Inchiesta Lunigiana: Rosati nuovo comandante carabinieri

Inchiesta Lunigiana: Rosati nuovo comandante carabinieri

Ha preso il posto del tenente colonnello Valerio Liberatori, finito nella lista degli indagati.

Il tenente colonnello Massimo Rosati è il nuovo comandante provinciale dei carabinieri di Massa Carrara. Rosati, 42 anni, romano, ha preso servizio a Massa nei giorni scorsi; ha già iniziato ad incontrare i vertici delle altre forze di polizia e le istituzioni locali.

Arriva in provincia in un momento delicato, dopo l’inchiesta della procura di Massa Carrara sui presunti abusi nelle caserme della Lunigiana che ha coinvolto 37 carabinieri. “Ho parlato con il procuratore Aldo Giubilaro – ha detto Rosati – che mi ha rassicurato, dicendomi di lavorare sereno con la mia squadra, nel rispetto della legge, com’è ovvio che sia, e senza nessuna preclusione particolare. Faremo del nostro meglio”.

Rosati ha preso il posto del tenente colonnello Valerio Liberatori, trasferito pochi giorni fa dopo un anno e un mese di permanenza a Massa Carrara.

L'articolo Inchiesta Lunigiana: Rosati nuovo comandante carabinieri proviene da www.controradio.it.