Calcio storico Fiorentino, i provvedimenti per la finale

Calcio storico Fiorentino, i provvedimenti per la finale

La partita, tra i Verdi di San Giovanni e i Rossi di Santa Maria Novella, si giocherà oggi sul sabbione di piazza Santa Croce. In pochissimo tempo i biglietti sono andati sold out. “Ancora una conferma che a Firenze c’è grande voglia di Calcio storico”, hanno commentato l’assessore alle tradizioni popolari Andrea Vannucci e il presidente del Calcio storico fiorentino Michele Pierguidi.

 

Oggi domenica 24 dalle 17 si giocherà la finale del torneo del Calcio Storico Fiorentino 2018. La partita sarà preceduta dalla consueta sfilata del Corteo Storico della Repubblica fiorentina e dall’esibizione dei Banderai degli Uffizi.
                                                                                                          
In occasione dell’evento, su disposizione della Prefettura, nell’area delimitata da via dei Benci, borgo de’ Greci, via dell’Anguillara, via Torta, via Verdi, via da Verrazzano, via dei Pepi, largo Bargellini, via Magliabechi, nella fascia oraria alle 14 alle 21, saranno in vigore i seguenti divieti a carico degli esercizi pubblici e attività ambulanti della zona:
– di somministrazione e vendita di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione
– di somministrazione in bicchieri di vetro di ogni altra bevanda
– di vendita per asporto di ogni bevanda in bottiglia o contenitore di vetro o lattina

Inoltre, sulle tribune e in tutta l’area utilizzata per le partite del Calcio Storico Fiorentino, saranno in vigore i seguenti divieti:
– introduzione di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione
– introduzione e detenzione di bottiglie e contenitori di vetro e lattine, artifici pirotecnici, qualsiasi altro materiale esplodente e bombolette spray urticanti.

Per quanto riguarda la circolazione veicolare predisposte le seguenti misure:

Dalle 7 fino alle 20, divieti di sosta in via dei Benci, Borgo Santa Croce, via Magliabechi, piazza Santa Croce, largo Bargellini, Corso Tintori, via da Verrazzano, piazza Cavalleggeri, via dell’Anguillara (tra piazza Santa Croce e via dei Bentaccordi) e piazza Peruzzi.

Dalle 8 fino alle 20, si aggiungeranno i divieti di sosta su lungarno alle Grazie (lato Arno) nel tratto da Ponte alle Grazie e Volta dei Tintori.

Dalle 12 fino alle 17.30, scatteranno divieti di sosta sull’itinerario piazza Santa Maria Novella, via dei Banchi, via dei Rondinelli, piazza Antinori, via Tornabuoni, via degli Strozzi, piazza della Repubblica, via degli Speziali, via Calzaiuoli, piazza della Signoria, piazzale degli Uffizi, via della Ninna, via dei Neri. Dalle 14 previsti anche divieti di sosta in piazza San Firenze.

Per quanto riguarda le chiusure al transito nell’area di Santa Croce e limitrofe, i divieti scatteranno alle 11 e andranno avanti fino alla fine della partita. Questi provvedimenti riguardano piazza Piave (corsia che immette sul lungarno della Zecca Vecchia), via dei Benci, Corso Tintori, via Magliabechi, largo Bargellini, via San Giuseppe, via San Cristofano, via Giovanni da Verrazzano, via dei Pepi (tra via Ghibellina e piazza Santa Croce), via delle Pinzochere, Borgo Allegri (tra via Ghibellina e via San Giuseppe), via Torta (tra via Isole delle Stinche e via Verdi), via dell’Anguillara (tra piazza Santa Croce a via dei Bentaccordi), Borgo dei Greci, Borgo Santa Croce, piazza Peruzzi, Borgo Santa Croce.

Domenica 24, dalle 15.30, previsto un divieto di transito per il passaggio del corteo, in piazza Santa Maria Novella, via dei Banchi, via dei Rondinelli, piazza Antinori, via Tornabuoni, via degli Strozzi, piazza della Repubblica, via degli Speziali, via Calzaiuoli, piazza della Signoria, piazzale degli Uffizi, via della Ninna, via dei Neri, via dei Benci, Borgo la Croce, via Magliabechi e piazza Santa Croce. Infine dalle 19 ulteriori chiusure, per il rientro del corteo, sono previste in Borgo dei Greci, piazza San Firenze, via dei Gondi, piazza della Signoria, via Calzaiuoli, via Porta Rossa, piazzetta di Parte Guelfa.

L'articolo Calcio storico Fiorentino, i provvedimenti per la finale proviene da www.controradio.it.

È ufficiale, la Parte Azzurra non giocherà

È ufficiale, la Parte Azzurra non giocherà

🔈Firenze, con una conferenza stampa tenutasi in Palazzo Vecchio, alla quale sono intervenuti tra gli altri l’assessore allo Sport e alle tradizioni popolari, Andrea Vannucci ed il presidente del Calcio Storico Fiorentino, Michele Pierguidi, l’Amministrazione Comunale ha comunicato ufficialmente che la Parte Azzurra ha deciso di non partecipare al Torneo di San Giovanni 2018.

Al posto dalla Parte Azzurra, giocherà una squadra ‘mista’ composta da calcianti delle associazioni di Parte Bianca e di Parte Verde.

L’Amministrazione ha comunicato inoltre che i biglietti per la semifinale del Calcio storico fiorentino del prossimo 9 giugno saranno in vendita a prezzo ridotto del 50% per garantire una maggiore presenza di pubblico.

Gimmy Tranquillo ha intervistato il presidente del Calcio Storico Fiorentino, Michele Pierguidi:

L'articolo È ufficiale, la Parte Azzurra non giocherà proviene da www.controradio.it.

Promozioni economiche di 80mila euro a favore dei commercianti

Promozioni economiche di 80mila euro a favore dei commercianti

Firenze, presentato oggi in Palazzo Vecchio un pacchetto di promozioni economiche di 80mila euro a favore dei commercianti cittadini, per cofinanziare eventi e iniziative di promozione, nelle zone interessate da cantieri e lavori per le infrastrutture.

Comunicazione ‘social’, fidelity card, animazione sulla ‘public history’ delle botteghe e del quartiere, ma anche formazione qualificata per commercianti: sono solo alcuni degli promozioni che potranno essere sostenuti con il contributo complessivo di 80mila euro messo a disposizione dall’amministrazione comunale per il 2018.

Le misure di intervento previste saranno attuare attraverso specifici avvisi pubblici. La prima riguarda la valorizzazione di sei aree interessate dai lavori per la realizzazione di infrastrutture, con conseguenti disagi e ripercussioni sul tessuto commerciale e artigiano locale: si tratta delle zone di piazza San Jacopino (Quartiere 1), piazza delle Cure (Quartiere 2), Galluzzo (Quartiere 3), piazza dell’Isolotto (Quartiere 4), piazza Dalmazia-via di Novoli (Quartiere 5). La seconda misura cofinanzia iniziative di valorizzazione delle altre aree della città, attraverso progetti di animazione e promozione economica programmati da Centri commerciali naturali o da associazioni di commercianti.

Nella valutazione delle proposte sarà data priorità all’originalità dei progetti, alla capacità di valorizzare i settori economici individuati, ma anche alla sostenibilità organizzativa ed economica della proposta. Il proponente dovrà essere un soggetto senza scopo di lucro, con sede principale e operativa nel Comune di Firenze. I progetti dovranno essere realizzati sul territorio del Comune, con una richiesta di contributo economico che non potrà superare i 10mila euro per ciascun progetto sulla prima misura (a copertura al massimo del 75% del budget complessivo) e i mille euro sulla seconda (a copertura al massimo del 50%) per un totale di 20mila euro. Oltre al contributo economico, il supporto dell’Amministrazione potrà riguardare la promozione dell’evento attraverso gli strumenti di comunicazione istituzionale come la Rete Civica del Comune di Firenze, il sistema del Digital Signage cittadino, il portale Eventi, gli uffici informazioni turistiche e i totem informativi.

Il progetto è stato presentato dall’assessora allo Sviluppo economico Cecilia Del Re e dai presidenti Maurizio Sguanci (Quartiere 1), Michele Pierguidi (Quartiere 2), Alfredo Esposito (Quartiere 3), Mirko Dormentoni (Quartiere 4) e Cristiano Balli (Quartiere 5).

 

L’articolo Promozioni economiche di 80mila euro a favore dei commercianti proviene da www.controradio.it.

Promozioni economiche di 80mila euro a favore dei commercianti

Promozioni economiche di 80mila euro a favore dei commercianti

Firenze, presentato oggi in Palazzo Vecchio un pacchetto di promozioni economiche di 80mila euro a favore dei commercianti cittadini, per cofinanziare eventi e iniziative di promozione, nelle zone interessate da cantieri e lavori per le infrastrutture.

Comunicazione ‘social’, fidelity card, animazione sulla ‘public history’ delle botteghe e del quartiere, ma anche formazione qualificata per commercianti: sono solo alcuni degli promozioni che potranno essere sostenuti con il contributo complessivo di 80mila euro messo a disposizione dall’amministrazione comunale per il 2018.

Le misure di intervento previste saranno attuare attraverso specifici avvisi pubblici. La prima riguarda la valorizzazione di sei aree interessate dai lavori per la realizzazione di infrastrutture, con conseguenti disagi e ripercussioni sul tessuto commerciale e artigiano locale: si tratta delle zone di piazza San Jacopino (Quartiere 1), piazza delle Cure (Quartiere 2), Galluzzo (Quartiere 3), piazza dell’Isolotto (Quartiere 4), piazza Dalmazia-via di Novoli (Quartiere 5). La seconda misura cofinanzia iniziative di valorizzazione delle altre aree della città, attraverso progetti di animazione e promozione economica programmati da Centri commerciali naturali o da associazioni di commercianti.

Nella valutazione delle proposte sarà data priorità all’originalità dei progetti, alla capacità di valorizzare i settori economici individuati, ma anche alla sostenibilità organizzativa ed economica della proposta. Il proponente dovrà essere un soggetto senza scopo di lucro, con sede principale e operativa nel Comune di Firenze. I progetti dovranno essere realizzati sul territorio del Comune, con una richiesta di contributo economico che non potrà superare i 10mila euro per ciascun progetto sulla prima misura (a copertura al massimo del 75% del budget complessivo) e i mille euro sulla seconda (a copertura al massimo del 50%) per un totale di 20mila euro. Oltre al contributo economico, il supporto dell’Amministrazione potrà riguardare la promozione dell’evento attraverso gli strumenti di comunicazione istituzionale come la Rete Civica del Comune di Firenze, il sistema del Digital Signage cittadino, il portale Eventi, gli uffici informazioni turistiche e i totem informativi.

Il progetto è stato presentato dall’assessora allo Sviluppo economico Cecilia Del Re e dai presidenti Maurizio Sguanci (Quartiere 1), Michele Pierguidi (Quartiere 2), Alfredo Esposito (Quartiere 3), Mirko Dormentoni (Quartiere 4) e Cristiano Balli (Quartiere 5).

 

L’articolo Promozioni economiche di 80mila euro a favore dei commercianti proviene da www.controradio.it.

Giardini di Campo di Marte: la tre giorni di cibo e sport

Giardini di Campo di Marte: la tre giorni di cibo e sport

Riparte oggi, venerdì 6 aprile, e durerà fino a domenica, la seconda edizione di Campi di Marte, la tre giorni dedicata ad attività fisica e cibo di strada con villaggio sportivo dietro lo stadio Franchi.

Dopo la prima fortunata edizione 2017, che registrò oltre 20mila presenze e 60mila fan sui canali social, la nuova edizione di Campi di Marte si allarga, coinvolgendo ancora più realtà sportive del territorio. Ventiquattro associazioni sportive, nove foodtruck da tutta Italia, tre giorni per sperimentare in modo totalmente gratuito e giocoso moltissimi sport diversi all’aria aperta, dalla scherma alle arti marziali, dalla ginnastica artistica al baseball, dal golf alla vela. Sono questi i numeri della rassegna dedicata all’attività fisica e al cibo di strada, che darà vita a un villaggio sportivo in viale Pierluigi Nervi, dietro lo stadio Artemio Franchi (lato maratona).

Per un lungo weekend l’area da 3000 mq adiacente ai Giardini di Campo di Marte si riempirà di associazioni sportive del quartiere per permettere a grandi e piccoli di conoscere e provare i cosiddetti sport minori, ovvero quelli che raccolgono numeri più contenuti rispetto al calcio, nel panorama italiano, ma richiamano altrettanta passione e dedizione.

Prove pratiche e intrattenimento si alterneranno il venerdì dalle 17 alle 20, il sabato e la domenica dalle 10 alle 20, con musica live e dirette radio condotte da Lady Radio, mentre il villaggio del gusto rimarrà in funzione per spuntini e cene golose fino alle 22.

Sarà possibile scegliere tra gli hamburger di chianina de La Toraia, i panini imbottiti di Panino Tondo, lo streetfood di mare di Pescepane, il barbecue in stile stelleestrisce firmato da Phil’s Slow Smocked American Barbecue, con affumicatura da legna di quercia, gli arrosticini abruzzesi di Ape Scottadito, la pizza romana di Pizza Pig, le specialità culinarie toscane di DanSi, quelle etniche di Nura e l’internazionale pastasciutta di Pastation.

Non solo streetfood però, anche streetart: in occasione di Campi di Marte sarà infatti realizzato anche un murales, lungo il muro che delimita l’area del parcheggio dietro lo stadio, con il coinvolgimento di alcuni artisti di strada, in accordo con il Comune di Firenze, che ha individuato appositi spazi in città dedicati a questa forma artistica.

La domenica poi si svolgerà anche ‘Cantine in piazza’, il mercatino di oggetti usati con cento espositori.

Spazio anche alla solidarietà: dopo l’installazione di un defibrillatore nei Giardini di Campo di Marte, donato dagli organizzatori in occasione della prima edizione della manifestazione, anche quest’anno Campi di Marte penserà alla salute del quartiere, con corsi di primo soccorso gratuiti aperti a tutti i cittadini.

“Una manifestazione che ha esordito lo scorso anno con una partecipazione straordinaria – ha detto l’assessore allo Sport Andrea Vannucci – Protagoniste tantissime associazioni sportive del quartiere e non solo, in una vera e propria festa dello sport anticipata rispetto a quella canonica di settembre. Un bel modo per avviarsi alla conclusione della stagione sportiva in corso all’insegna anche del mangiar bene – ha proseguito Vannucci – in un rapporto tra attività sportiva e alimentazione sempre più strategico in tema di politiche pubbliche”.

Anche il presidente del Quartiere 2 Michele Pierguidi si è espresso, confermando che “Lo scorso anno abbiamo avuto 20mila partecipanti e anche quest’anno, per tre giorni, trasformeremo quello che di solito è un parcheggio di fronte allo stadio Franchi, accanto al centro sportivo Davide Astori e al giardino Niccolò Galli, in un luogo di sport.

I ringraziamenti vanno inoltre al lavoro del presidente della commissione Sport Lorenzo Bonciani, che ha coinvolto tante associazioni sportive del territorio.

Tra gli sport che sarà possibile provare durante la tre giorni varie specialità dell’atletica leggera con Atletica Firenze Marathon, Nordic e Power Walking con Nordic Walking Active Toscana, scherma (Accademia Schermistica Fiorentina), golf (Circolo del Golf dell’Ugolino), thai chi (solo sabato e domenica con l’Associazione Fiorentina Tai Chi Chuan ASD), mini baseball (Fiorentina Baseball SSD, ASD Junior Firenze), corsi di vela (Lega Navale Italiana Firenze-Prato), danza e ginnastica artistica (La Genziana ASD, PGS Fantasia Accademia Danza), boxe e arti marziali (A.P.F.Bundu Boxe, RUA67 Academy, Aics Firenze Karate), mini volley (Rinascita Volley, US Sales ASD, Sancat ASD, PGS Florentia, Figline Aics), calcio (US Sales ASD, US Africo), basket (Pallacanestro Femminile Firenze, Pino Dragons Basket, Sancat ASD, US Affrico).

La manifestazione è promossa da Comune di Firenze e Quartiere 2, con il supporto di numerosi sponsor tra cui Santa Cristina, C.A.R. Fiat, Tecnocasa.

L'articolo Giardini di Campo di Marte: la tre giorni di cibo e sport proviene da www.controradio.it.