MdP, Rossi: “Costruire subito forza di sinistra, alternativa al Pd”

MdP, Rossi: “Costruire subito forza di sinistra, alternativa al Pd”

“Il dibattito sulla leadership, Pisapia si’/Pisapia no, ha gia’ stancato la maggioranza dei nostri militanti e dei potenziali elettori. Ora si deve convocare l’assemblea nazionale costituente di una nuova forza politica di sinistra ed eleggerne democraticamente i delegati per decidere il profilo ideale e programmatico. L’importante e’ l’unita’ di tutte le forze a sinistra del Pd. Un sondaggio oggi su Repubblica conferisce l’8,2 alla somma di Mdp, Sinistra italiana, Campo progressista. E non siamo ancora nati. A giugno lo stesso sondaggio ci attribuiva 9,5”. Cosi’ Enrico Rossi, presidente della regione Toscana e fondatore di Articolo Uno – Mdp, sulla propria pagina Facebook.

“Un sondaggio oggi su Repubblica conferisce l’8,2 alla somma di Mdp, Sinistra Italiana, Campo progressista. E non siamo ancora nati. A giugno lo stesso sondaggio ci attribuiva 9,5. Aspettare, tergiversare, avvitarci in una inconcludente e noiosa discussione personalistica non serve, anzi ci logora e allontana da noi i tanti che ci guardano con speranza”.

“Il tempo sta per scadere. Dobbiamo subito metterci al lavoro.L’Italia, i giovani, i lavoratori, i precari e i disoccupati, i ceti medi in difficoltà hanno bisogno di una forza seria e di sinistra”, conclude Rossi.

L'articolo MdP, Rossi: “Costruire subito forza di sinistra, alternativa al Pd” proviene da www.controradio.it.

MdP, Rossi: “Costruire subito forza di sinistra, alternativa al Pd”

MdP, Rossi: “Costruire subito forza di sinistra, alternativa al Pd”

“Il dibattito sulla leadership, Pisapia si’/Pisapia no, ha gia’ stancato la maggioranza dei nostri militanti e dei potenziali elettori. Ora si deve convocare l’assemblea nazionale costituente di una nuova forza politica di sinistra ed eleggerne democraticamente i delegati per decidere il profilo ideale e programmatico. L’importante e’ l’unita’ di tutte le forze a sinistra del Pd. Un sondaggio oggi su Repubblica conferisce l’8,2 alla somma di Mdp, Sinistra italiana, Campo progressista. E non siamo ancora nati. A giugno lo stesso sondaggio ci attribuiva 9,5”. Cosi’ Enrico Rossi, presidente della regione Toscana e fondatore di Articolo Uno – Mdp, sulla propria pagina Facebook.

“Un sondaggio oggi su Repubblica conferisce l’8,2 alla somma di Mdp, Sinistra Italiana, Campo progressista. E non siamo ancora nati. A giugno lo stesso sondaggio ci attribuiva 9,5. Aspettare, tergiversare, avvitarci in una inconcludente e noiosa discussione personalistica non serve, anzi ci logora e allontana da noi i tanti che ci guardano con speranza”.

“Il tempo sta per scadere. Dobbiamo subito metterci al lavoro.L’Italia, i giovani, i lavoratori, i precari e i disoccupati, i ceti medi in difficoltà hanno bisogno di una forza seria e di sinistra”, conclude Rossi.

L'articolo MdP, Rossi: “Costruire subito forza di sinistra, alternativa al Pd” proviene da www.controradio.it.

Rossi, abolire numero chiuso Università ovunque

Rossi, abolire numero chiuso Università ovunque

Firenze, Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana e fondatore di Articolo UNO-Mdp, interviene nella polemica scaturita dalla bocciatura da parte del Tar del Lazio dell’introduzione del numero chiuso nella facoltà di studi umanistici dell’Università Statale di Milano.

In un post sulla sua pagina Facebook il presidente Rossi, scrive: “Via il numero chiuso per l’accesso all’università. L’Italia è penultima in Europa per percentuale di laureati. Solo la Romania fa peggio di noi. Hanno ragione gli studenti dell’UDU che vincono il ricorso contro la Statale di Milano e chiedono l’abolizione del numero chiuso ovunque. Per un Paese più colto, più preparato e più giusto.

L'articolo Rossi, abolire numero chiuso Università ovunque proviene da www.controradio.it.

SANITA’, SACCARDI: “DA CGIL POLEMICHE POLITICHE E INSENSATE”

saccardi

“I dati della Cgil sono falsi: abbiamo 10 case della Salute in più e in atto accordo per cronicità sul territorio.” ha detto Saccardi: “ci spieghino qual è loro soluzione.” Mdp: “si rafforzi il dialogo tra Cgil e Regione Toscana”

Le critiche mosse alla sanità toscana da parte della Cgil sono “puramente politiche e hanno poca attinenza con i fatti. Basterebbero le due inaugurazioni di stamani”, del programma Pass rivolto ai disabili e del nuovo day hospital oncologico di Santa Maria Nuova, “per dire che il quadro che la Cgil vuole designare non è veritiero e oltretutto è basato su dati 2015. Certamente le difficoltà ancora ci sono e ancora bisogna rafforzare ancora di più il territorio. Ma delle due l’una, o si rafforza il territorio o si aumentano i posti letto”. Lo ha detto l’assessore toscano al diritto alla salute Stefania Saccardi, parlando con i giornalisti a margine della presentazione del programma Pass, in merito alle polemiche avanzate dal sindacato che ha aperto una vertenza regionale sulla sanità.

“La Cgil parla di 52 Case della salute ma è un dato 2015 – ha osservato – perché oggi, ad esempio, ne abbiamo 10 in più. Inoltre abbiamo molti letti in più di cure intermedie, ed è in atto un accordo con Medicina generale per tenere la cronicità sul territorio”. Secondo l’assessore si tratta di “polemiche prive di senso. C’è poi il problema delle liste di attesa ma dove lo stiamo affrontando aumentando l’offerta e mettendoci risorse in più ci dicono che vogliamo privatizzare la sanità perché magari lasciamo che qualche ecografia o esame del sangue venga fatta presso il privato sociale. Devono spiegarci allora quale alternativa c’è – ha concluso – perché l’alternativa è la soluzione dell’Emilia Romagna che è quella di far lavorare le persone la notte, il sabato e la domenica. Se per la Cgil questa è la soluzione provino a spiegarlo ai lavoratori che assistono”.

“La Regione Toscana faccia il primo passo avanti, invitando la Cgil al dialogo e al confronto: uniche strade per raggiungere una linea d’azione congiunta, che non sia per principio né avversa alle riforme né sorda nei
confronti degli operatori che erogano servizi” della sanità. Lo afferma il capogruppo Mdp in Consiglio regionale Serena Spinelli in merito alle polemiche della Cgil toscana che ha aperto una vertenza sulla sanità.

“Per garantire la rete dei servizi alla persona nei territori serve la massima collaborazione di tutti gli attori e le parti sociali coinvolti – aggiunge in una nota -. La Regione Toscana ha da sempre agito in questa direzione, raggiungendo eccellenze e funzionando come modello per il resto del Paese. Non sono mancate alcune criticità, che definirei anche fisiologiche visto la complessità e la vastità del settore, dovute in primo luogo al taglio di risorse dei Governi nazionali che hanno fortemente indebolito il welfare in tutto il Paese”.

Per Spinelli “anche la riorganizzazione della sanità regionale richiede tempo per stabilizzarsi e per lavorare nella maniera più completa possibile, soprattutto nella rete territoriale su cui dobbiamo insistere poiché anello di congiunzione finale e cruciale nel rapporto coi cittadini”. “Si può condividere o meno il segnale forte lanciato ieri dalla Cgil – conclude -, si può discuterne ed obiettarne i numeri, ma non lasciamolo cadere nel vuoto perché questo non gioverebbe a nessuno”.

The post SANITA’, SACCARDI: “DA CGIL POLEMICHE POLITICHE E INSENSATE” appeared first on Controradio.