Migranti: Pd Pisa, inaccettabili “suggeritori” proteste

Migranti: Pd Pisa, inaccettabili “suggeritori” proteste

“Non è accettabile sentire persone che dall’altro lato di un telefono si mettano a cavalcare un malcontento mandando in fumo l’impegno degli operatori e degli stessi ragazzi ospitati”.

I migranti del centro di accoglienza di San Giuliano Terme, dove nei giorni scorsi è scoppiata una protesta per avere i soldi in contanti al posto del pasto, si sono finora resi “utili alla comunità che li ospita e le loro richieste devono essere ascoltate e se ci sono problemi devono essere risolti; non è accettabile però, come si apprende dal vicesindaco Marchetti, che ci siano personaggi terzi che alimentano questi ragazzi destabilizzandoli”. Lo afferma in una nota il segretario provinciale del Pd pisano, Massimiliano Sonetti.
“Questi ragazzi – sottolinea il segretario dem – hanno passato momenti di grave difficoltà e arrivano da aree di crisi climatica, umanitaria e di guerra. Se ci sono miglioramenti da apportare alle strutture, al vitto, all’alloggio, abbiamo visto fino ad adesso che sia la Croce Rossa, il Cottolengo e il Comune di San Giuliano, si sono impegnati in prima linea perché le persone vivano il soggiorno con dignità e che non ci siano disagi di alcunché per gli abitanti sangiulianesi. Ma non è accettabile sentire di persone che dall’altro lato di un telefono si mettano a cavalcare un disagio o un malcontento mandando in fumo l’impegno degli operatori e degli stessi ragazzi ospitati”.

L'articolo Migranti: Pd Pisa, inaccettabili “suggeritori” proteste proviene da www.controradio.it.