervenire
l’elicottero della Regione Toscana. Appena ieri Marina di Grosseto è stata attaccata da un forte incendio che ha raggiunto le case e distrutto le auto in sosta nell’abitato. Da stanotte operai del Comune erano al lavoro per
ripristinare l’area colpita con operazioni di bonifica allargate a 30 metri intorno al perimetro dell’incendio, nonché con la rimozione di carcasse di 26 auto bruciate nella zona messa sotto sequestro dall’autorità giudiziaria. Ma oggi pomeriggio le fiamme sono subito tornate, favorite dal clima secco e dalla
brezza che soffia sul litorale.

Prevedere “un Canadair anche presso la base aeronautica di Grosseto, almeno d’estate” è la proposta avanzata dal capogruppo Fi in Consiglio regionale
Stefano Mugnai e contenuta in una interrogazione sugli incendi in Maremma. Mugnai, spiega una nota, chiede alla Regione dettagli su “come abbia funzionato il sistema Antincendi boschivi (Aib), in occasione degli incendi 2017 e soprattutto in occasione di questi ultimi incendi verificatisi ieri 16 luglio”.
L’esponente azzurro chiede un incremento delle flotte di contrasto alle fiamme, domandando alla giunta regionale toscana “se non ritenga opportuno aumentare la dotazione di mezzi aerei, soprattutto per i periodi di periodi alta operatività, posizionando un Canadair presso la base aeronautica di
Grosseto” e “quali altri strumenti abbia intenzione di attivare per la prevenzione e repressione di incendi che appaiono sempre più sistematici e di origine dolosa”.

L'articolo Incendi, nuovo rogo a Marina Grosseto: distrutte 5 auto proviene da www.controradio.it.

LEGAMBIENTE: ” ROGHI IN MAREMMA HANNO MANDATO IN FUMO ECOSISTEMA”

Legambiente“E’ stato distrutto l’ecosistema della Maremma e i tempi di ripristino” denuncia Legambiente, “sono lunghissimi: speriamo vengano individuati i colpevoli.” Il bilancio di ettari bruciati arriva a 150.

“Ringraziamo il grande lavoro della prefettura, dei vigili del fuoco e di tutte le altre forze dell’ordine che si stanno impegnando per ridurre i danni. Ci auguriamo che al più presto vengano individuati i colpevoli e affidati alla giustizia: anche per questo chiediamo ai cittadini di segnalare qualsiasi situazione sospette alla giustizia”. Così Angelo Gentili, dalla segreteria nazionale di Legambiente, in merito ai roghi che hanno interessato la Maremma, in particolare Castiglione della Pescaia.

“La quantità di ettari di boschi e pinete distrutti in pochi giorni costituisce un pesantissimo e gravissimo affronto al patrimonio di natura e biodiversità in Maremma. In poco tempo sono andati in fumo gli ecosistemi, fatti di pianti e animali, che costituiscono l’anima verde del nostro territorio a livello turistico, paesaggistico e naturalistico.” “Per il ripristino e la ricrescita – prosegue Angelo Gentili- ci vorranno tempi lunghissimi e questo, purtroppo, non fa altro che accentuare quello che rappresenta già un enorme danno ambientale al territorio.”

I roghi hanno raggiunto un bilancio di 150 ettari di macchia bruciati dopo l’incendio che martedì ha coinvolto nuovamente la località Le Rocchette a Castiglione della Pescaia, in Provincia di Grosseto. La località era già stata colpita della fiamme lo scorso sabato quando i vigili del fuoco, hanno dovuto evacuare a scopo precauzionale l’intero campeggio adiacente e scavare , in piena emergenza, una trincea tra il campeggio minacciato dall’incendio e la linea di fuoco che avanzava. L’ultimo rogo proprio questa mattina; il focolaio dell’incendio è scoppiato in una baracca e le fiamme, poi domate, si sono estese anche a una porzione di pineta. Sul posto i vigili del fuoco di Grosseto.

The post LEGAMBIENTE: ” ROGHI IN MAREMMA HANNO MANDATO IN FUMO ECOSISTEMA” appeared first on Controradio.

MARINA DI MASSA, ROGO IN UNA BARACCA COINVOLGE PINETA

BARACCA

Marina di Grosseto, un vero e proprio rogo si è sviluppato mercoledì mattina, in una baracca, le fiamme, che sono state poi domate, si sono estese anche ad una parte della pineta.

Si tratta dell’ennesimo incendio che colpisce la Maremma dopo quello di martedì e dello scorso sabato. La baracca andata a fuoco si trovava lungo la strada delle Collacchie, nel tratto tra la rotatoria principale di ingresso a Marina e Fiumara.

Sul posto i vigili del fuoco di Grosseto, intervenuti anche per un principio di incendio in località Casa Mora di Castiglione della Pescaia.

Intanto sono sotto controllo alcuni focolai che permangono, dopo il vasto incendio che ieri ha interessato nuovamente l’area di Castiglione della Pescaia. Dieci i diversi punti di innesco di fuoco. Proprio il gran numero di inneschi fa pensare che possa essere di origine dolosa. Il vasto incendio ha mandato in fumo oltre 120 ettari di macchia. Sono proseguiti per tutta la notte i lavori di bonifica dell’area.

 

The post MARINA DI MASSA, ROGO IN UNA BARACCA COINVOLGE PINETA appeared first on Controradio.