Carrara: sventola di nuovo bandiera Rsi su monte Apuane

Carrara: sventola di nuovo bandiera Rsi su monte Apuane

Sventola ancora la bandiera della Repubblica sociale italiana (Rsi) sulle Apuane, in provincia di Massa Carrara. Stamani è stato scelto il monte Brugiana sopra Massa, protagonista ancora l’ingegnere Manfredo Bianchi, insegnante a Carrara, che ad agosto aveva sventolato lo stesso vessillo sul monte Sagro a Vinca, nel comune di Fivizzano – dove il 24 agosto 1944 i nazifascisti uccisero 173 civili – postando poi la foto su facebook.

Altrettanto è stato fatto questa volta, con la differenza che Bianchi sul Brugiana non era solo: con lui altre 5 persone tra cui Maurizio Lorenzoni, candidato sindaco per il centrodestra a Carrara dove ora è capogruppo di Fi, che sventolava un tricolore. Su fb si vede il gruppo reggere inoltre uno striscione con scritto: ‘Per l’unità nazionale, per la dignità dei vinti, contro la legge Fiano Boldrini, contro i crimini di guerra e del dopo guerra’.
In una nota alla stampa, Bianchi spiega che è salito “assieme a un gruppo di camerati” sul Brugiana, sventolando la bandiera italiana e quella della Rsi, la prima simbolo “della patria”, la seconda “dell’onore dei vinti. Mi auguro questa volta che si
provi a capire evitando le reazioni spropositate precedenti” aggiunge, affermando tra l’altro che la legge “Boldrini Fiano è “liberticida e incostituzionale”. “Non permetto a nessuno – conclude – di dire che le mie iniziative sono uno sfregio alle
vittime della guerra. Le piango tutte, quelle degli eccidi, dei bombardamenti, delle feroci vendette del dopo guerra”. “Un atto di solidarietà a Bianchi contro il linciaggio che ha subito – spiega invece Lorenzoni – . Ho sventolato il tricolore perché
credo che in un paese civile non possa essere impedita la libertà di espressione quando non si commettono reati”.
L’impresa di Bianchi ad agosto aveva suscitato varie polemiche e appena una settimana fa c’era stata una passeggiata antifascista organizzata dall’Anpi sul Sagro, con don Raffaello Piagentini, parroco del duomo di Carrara, i sindaci di Fivizzano
e Fosdinovo, rappresentanti del Comune di Carrara. Il governatore toscano Enrico Rossi aveva invece dato mandato per una denuncia di apologia di fascismo. Un esposto contro Bianchi, per apologia del fascismo, è stato intanto presentato dall’
associazione culturale ‘Fischia il vento’ di Albenga (Savona).

 

L'articolo Carrara: sventola di nuovo bandiera Rsi su monte Apuane proviene da www.controradio.it.